Latisana, non solo foghere

Altre notizie in breve


Società si e società no

Tra le delibere di fine anno, una di queste ha decretato l’uscita del Comune di Latisana dal capitale sociale e dal consiglio di amministrazione  di quattro società, ritenute non strategiche all’attività dell’Amministrazione Comunale, mentre per altre tre si è ritenuto di proseguire nella compartecipazione. Le quattro società che salutano col nuovo anno Latisana sono la La Tisana Power Srl, nata per costruire la centrale a biomasse a Paludo e che aspetta gli investimenti della Zignago; la Tisana Sharif  Srl che praticamente gestisce il discorso ippodromo o centro allenamento cavalli di Bevazzana, la Friulewnergie Srl, nata con lo scopo di vendere energia derivante da fonti rinnovabili, e che non ha rappori attuali col Comune ed infine l’AMGA Azienda Multiservizi Spa che opera su Udine e dintorni. Latisana invece resta dentro il CSR, che si occupa dei rifiuti, il CAFC, che provvede a rifornire di acqua Latisana e la Lignano Sabbiadoro Gestioni Spa che era la vecchia azienda di soggiorno e si occupa di Turismo

Albo  informatico    (leggi tutto)



Latisana si è data una mossa a livello informatico e da ora in poi tutti gli atti, i bandi, i concorsi e le altre notizia ufficiali si potranno vedere anche sull’apposito spazio del sito web del Comune. Si tratta di aderire ad una norma che prevede appunto di spostare la validità delle comunicazioni dalla carta ai bit: dall’albo pretorio del Comune al Sito del Comune. Per un periodo di tempo, la pubblicazione avverrà su entrambi io canali informativi. Sarebbe interessante capire qual è il grado di alfabetizzazione informatica dei cittadini di Latisana, quanti sanno usare il pc e internet e quanti sanno andare a vedere i bandi ed i concorsi sul sito del Comune. Speriamo sempre di più.

Foghera a Sabbionera

Bella e partecipata ieri sera la foghera di Sabbionera, accesa poco prima delle 19.00 nel campo alle spalle della popolosa frazione, proprio al confine con Via Stretta e Paludo; alta e ecologica, la foghera è stata benedetta davanti a circa 400 persone, accorse anche da “fuori” frazione per vedere lo spettacolo. Perfetto nel ruolo di padrone di casa l’assessore Ezio Simonin che non ha mancato di ringraziare tutti i collaboratori, salutare i presenti, politici e non, e menzionare le altre foghere, di Pertegada (ieri sera) e di Latisanotta (oggi pomeriggio verso le 18.30). Per chi crede agli auspici della direzione del fumo, anche se l’abile presentatore ha parlato di “est” e quindi buoni segnali, credo sia più corretto dire che il fumo è salito dritto verso il cielo, lasciando ad ognuno dei presenti la voglia di vedere nel migliore dei modi il proprio personale futuro.

Condividi il post!

PinIt