latisana pedala, teatro e quiz

Latisana Pedala

Ben 323 iscritti alla Latisana Pedala di ieri domenica 2 settembre, organizzata dal Velo Club e dal Milan Club. Potevano essere molti di più se le rpevisioni del tempo fossero state sincere, invece avevano messo pioggia e questo ha rallentato la partecipazione; come si ricorderà l’edizione 2011 era saltata a causa di problemi di responsabilità ed organizzativi. La cicloturistica è partita ed arrivata in ritardo poiché in molti, vista la bellissima giornata, hanno deciso di iscriversi all’ultimo minuto e quindi l’arrivo è slittato verso le 13.00.

Stagione teatrale al via

La XV stagione teatrale di Latisana inizierà il 16 novembre e andrà avanti fino al 20 marzo 2013. Si apre il 16/11 con Open Day, con Angela Finocchiaro e Michele di Mauro. Il 30 novembre tocca a Gaber se fosse Gaber, con Andrea Scanzi. Il 13 dicembre Occidente solitario, con Claudio Santamaria e Filippo Nigro. Nel 2013, il 22 gennaio La fine dell’inizio, con Ludovica Modugno, Graziano Piazza e Stefano Santospago. Il 30 gennaio danza con Rossella Brescia, in Amarcord con le musiche di Nino Rota. Il 14 febbraio Aspettando Godot, con Natalino Balasso e Jurij Ferrini. 28 febbraio: Se devi dire una bugia dilla ancora più grossa, con Antonio Catania, Gianluca Ramazzotti, Miriam Mesturino, Raffaele Pisu e Nini Salerno. Si chiude il 20 marzo con Il nipote di Rameau, con Silvio Orlando. Tutti gli spettacoli all’Odeon ovviamente.

Quiz

Chi ha detto, in una assemblea in un luogo istituzionale,  una frase che suona più o meno così: “ ….lei non deve parlare perché ha già un consigliere comunale che la rappresenta…..”

Chi indovina vince una doppia pastasciutta (….l’8 settembre alle 23.59 al Settembre DOC)

Condividi il post!

PinIt

3 commenti su “latisana pedala, teatro e quiz”

  1. Stefano ha detto:

    Ciao Bacucco,

    volevo proporre anch’io un quiz…

    Sabato scorso ho parcheggiato in Via Rocca, ho messo le monetine nel parcometro, e ho notato, come innumerevoli altre volte, una Honda CRV nera proprio di fronte alla sede della Polizia Municipale, ovviamente senza ticket del parcheggio.

    Ma la solerzia dei vigili si manifesta solo quando si mettono sullo stradone o si tratta dell’auto di un intoccabile?

    Tripla razione di pastasciutta a chi indovina il motivo del mancato pagamento del parcheggio e della mancata multa.
    Potremmo anche proporre un quiz a risposta multipla:
    1) il possessore è disabile ma si è dimenticato il contrassegno a casa
    2) il possessore doveva espletare un urgentissimo bisogno e non ha avuto il tempo di fare il bigliettino
    3) il possessore non distingue bene i colori e magari il blu delle striscie per lui è bianco

    A parte le facili battute ci sono due o tre macchine, sempre le stesse, che utilizzano i parcheggi a pagamento senza pagare, e non ho mai visto che si prendessero una multa. Come mai?

  2. alessandro ha detto:

    Manca la risposta:
    4) il possessore lavora attivamente per la comunità mentre gli altri stanno a guardare e poi criticare
    A parte le facili battute, penso si tratti semplicemente di evitare di “calcare la mano” su chi quei parcheggi li utilizza non per andare a far compere ma per lavorare per noi. Se poi per qualcuno è fastidioso pagare pochi centesimi… o si compra una Honda CRV nera, o comincia a dare una seria mano al paese!

  3. Stefano ha detto:

    Vorrei puntualizzare due cose:
    1) non si tratta di evitare di calcare la mano bensì eventualmente di omissione di atti d’ufficio da parte di quei vigili che uscendo dalla propria sede non rilevino le violazioni al codice della strada da parte di questi operosi e volonterosi cittadini, ahime’ un po’ sbadati…
    2) il sottoscritto magari non lavora attivamente per la comunità ma rispetta le regole, paga le tasse e vorrebbe che le leggi e le regole fossero applicate e rispettate da tutti.

    E comunque la mano al proprio Paese la si da anche facendo spese nelle attività commerciali cittadine e pagando le tariffe dei servizi comunali.

I commenti sono disabilitati.