Latisana, Scuole, strade e sprechi

Tabelloni da sistemare

Stavolta non è colpa del Comune, ma della Provincia di Udine che a suo tempo aveva speso circa un miliardo, se ricordiamo bene, per fare tutta una serie di cartelloni informativi storici sul territorio: Ne aveva fatti allestire diverse centinaia, sparsi su tutto il territorio, anche belli devo dire, utili anche, perche illustravano monumenti o situazioni o ambienti con dovizia di particolari e ricchezza di immagini. Ora il tempo ha inesorabilmente logorato questi tabelloni e la manutenzione è assente. Sono della Provincia, ma a fare brutta figura siamo noi: forse una sistemata sarebbe opportuna, facendosi mandare gli originali e ristampandoli, forse anche da qualche ditta in cambio di pubblicità. Lasciarli così è del tutto inutile e brutto, tanto vale toglierli. Nella foto quelli su Viale della Stazione.

Scuole: il Comune è attento e si muove. Bene.     (leggi tutto)



Lunedì vi avevamo dato conto del problema riguardante la possibile chiusura di ben  tre scuole: le primarie (elementari) di Paludo, Latisanotta e Pertegada. Questo perché la Regione aveva dato delle linee guida in ottemperanza al decreto della Gelmini e conseguentemente la Provincia, competente per le scuole, aveva chiesto deduzioni ai vari comuni interessati. Il Comune di Latisana, evidentemente già allertato e informato per le vie ufficiali, ha risposto picche e chiede di mantenere le tre scuole. Il ragionamento fatto è condivisibile in pieno: se da un lato si sottolinea come 266 alunni (la somma delle tre scuola minacciate di chiusura) non ci possano stare nelle scuole di Viale Stazione, e questo è scontato, dall’altro lato si fa anche un discorso di aggregazione sociale e di identità delle frazioni, che proprio attorno a scuola e chiesa costruiscono il loro tessuto sociale. Ha perfettamente ragione il Comune e bene ha fatto a dire di no. Solo che bisogna vigilare, e non lasciar passare la cosa sotto traccia, anzi, chiedere una risposta scritta e confermare un punto fermo: le scuole non si chiudono. Punto.

Ancora scuola. Da potenziare

Un’altra battaglia è stata iniziata dal Comune di Latisana, per ottenere l’assegnazione del Liceo Linguistico nel complesso del centro studi di Latisana, zona Tempio. Anche in questo caso le motivazioni sono del tutto condivisibili: si tratta di dare concretezza alla natura turistica e nautica della zona di Latisana, vocata al turismo, e impedire che molti studenti emigrino a Portogruaro dove quel tipo di scuola esiste. La Provincia dovrebbe capire ste cose, bisogna insistere. Bravo Comune.

Luci e suoni: 5.500 euro

Non solo libri nelle spese natalizie del Comune di Latisana; dopo i 10.000 euro dati a “la bassa” per fare un libro (curiosa la reazione di alcuni assessori quando si chiedevano notizie…) tocca alla Pro Latisana che coordina le iniziative di Natale e ha fatto installare luci & suoni; belle le luci proiettate sui muri dei palazzi, non è una novità, ma sono belle; suoni invece speriamo che cambino le canzoni de i cd: quelle degli ultimi anni le conoscevamo a memoria.

Asfalti e strade

Sono in dirittura d’arrivo i lavori sulla statale 14, in zona Ufficio Postale e Teatro Odeon; sistemati i grandi tuboni per lo smaltimento delle acque, superati i tanti problemi legati alla pioggia, entro questa settimana i lavori dovrebbero terminare, giusto in tempo per le feste. La strada verrà asfaltata, ma solo tra molti mesi, dopo l’assestamento del terreno, si procederà a un lavoro definitivo. Intanto dopo Via Verdi (era ora) l’asfalto verrò messo su Via Dietro Chiesa (dal Bar di Mondolo al Cimitero), su Via Nazario Sauro (dall’incrocio con Via Dietro Chiesa fino alla curva) e in Via Forte a Pertegada. Si dovrebbe votare ogni anno.

Condividi il post!

PinIt