Latisana, vino, turisti e 250

Latisana che bella figura…..

Da mesi sostengo che il vino di Latisana possa e debba diventare tramite e veicolo per lo sviluppo turistico e la riconoscibilità del territorio; senza andare alla famosa villotta o alla ormai chiusa cantina sociale, è proprio il discorso della qualità del vino ad essere pregnante per tutto il comparto turistico. Il gusto, la piacevolezza, il gradimento del vino sono tutti fattori opinabili, ma è pur vero che in ogni concorso vengono premiati i vini migliori, o almeno quelli che alla maggioranza piacciono di più. Sabato 30 aprile, nella prestigiosa cornice di Stalla Pasqualis concessa dal Comune di Aquileia, si sono svolte le premiazioni ufficiali della 50° edizione della Rassegna del Vino di Aquileia e della Riviera Friulana, che, per il primo anno, oltre ai vini della zona DOC Aquileia, acclude anche i vini delle zone DOC Latisana e DOC Annia. Sono stati consegnati ben sette premi: Friulano DOC Annia 2010 – Az. Agr. Cav. Emiro Bortolusso – Carlino; Pinot Grigio DOC Aquileia 2010 – Az. Agr. Obiz – Cervignano del Friuli; Traminer Aromatico DOC Aquileia 2010 – Fattoria Clementin – Terzo di Aquileia; Verduzzo Friulano DOC Latisana 2007 – Az. Agr. Modeano – Palazzolo dello Stella; Cabernet Franc IGT Venezia Giulia 2009 – Az. Agr. Cristian Ballaminut – Terzo di Aquileia; Merlot DOC Aquileia 2009 – Az. Agr. Donda Giovanni – Aquileia  ed infine Refosco dal Peduncolo Rosso DOC Aquileia 2009 – Tenuta Ca’ Bolani – Cervignano del Friuli.Notate niente?? Manca qualcuno? Manca Latisana….. Ora io non so se le cantine della zona hanno partecipato o meno, e poco cambia: non siamo riusciti a vincere nemmeno un premio su 7 e eravamo praticamente a casa. Nessuno ha nulla da dire?? Annotazione a parte: ho visto con dispiacere un bel ristorante a Gorgo chiudere e uno a Pertegada cambiare gestione: me ne dispiace molto, significa che la crisi ha colpito duramente.

Latisana turistica   (leggi tutto, clicca)



 


Facciamo tutto il possibile per i turisti? L’ufficio della Pro Latisana che è anche punto informativo della Regione è dotato di molte cartine e depliant e il personale è competente e gentile, ma si trova piuttosto decentrato rispetto al movimento turistico occasionale, che trova nel Duomo e in Piazza Garibaldi il “centro” naturale delle loro soste. Anche ieri abbiamo visto questo fatto e la colpa non è di nessuno. Un piccolo suggerimento: perché non posizionare un tabellone turistico con porta depliant vicino alla chiesa? Da li poi i turisti possono essere dirottati alla Pro Latisana o sul territorio o sulle strade turistiche.

Quanto costa farsi eleggere?

Le cifre annunciate all’Odeon durante la serata del confronto a cinque sono rispettabili e possono essere vere; non abbiamo motivo per non credere a quanto dichiarato dai presenti, anche se i dubbi sono leciti, soprattutto a vedere il proliferare di camion e manifesti e serate con buffet e tendoni. Per certo sappiamo che ai componenti della squadra del PDL è stato chiesto un contributo volontario di 250 euro, mentre per ex sindaci ed assessori la cifra è molto più alta; questo senza tener conto di eventuali iniziative personali.

Condividi il post!

PinIt