Latisanotta e gemellaggio + magg/minoranza

Gemellaggio: avanti tutta


Le giornate dei ragazzi di Reichenau An der Rax, ospiti a Latisana per la “Settimana Linguistica”, proseguono intense e con momenti assai diversi tra loro.  Nella prima foto vediamo tutto il gruppo sulle scalinate del Palasport di Via Bottari durante l’incontro di lunedì con le autorità; erano presenti, tra gli altri, l’Assessore regionale De Anna, il sindaco Benigno, gli assessori Geremia e Tognato e il responsabile del gemellaggio Bortoluzzi. Nella seconda foto un gruppo fermato al volo durante la visita al mercato di Latisana, dopo la mancata risalita del Tagliamento con la barca del viaggio settimanale Lignano –Latisana: meglio in autobus….

Lavori…ecologici a Latisanotta    (leggi tutto, clicca)



 

Recentemente abbiamo letto che il Comune si è attivato con il Consorzio di Bonifica per la sistemazione del Canale Latisanotta che attraversa Via Trieste a metà tra Crosere e Latisanotta; siamo andati a vedere ed ecco le foto. Partiamo dal nuovo ponte

che è stato fatto e che, con la classica miopia progettuale, è stato fatto stretto come prima, con i marciapiedi in più, ma senza spazio per la eventuale pista ciclabile. Eppure la pista ciclabile è stata iniziata a Latisanotta e quindi aveva senso prevederla fino a Crosere, magari non farla subito, ma prevedere il ponte più largo, questo si. Se si vedono poi i lavori del canale, quelli fatti in attesa di quelli da fare, si scopre subito la natura “ ecologica “ di tali lavori; lasciati all’abbandono, la natura si da da fare e si riprende il mal tolto, le pareti scivolano e franano e terra e piante tendono a ricoprire il buco, ripristinando quello che c’era prima.

Forse non è l’ideale per smaltire le acque, ma questo è quello che si vede. Già che c’eravamo, siamo andati a vedere a Latisanotta alcune segnalazioni. La prima riguarda la pista ciclabile che inizia proprio sull’incrocio semaforico:fatti pochi metri si trovano due bidoni delle immondizie, proprio sulla pista ciclabile e….”no par bon!”.

La seconda riguarda la zona sull’argine appena dietro il campo sportivo; qui il problema è doppio. Il fondo della pista ciclabile non è compatto e impedisce o rende estremamente difficile il transito delle biciclette normali, con gomme lisce e anche le carrozzine per bambini fanno fatica perché affondano nel ghiaino. Poi c’è lo stato di abbandono della pista e di quello che c’è attorno; le piante piantumate fanno fatica a crescere (aspettiamo), manca però tutto, da una panchina a un cartello a coprire i buchi e sfalciare l’erba……. Insomma se si spendono i soldi poi bisogna anche fare manutenzione. O no?

Minoranza e maggioranza

Oggi, giovedì, si riuniscono i rappresentanti in Consiglio Comunale della minoranza per stabilire regole e candidare persone nella nomina delle varie Commissioni Comunali; molte di esse sono poco utili, altre un pò di più e quindi la “regola”  2/1, due della maggioranza e uno della minoranza, potrebbe permettere di dare spazio e voce a chi non ne ha trovato nelle recente competizione elettorale. Ma ancora più importante, politicamente parlando, è valutare la tenuta dei ruoli delle varie persone: già si comincia a vociferare di scontenti e malumori, cosa abbastanza normale, e si vedono riunioni con gente che pensi sia di qua, ritrovarsi con gente che sta di la. E’ la politica ed è Latisana. Nulla di nuovo sotto ilsole.

Condividi il post!

PinIt