latisanotta e gorgo e paludo e ronchis, non sappiamo, l.n.i., mamme, lucciolata, fanteria d’arresto e macchine agricole

Quello che (“non”) sappiamo

Non sappiamo quando verrà restituita la ristrutturata statua di Sante Monachesi a Pertegada, e ci piacerebbe che qualcuno ce lo dicesse.

Non sappiamo di come vanno gli incontri del Comune nelle frazioni, Bevazzana e Latisanotta, e ci piacerebbe saperlo.

Non sappiamo la storia del libro di successo, premiato, fatto dai ragazzi della Scuola Elementare di Latisanotta e dalle maestre, e le cose belle andrebbero dette e mostrate.

Non sappiamo come va il PISUS

Non sappiamo com’è il progetto dettagliato delle due rotatorie di Paludo e Pertegada

Non sappiamo cosa verrà messo dentro il Museo ex Stazione Ippica

Non sappiamo chi ha chiesto di rifare per 4 milioni di euro la Piazza di Pertegada. (errata corrige, sono 3..)

Ma siamo certi che qualcuno queste cose le sa.

Paludo chiude per salvare Latisanotta. Latisanotta chiude per salvare Ronchis

Sembra avviata alla chiusura la scuola elementare di Paludo. Con la mancata realizzazione della classe prima, si andrà sempre di più alla integrazione tra Latisana Capoluogo e la ex frazione di Paludo e la scuola è destinata alla chiusura. Alcune mamme, preoccupate o sollevate, dipende, ci hanno parlato di 14 iscritti alla classe di Paludo, che non bastano, e di 10 iscritti ala classe di Latisanotta, che non bastano per fare una classe. La decisione sarebbe stata quella di chiudere Paludo e aumentare cosi Latisanotta, con qualche dirottamento su Pertegada o Latisana. Pareri favorevoli e contrari si sdoppiano e comunque una scuola che chiude è sempre un brutto segno per l’identità della frazione. Altra scuola, altra ipotesi: l’asilo di Latisanotta chiude. L’apertura del nuovo e costoso asilo di Ronchis ha creato una offerta che potrebbe essere superiore alla domanda e quindi i vertici delle due strutture (sono private) stanno pensando di chiudere la vecchia struttura di Latisanotta e puntare tutto su quella nuova di Ronchis. Staremo a vedere.

Oggi riunione di mamme

Oggi giovedì alle 16.45 a Gorgo, Scuola dell’Infanzia,  riunione di mamme di tutte le frazioni per discutere dell’Asilo di Gorgo e delle altre problematiche relative ai recenti aumenti dei costi e delle rette. Questo l’avviso:

È STATA INDETTA PER IL GIORNO 10 MAGGIO ALLE ORE 16.45 PRESSO LA SCUOLA DELL’INFANZIA DI GORGO UN ASSEMBLEA DEI GENITORI DEGLI ALUNNI DEGLI ISTITUTI DI GORGO E PERTEGADA PER DISCUTERE IL SEGUENTE  ORDINE DEL GIORNO:

– MODIFICHE TARIFFE COMUNALI 2012

– SCADENZA DEI BUONI MENSA E INTRODUZIONE DI UNA TARIFFA UNICA DI € 85 MENSILI

– AUMENTO DELL’80% DEI TRASPOSRTI SCOLASTICI

– VARIE ED EVENTUALI

Seguirà la prossima settimana un incontro in Municipio.

Centri Estivi e Sport Camp

Ecco la locandina

Dal Gruppo Mamme di Latisanotta riceviamo e volentieri pubblichiamo

Oggetto: LUCCIOLATA VIE DI NATALE A LATISANOTTA

SABATO 19/5/2012 DALLE ORE 20.30 partenza Piazzale Chiesa a Latisanotta. Il gruppo Mamme di Latisanotta organizza l’ annuale Lucciolata di Solidarietà. Partenza ed arrivo in Zona Festeggiamenti vicino la Chiesa di Latisanotta. All’ arrivo ci sarà una magnifica Pastasciutta preparata dal Gruppo Alpini di Latisanotta. I dolci realizzati dalle Mamme di Latisanotta e da chi volontariamente vuole/puo’ contribuire. Canteremo assieme con: Gruppo Musicale C.A.M.P.P.  e Coro Virgo Melodiosa di Latisanotta. Il ricavato delle offerte verrà interamente devoluto alla “Via di Natale” di Aviano . Vi aspettiamo numerosi con pile, torce, candele…. luci e tanti AMICI !!

Gruppo Mamme Latisanotta

Fanti d’Arresto a Latisanotta

Domenica 20 maggio a Latisanotta “Ricordo di tutti i Caduti delle Guerre”; la cerimonia avrà inizio alle ore 10.00 con l’ammassamento nel piazzale della chiesa di Latisanotta; alle 10.30 Santa Messa nella Chiesa di Santa Maria Maddalena. Alle 11.30 Formazione e sfilata sino al Monumento in Via Libertà: Onore ai Caduti e poi breve incontro conviviale in Oratorio

Giornata Nazionale della Sicurezza in Mare (Grazie Pro)

La Presidenza Nazionale Lega Navale Italiana ha indetto per i giorni 12 e 13 maggio p.v. la “Giornata Nazionale della Sicurezza in Mare”, sollecitando la più ampia adesione da parte delle strutture periferiche dislocate sul territorio Nazionale  (Sezioni e Delegazioni). La Delegazione di Udine-Lignano con l’appoggio e la collaborazione della Capitaneria di Porto – Guardia Costiera di Lignano, rappresentata dal suo Comandante Tommaso Cassano, organizzerà una serie di eventi rivolti a sensibilizzare i diportisti , la cittadinanza, i media locali, e le Autorità, su un tema così rilevante per tutti gli appassionati di mare e di navigazione. La cronologia degli eventi sarà la seguente: sabato 12 maggio 2012, ore 17.30 presso la Sala Convegni – Turismo FVG in Via Latisana n° 42– Lignano Sabbiadoro (UD) si svolgerà la conferenza introduttiva sul tema della “Sicurezza in Mare” con relatori il Comandante Tommaso Cassano e il Comandante Pompilio Paganini, i quali illustreranno i seguenti argomenti: La Guardia Costiera e la salvaguardia della vita umana in mare; L’istituzione giuridica del “Soccorso in Mare” (C.d.N. art 489 e segg.); Il nuovo Regolamento di Sicurezza della Navigazione da Diporto  (Titolo III Regolamento attuativo Codice Nautica da Diporto); Il “Certificato di Sicurezza” e la relativa Tabella delle dotazioni di Sicurezza minime da tenere a bordo; L’uso de VHF nelle emergenze; I sinistri marittimi e la “denuncia di evento straordinario”. La conferenza si concluderà con una breve descrizione del programma da svolgere in mare il giorno successivo (apertura zattera di salvataggio, uso dei segnali di soccorso e recupero di uomo a mare). Seguirà buffet offerto dalla LNI Delegazione di Udine Lignano. Domenica 13 maggio 2012, ore 13.00 partenza delle imbarcazioni dei Soci della Lega Navale Italiana dalle rispettive darsene. Ore 14.30 incontro in mare con i mezzi messi a disposizione dalla Capitaneria di Porto – Guardia Costiera di Lignano, in prossimità del segnale di acque libere di Lignano (boa foranea). Seguiranno le dimostrazioni dell’apertura di alcune zattere autogonfiabili, dell’utilizzo dei segnali di soccorso (fuochi a mano, razzi a paracadute, fumogeni) e della manovra di recupero “Uomo a mare”. Al termine libertà di manovra per tutti! Chiediamo cortesemente la conferma tempestiva dell’adesione al programma.

A Latisana “Incontro Codice della Strada”

La Federazione Provinciale Coldiretti di Udine, organizza un incontro sul tema:

“CODICE DELLA STRADA E CIRCOLAZIONE DELLE MACCHINE AGRICOLE”  PRESSO LA SALA CONSIGLIARE DEL COMUNE DI LATISANA SEDE COMUNALE in P.ZZA  INDIPENDENZA  74 – 2 PIANO, giovedi’  10 MAGGIO 2012  alle ore 20.30  – PROGRAMMA

PRESENTAZIONE     – ASS.  ATTIVITA’ PRODUTTIVE DEL COMUNE DI LATISANA SIG. ANDREA TOGNATO

– VICE PRESIDENTE DELLA FEDERAZIONE PROV.LE COLDIRETTI DI UDINE – P. A. GRAZIANO ZANELLO

– VICE DIRETTORE DELLA FEDERAZIONE PROV.LE COLDIRETTI DI UDINE – DOTT. CLAUDIO BRESSANUTTI

ARGOMENTO              LEGISLAZIONE E OPERATIVITA’ PRATICHE  RELATORE                 GIUSEPPE SCAINO – FUNZIONARIO COLDIRETTI UDINE

ARGOMENTO              DISPOSITIVI DELLE MACCHINE AGRICOLE  RELATORE                  P.I. GABRIELE PITT – FUNZIONARIO MOTORIZZAZIONE UDINE

ARGOMENTO              NORME DI COMPORTAMENTO SU STRADA E SANZIONI  DI PAGAMENTO E ACCESSORIE

RELATORE                  CAP. ALBERTO ADAMI – COMANDANTE DELLA POLIZIA COMUNALE DI LATISANA

ARGOMENTO              ISTITUZIONE DEL FASCICOLO PER LE NUOVE MODALITA’ DI ACCESSO AL CARBURANTE AGEVOLATO

RELATORE                  DOTT.  MICHELE DAZZAN

ARGOMENTO              ASPETTI FISCALI – ACQUISTO E VENDITA MACCHINE  AGRICOLE E TRASPORTI DI PRODOTTI AGRICOLI

RELATORE                 DOTT. RENATO NICLI

Condividi il post!

PinIt

12 commenti su “latisanotta e gorgo e paludo e ronchis, non sappiamo, l.n.i., mamme, lucciolata, fanteria d’arresto e macchine agricole”

  1. davide ha detto:

    La scultura di Sante Monachesi è pronta e verrà riconsegnata come previsto nel mese di giugno alla comunità, con una piccola cerimonia che cadrà esattamente a 40 anni dal dono dell’opera da parte del Maestro. A tempo debito “useremo” questo sito per pubblicizzare adeguatamente l’evento.
    Il rifacimento della piazza di Pertegada è stata voluta almeno dai 2859 aventi diritto al voto che, votando l’attuale amministrazione, ha condiviso il programma all’interno del quale era presente anche quest’opera.

  2. il_bacucco ha detto:

    grazie per la precisazione. ben volentieri daremo spazio e lustro alla cerimonia della prestigiosa opera di Monachesi. per quanto riguarda la piazza, debbo arguire che avendo latisana 13 mila e rotti abitanti, oltre 10.000 non la vogliono?…sono numeri che hai dato tu….

  3. ippolito ha detto:

    In questo periodaccio di tagli e controtagli sono certo che i 2859 votanti di Pertegada che hanno sostenuto con il loro voto il programma elettorale, sia ben disposto di fare un ragionevole passo indietro e investire l’enorme gruzzolo in altro modo. Chiunque si senta libero di dare suggerimenti.

  4. davide ha detto:

    Capisco (anche se non condivido) perché il Bacucco e Ippolito usino i numeri volutamente in maniera errata per sostenere le proprie tesi… ad ogni modo, per correttezza verso chi legge, dobbiamo specificare che: il numero citato è il dato delle elezioni 2011 che ha consegnato la vittoria all’attuale amministrazione; 2859 sono elettori di tutto il comune (rappresentati forse solo per la metà da pertegadesi); infine questo numero rappresenta, come detto, gli aventi diritto al voto, quindi il parametro di confronto non sono la totalità degli abitanti del comune.
    Numeri a parte, temo anche che si stia facendo dell’informazione colpevolmente incompleta e volutamente sbagliata (anche se non ho nulla da recriminare a questo sito, il cui amministratore ha facoltà di scrivere tutte le “partigianerie” che vuole, purché i lettori lo sappiano…); mi piacerebbe, per esempio, sapere qual è la fonte che quantifica l’importo totale dell’opera con tale sicurezza in 4 mln; inoltre non capisco perché molti degli interventi (tra cui quello di Ippolito) parlano di questo “gruzzolo” come se fosse nelle disponibilità del nostro comune, mentre in realtà i soldi per l’intervento non provengono dalle casse latisanesi…

  5. luca ha detto:

    sono certo che la nostra prestigiosa amministrazione saprà essere coerente con chi l’ha appoggiata in regione….che di piazze se ne intende…..a buon intenditor…..

  6. il_bacucco ha detto:

    fonte dei 4 milioni: bilancio ufficiale comunale.Chiedo venia, sono 3 i milioni: 1.200 + 300 + 1.500….nei tre anni; abbiamo sbagliato la somma…

  7. claudia ha detto:

    che i milioni della piazza siano 3 o 4 o anche solamente 2…di quante siano le persone che l’hanno votata…che importanza ha rispetto ai problemi economici delle famiglie? delle scuole che chiudono? che senso avrà avere una super piazza a Pertegada,aver votato per queste soluzioni rispetto all’investire nell’istruzione? Anche se i soldi per la piazza sono in parte contributi della Regione spero non si voglia sminuire il problema,ovvero tutte le altre spese fatte dal comune per cose meno importanti per la popolazione e a discapito delle famiglie.Con le nostre parole forse non otterremo molto ma il silenzio è l’ultima delle soluzioni.

  8. andrae ha detto:

    troviamoci un mercoledi’ mattina tutti davanti al municipio e dimostriamo che, anche se piccola, la “rivoluzione” si puo’ fare!!! A pertegada la piazza nuova, a gorgo nemmeno l’ albero di natale!!!!

  9. Massimo Della Siega ha detto:

    Ieri sera ho incrociato il Pirata. In una nota “Osteria” sotto l’argine del fiume ( che più che una taverna di bucanieri è un ottimo ristorante) . Quattro battute , quattro risate , qualche sguardo ammiccante tra chi , in questo paese , qualcuna ne ha vista e vissuta . Leggendo qui sopra la proposta di un bonario “assalto” al Palazzo , mi viene in mente la foto dell’uncino proteso verso la porta del Municipio,anche di recente ripubblicata dal bacucco e definita rappresentazione di gesto “antipolitico” ante litteram . Sono sempre più convinto che , più che antipolitica, questi – compresa la proposta del raduno di metà settimana – siano atti “politici” belli e buoni . Ma per essere efficaci ed ambire a qualche risultato, dovranno uscire dalla boutade o dal gesto “artistico” e divenire proposta organica; e questa è la cosa più difficile e faticosa . Non chiedetelo però al Pirata , lui è soprattutto un artista .

  10. Giuseppe ha detto:

    Mi meraviglio come ancora non si è provveduto a sistemare la viabilità tutta dissestata di via Rocca, cosa si aspetta che qualcuno si faccia male.

  11. Ernesto ha detto:

    Forse i soldi per la piazza di Pertegada sono soldi stanziati per opere pubbliche. Non è che poi il comune con il gruzzoletto ci può fare quello che gli va…

  12. ilaria ha detto:

    Poichè faccio parte del consiglio d’amministrazione della scuola per l’infanzia “Don Giacomo Baradello” di Latisanotta..vorrei precisare onde evitare spiacevoli equivoci che DI CHIUSURA NON si è mai parlato.. il nostro asilo è in piedi, è splendidamente funzionante e nn ha nessuna intenzione di fermarsi nel suo operato!
    Approfitto Bacucco per ringraziarLa per la risposta celere su face!!! Grazie.

I commenti sono disabilitati.