Lunedì: le cose da fare; diga&spiaggia; Latisana&Lignano; adozione cani; Paperopoli

Latisana&Lignano

Autore: Ferruccio Casasola

Complimenti al Sindaco di Lignano Fanotto. La sua proposta di unire in un’unica unità territoriale i comuni di Lignano e Grado ci riporta (con le dovute proporzioni) indietro di qualche secolo, alle Repubbliche Marinare, che godevano di autonomia politica e economica senza interessarsi di cosa accadeva alle spalle, perché i loro affari si sviluppavano solo sul mare.

Certamente le due località balneari hanno esigenze e problemi comuni, possono trovare sinergie nella promozione, ma come si fa a pensare ad una gestione amministrativo/territoriale e a un’offerta turistica che non tenga conto dell’entroterra?

Se i problemi comuni riguardano la viabilità, i dragaggi, la nautica da diporto, non sono forse problemi che da queste parti riguardano anche Latisana, Marano, Precenicco, ecc. ?

Com’è possibile non pensare ad un’offerta turistica che comprenda anche le bellezze naturali della laguna di Marano (che ha appena avanzato la candidatura Unesco 2016 del parco lagunare e dei casoni, per classificarli come beni patrimonio dell’umanità), gli itinerari enogastronomici e i percorsi cicloturistici, tanto amati dai nordici ?

Com’è possibile che l’offerta turistica di Grado non tenga conto delle bellezze naturali della laguna (che interessa anche in quel caso comuni contermini) e dell’importante sito archeologico di Aquileia ?

O forse il turismo viene unicamente inteso come spiaggia e shopping per cui chi arriva a Lignano e Grado è obbligato a “lasciare tutto lì” ? Ma se possiamo offrire solo mare e sole ricordiamoci che due persone, con 7/800 €, possono andare sei giorni a Sharm El Sheikh, all inclusive e volo compreso, dove il mare offre la barriera corallina ed il sole splende 350 giorni all’anno.

L’atteggiamento dei due sindaci assomiglia quindi al famoso motto friulano “fasin di bessoi” che nei tempi moderni non può portare da nessuna parte, ti fa rimanere semplicemente fermo.

Auspicabile invece che le località turistiche dell’Alto Adriatico (Grado, Lignano Bibione, ma non solo) facciano sistema nella promozione, nel marketing, nell’offerta integrata e non concorrenziale di pacchetti turistici, unendo idealità e risorse, soprattutto in questo momento di persistente crisi economico finanziaria della vecchia Europa, naturale mercato di riferimento.

Forse la legge regionale di riforma degli enti territoriali sembrerà azzardata, magari migliorabile, ma se le cose non vanno l’unico rimedio è cambiare, non conservare, anche se ciò va contro interessi particolari che, in quanto tali, sono di pochi e non di tutti. Ferruccio Casasola

Adozione cani

Ciao Cocal! Grazie per la disponibilità! Ice e Lea, cercano nuova casa! Meticci simil bretoni di 7 mesi, provenienti dai canili lager del sud Italia, sono sverminati, vaccinati, regolarmente iscritti all’anagrafe canina, la femmina e’ stata sterilizzata. Visibili a Latisana, cercano famiglia, possibilmente insieme, ottimo carattere, intelligenti e scaltri, affettuosi, abituati al contatto con i bambini , vivono in giardino. Per info contattare i seguenti numeri: Susi 377-4833541   Simone 347-1578079

cani 1

cani 2

Diga e Spiaggia

Situazione stabile delle due situazioni nel Tagliamento, in attesa di sviluppo ecco le foto recenti.

DSCN8282

DSCN8284

Elenco delle cose da fare:

  • Una webcam posizionata sul Tagliamento verso il ponte utile in caso di piena del fiume per guardare live la piena, anche per chi non abita a Latisana
  • Avviare un rimpasto di Giunta e dire oggi quello che si vuol fare tra un anno alle elezioni: ppp persone, progetti e programmi
  • Più e moderna luce led in Parco Gaspari e spegnere le luci in Municipio di giorno (temporizzatore o cellula o…interruttore!)
  • Gentile richiesta: sistemare le aree di parcheggio ex Morassutti, con la pavimentazione in plastica ora inesistente
  • Completare l’ex Centro Ippico, magari con una Mostra/Museo/Casa della Enogastronomia friulana. (tipo museo della pizza a Napoli o quello di Torino)
  • Doppia foghera, Latisana/S.Michele in golena una di fronte all’altra e concorso fotografico, concorso della pinsa
  • Cambia il cartello Latisana sulla provinciale di Precenicco e altri simili
  • Pulisci e rendere decoroso l’accesso da S.Michele, tra i due ponti, oggi una vera schifezza.
  • Unire i Comuni di Latisana, Ronchis e Lignano Sabbiadoro e altri magari, come fusione
  • Rilanciare il vino “nostran” a Latisana e nella Bassa
  • Una serie di iniziative sull’argine e in Parco Gaspari
  • Completare la pista ciclabile da Villa Manin a Lignano Sabbiadoro
  • Pulizia della “diga” sotto il ponte continuativa, in convenzione, anche asporto della sabbia accumulata sulla riva friulana
  • Fai sparire le auto abbandonate da secoli
  • Finisci di curare la siepe di bosso di Via Marconi e gli alberi di Viale Stazione
  • Completare il mezzo marciapiede di Via Rubino
  • marciapiede nella zona della Coop ex filanda
  • sono pericolosi e alti i tombini su Via Beorchia…..
  • Altra gentile richiesta: sistemare urgente, prima possibile, Via Volton, dalla rotatoria al ponte per Bibione, alberi compresi
  • Un cassonetto verde anche vicino a casa mia, grazie
  • Gentile richiesta: sistemare Via Trieste e aggiungere dissuasori di velocità
  • I tempi dei semafori sulla 354, con maggiore tempo per l’accesso alla 354 nelle stagioni non turistiche
  • Gentile richiesta: stucco e pittura per la ciclabile di Paludo….. che adesso è anche pericolosa
  • Nuova richiesta, nel senso di rifatta: i marciapiedi di Bevazzana;
  • Gentile richiesta: impedire che Via Trieste si allaghi sempre e occhio alle nutrie, presenti ovunque a Latisana….
  • Gentile richiesta: Vorrei aggiungere all’elenco delle cose da fare: – Marciapiede in Via Forte a Pertegada – Marciapiede in Via Don Giovanni Picotti fino alla scuola dell’infanzia se possibile o ancora meglio fino al campo sportivo. Lo spazio c’è e anche abbondante in entrambe le vie!!!! Grazie
  • I panettoni….dove servono e rivedere gli stalli di sosta vicino alle strisce pedonali

…e a Paperopoli, che si dice?

A Latisana le multe sono aumentate dal 2013 al 2014 sono aumentate del 75%!! Un bottino ricco per le casse comunali, e a pagare sono ovviamente gli automobilisti e i cittadini….

basettoni_assessore

Condividi il post!

PinIt

6 commenti su “Lunedì: le cose da fare; diga&spiaggia; Latisana&Lignano; adozione cani; Paperopoli”

  1. AlessandroS ha detto:

    Però, a meno che qui non si stia sottintendendo che la Polizia Municipale si “inventa” le sanzioni (e ciò sarebbe un reato, e accusare falsamente qualcuno di reati è a sua volta reato…….), ciò significa che i cittadini potevano sicuramente migliorare in tema di rispetto del Codice dell strada. Ora qualcuno dirà che ci vuole buonsenso, e tolleranza, e bla bla bla… ma se si rispetta la legge le sanzioni non arrivano!

  2. marco zanetti ha detto:

    Nel nostro caso ,bisogna pregare il Signore che venga qualcuno a Latisana invece di multarlo ,caro Alessandro S+anto subito.

  3. marta ha detto:

    Il problema è che non sempre è chiaro come vengano applicate le leggi. Il mercoledì non c’è marciapiede dove una mamma con la carrozzella o una persona sulla sedia a rotelle possa camminare, bisogna andare in mezzo alla strada con i pericoli conseguenti. Invece poi per un disco orario scaduto di mezz’ora… ecco la multa!! Non viene multato chi fa cacare il cane per strada e non raccoglie i regalini (con tutto l’amore per le bestiole ma meno per i proprietari), non viene controllato chi fa la questua (decine di persone tra supermercati, bar e strade), chi lascia le immondizie fuori dal cassettone, chi parcheggia dove ci sono le striscione bianche e toglie la visuale…. o tutti o nessuno, sempre e ovunque, oppure mai. La polizia municipale è giusto che faccia le sanzioni del caso, ma non si dimentichi che ha anche il compito di vigilare, di controllare e di occuparsi delle zone in cui il traffico è più problematico.

  4. Sandro ha detto:

    Concordo con AlessandroS nel fatto di rispettare le regole. Troppo facile accusare i vigili di avere fatto troppe multe. Il buon senso, anzi direi il codice della strada, dice di rallentare nei pressi degli attraversamenti pedonali e nel caso in cui qualcuno debba attraversare di fermarsi. Beh non succede mai. Inoltre proporrei ai vigili di multare colore che in bici, nonostante la pista ciclabile, continuino a viaggiare sulla carreggiata.

  5. marco zanetti ha detto:

    Io propongo di multare a prescindere …e trascurare la prevenzione ,chi cazzo se ne frega della prevenzione .Multare multare altro che…

  6. AlessandroS ha detto:

    “Ora qualcuno dirà che ci vuole buonsenso, e tolleranza, e bla bla bla…”: profeta

I commenti sono disabilitati.