Lunedì: le cose da fare; il carro dei vincitori; Settembre Doc

Settembre Doc

Alcune immagini della giornata di domenica; le preziose opere artigianali in Piazza Garibaldi; il torneo con divertimentificio dell’Oratorio; il pranzo dagli Alpini (bravi e bravi gli accompagnatori) con alcuni anziani della Casa di Riposo di Latisana; i polentars (bravi); il frico, la sfilata di moda.

DSCN0203

DSCN0204

DSCN0205

DSCN0206

DSCN0210

DSCN0211

DSCN0213

DSCN0217

DSCN0218

DSCN0220

DSCN0223

DSCN0225

DSCN0228

DSCN0234

DSCN0242

DSCN0253

Il carro dei vincitori

carro-del-vincitore-4

Il Settembre Doc serve anche a incontrarsi, a parlare, a bere anche e soprattutto serve a stabilire rapporti anche nuovi; si parla di tutto e molti parlano di elezioni amministrative che saranno tra un anno o tra sei mesi, dipende dalla fusione con Ronchis se va in porto oppure no. Più che i ragionamenti a volte valgono i gesti, il linguaggio del corpo, l’essere presenti o meno, fermarsi a parlare o meno con questo o quello. La mia sensazione è che l’attuale maggioranza, chiamiamola di Forza Italia e Lega Nord per semplificare, sia allo sbando; La Lega Nord ha in Salvini un animale politico che annusa l’aria più e meglio di come sapeva fare Bossi e indubbiamente vede crescere i consensi ad ogni sbarco di profughi, ma qui in zona è ancora deboluccia. Forza Italia aspetta non si sa cosa, ma vediamo del panico in molti e, dopo l’abbandono di Alfano prima, di Bondi e di Verdini poi, la sensazione è di un castello di sabbia destinato a crollare. Invece dall’altra parte vedo sorrisi e pacche sulle spalle e se le vedo io le vedono anche altri; è solo una sensazione, ripeto, ma sta crescendo un progetto alternativo che ha uomini, programmi e idee e soprattutto ha un obiettivo: vincere e mandare a casa 25 anni di MSB. E più di qualcuno pensa di tenere buoni rapporti, o anche di più, non si sa mai…

Elenco delle cose da fare:

  • Completare e aprire la Caserma dei Vigili del Fuoco
  • Ripensare al Settembre DOC
  • Mantenere Pediatria a Latisana
  • Basta metri cubi a Latisana, basta cemento, basta consumare il suolo: ci sono già case invendute e case da sistemare. Basta cemento a Latisana.
  • Eliminare, se possibile, il “puliner”
  • Completare la rotonda dell’Ospedale
  • Suggerimento per una Lista di giovani e donne, il nome potrebbe essere “cambiAMO latisana”
  • Anche lo slogan suggeriamo, tratto dal film Fankestein Junior: …”si può fare!”
  • Occorre risvegliare l’orgoglio di essere Latisana, assieme alle frazioni e assieme ai paesi vicini; far lavorare assieme le associazioni locali anche in competizione e premi, su diversi livelli, dal verde pubblico allo sport, dal vino al cibo, dall’arte alle scienze.
  • Suggerimento per frazioni e Pro Latisana: scegliere un colore per ogni frazione e cominciare a usarlo per distinguersi e caratterizzarsi, in vista del futuro Palio di Latisana; per esempio gli arancioni di Sabbionera Paludo lo hanno già fatto in parte. Gorgo..cambia colore…
  • Gentile richiesta: Gentile Bacucco, nell’elenco cose da fare aggiungerei anche qualcosina nella manutenzione e ristrutturazione degli impianti sportivi dello stadio comunale in quanto sono da moltissimi anni che i punti per svolgere l’attività di atletica leggera sono stati dimenticati. Vedere per credere.
  • Asilo no stop durante la stagione estiva
  • Una webcam posizionata sul Tagliamento verso il ponte utile in caso di piena del fiume per guardare live la piena, anche per chi non abita a Latisana
  • Rivedere numero e posizione dei cassonetti per la differenziata; nei mesi estivi posizionare quelli per il verde
  • Sistema la segnaletica sulla 354 dopo gli incroci
  • Avviare una petizione per il “no pista motocross” e “ no cubi sul Lascito Samueli”: sono previsti 10 appartamenti circa che cambierebbero un angolo verde del centro storico; dopo la villa di Parco Gaspari, dopo “villa cragna”, dopo la pescheria di Piazza Masutto, dopo la villa di Piazza delle Poste…continuiamo a demolire e eliminare brandelli di storia latisanese: bravi.
  • Concorso fotografico, locale e internazionale
  • Street art e murales
  • Palio delle frazioni a ottobre, Palio di Latisana, poi, in futuro, Palio dell’UTI
  • Sala condivisa per musica, teatro, danza, arte varie, con rete a fibra ottica e stampante 3d
  • Finire il percorso ciclo pedonale Lignano-Villa Manin integrandola con aziende agricole, vinicole e punti d’interesse vari: un percorso a valenza europea; decalogo dell’ospitalità turistica; avviare la Strada del Vino e dei Sapori
  • Pedonalizzare Slargo Indipendenza, con gazebo e animazione e attività varie
  • Rivedere tutti gli appalti dell’Ambito Socio Assistenziale, oggi una vera giungla con centinaia di migliaia di euro spesi per appalti e bandi e gare; occorre incentivare la nascita di società o cooperative in loco per non portar via risorse al territorio
  • La tabella bianca e blu di Via del Battello (promessa e non messa)
  • La Polizia Locale, meno burocrazia e più presenza sulle strade, con il Vigilie di quartiere, abituando la gente a vederlo e responsabilizzando l’addetto alle cose che accadono nella sua zona; multe come estrema soluzione, privilegiare la prevenzione; andare ( come promesso da Benigno) ai due semafori di Bergamin e di Paludo a dirigere il traffico. Sotto il sole? Si si sotto il sole….
  • Illuminare meglio la Pala del Veronese, in Duomo
  • Più e moderna luce led in Parco Gaspari; in Via Trieste hanno messo luci di tipo vecchio, e pensare che l’assessore Vignotto è anche “assessore all’innovazione” ha ha ha.
  • Gentile richiesta: sistemare le aree di parcheggio ex Morassutti, con la pavimentazione in plastica ora inesistente
  • Completare l’ex Centro Ippico, magari con una Mostra/Museo/Casa della Enogastronomia friulana. (tipo museo della pizza a Napoli o quello di Torino)
  • Doppia foghera, Latisana/S.Michele in golena una di fronte all’altra e concorso fotografico, concorso della pinsa, pinsa DE.CO.
  • Sclupit DE.CO. PPL, più di qualcuno ( Piccoli Prodotti Locali)
  • Pulisci e rendere decoroso l’accesso da S.Michele, tra i due ponti, oggi una vera schifezza.
  • Via i parcheggi a pagamento, sostituendoli con disco orario a durata crescente
  • Rilanciare il vino a Latisana e nella Bassa con disciplinare e accordo con le aziende, “Vin Nostràn”, avviare le DE.CO. per prodotti e piatti; simbolo del vino il mosaico di Via Sottopovolo
  • Curare gli alberi di Viale Stazione
  • Completare il mezzo marciapiede di Via Rubino
  • marciapiede nella zona della Coop ex filanda
  • Controlli fissi velocità e dissuasori e finti/veri velox
  • Gentile richiesta: Via Trieste e aggiungere dissuasori di velocità; aggiungere un paio di tabelloni con la velocità di transito e il lampeggiante per rallentare
  • Gentile richiesta: barriere antirumore sulla ferrovia zona Sabbionera. Gentile richiesta: stucco e pittura per la ciclabile di Paludo….. che adesso è anche pericolosa, e sistemare le siepi morte, i cestini per le immondizie, qualche panchina e via le luci rotte e inutili
  • i marciapiedi di Bevazzana;
  • Gentile richiesta: impedire che Via Trieste si allaghi sempre e occhio alle nutrie, presenti ovunque a Latisana….
  • Gentile richiesta: – Marciapiede in Via Forte a Pertegada – Marciapiede in Via Don Giovanni Picotti fino alla scuola dell’infanzia se possibile o ancora meglio fino al campo sportivo. Lo spazio c’è e anche abbondante in entrambe le vie!!!! Grazie
  • I panettoni….dove servono e rivedere gli stalli di sosta vicino alle strisce pedonali

Condividi il post!

PinIt

14 commenti su “Lunedì: le cose da fare; il carro dei vincitori; Settembre Doc”

  1. tisana2015 ha detto:

    @il carro dei vincitori…..quindi da quello che si legge….gli immortalati sorridenti delle tue foto, sarebbero coloro che tentando di accasarsi hanno abbandonato FI ed MSB per salire sul carro dei vincitori? E costoro sarebbero uomini programmi idee…..obiettivo?si ecco l’unico obiettivo é non perdere i benefit di cui godono, per il resto non mi sembra affidabile colui che abbandona gli “amici”, mi pare più una bella bandiera che svolazza dove tira il vento…..é bello vincere facile….si evincono idee e ideali….eh caro bacucco…

  2. Dennys ha detto:

    Ben venga il nuovo dopo 25 anni bizzarri….
    ps.non fatevi coccolare da qualche vecchio ruffiano.

  3. valerio ha detto:

    Non si dica che il Bacucco, al di là di una non certo celata preferenza politica, non documenti con immagini chiare e tonde aspetti in e out della vita latisanese. Peccato che chi è chiamato in causa per quelli “out” non si faccia sentire. O partecipare ai dibattiti sul blog è sporcarsi la casacca ?

  4. il_bacucco ha detto:

    @ tisana 2015. probabilmente mi sono spiegato male; intendevo dire che la candidatura avversa a quella del gruppo Moretti-Sette-Benigno-Lega/Spagnolo, ovvero il carro, attrae qualcuno che oggi è schierato con “i vecchi”, e qualcuno appunto cerca di salire sul carro dei (presunti) vincitori. Poi non è che Latisana abbia 1.000 potenziali amministratori bravi e abbiamo l’imbarazzo della scelta, anzi: si fa fatica a metter su liste di qualità e capacità, vuoi per poca disponibilità dei bravi, vuoi per carenza di materia prima.

  5. jimiz ha detto:

    in ogni caso…alla fine nel carro dei VERI vincitori..ci son sempre quelli in prima linea che nulla han che fare con sindaci, partiti e partitelli …cioe quelli con i calli alle mani….

    ALPINI, VOLONTARI, E GENTE LAVORATIRICE che ha allietato questo settembre DOC…che senza di loro…esisterebbe solo il NULLA.
    peccato che nel carretto dei “vincitori” non se ne rendano conto…in pieno stile governo attuale (e regionale)…

  6. riccardo ha detto:

    Girando qua e la ho avuto la stessa sensazione anche io, per quanto possa essere un ingenuo. Tuttavia, tanto per rimanere nella metafora, il carro bisogna essere pronti a tirarlo, o perlomeno a spingerlo, che per salirci sopra son tutti buoni a dire “il biglietto lo pago, stringiamoci che si fa posto”, ma poi fanno peso e il carro va lento. E soprattutto piedi ben piantati per terra, che le vittorie si decretano solo dopo il traguardo. Per ora ho sentito prevalentemente “dovreste fare…” e “ma non siamo mica tutti uguali, qualcuno ha cercato di cambiare dall’interno…” (ahahah). Inoltre credo si possa parlare di “carri” al plurale, mi pare infatti che il vetturino del M5S abbia fatto salire ex PD, ex UDC ed ex simpatizzanti AN. My2cents.

  7. matteo ha detto:

    Ballerino Scatenato a Settembre DOC 2015

    https://youtu.be/T3qL-HWQLSc

  8. bepi ha detto:

    Gran parte della gente non era li per il solito xxxxxx defile di moda , condotto da una xxxxxxxxxxxxxxxx in cerca di vippismo a tutti i costi. MA bensi’ per il grande gruppo musicale li presente….il quale solo per estrema gentilezza ha concesso di esibire per prima il defile’….ricevendo assicurazioni che si sarebbe svolto in maniera rapida e precisa… ma spesso dare gentilmente una MANO, significa perderci tutto il braccio e oltre… e cosi alle 23.00 solo un xxxxxxx da’ il via ad un concerto..quanto le vecchie di Latisana sbattono i balconi per l’ora tarda…e 3/4 di gente se ne va’ poiche di mattina c’e’ ANCHE CHI LAVORA!!! per mostrare 4 xxxx, e 2 stracci colorati…si poteva fare anche al contrario…magari in tanga, cosi alle 23.00 stimolavi il sonno e il viagra dei vecchietti rimasti…di Latisana…assessori compresi!

  9. barbara ha detto:

    Be, il ballerino è stupendo! Vorrei tanto che il prossimo presidente della pro loco fosse uno così!

  10. tisana2015 ha detto:

    ……appunto bacucco….il carro attrae vecchi amici del MSB,….che per mantenere una poltroncina son disposti a sotterrare ideali e bandiere, per schierarsi dall’altra parte, nel carro dei (presunti) vincitori….diciamo che i bravi vengono tagliati fuori all’origine….ne abbiamo avuto conferme discusse ampiamente anche su questo blog….e come sostiene @Riccardo……gira che ti rigira la minestra é sempre quella…..

  11. Adriano ha detto:

    Settembre DOC:
    Dopo la sfortuna di Sabato Giove Pluvio ha regalato una pausa che ha consentito ritrovi, divertimento, star bene.
    Che rischio 2 soli giorni di Festa a Latisana …. Giove non sempre perdona, se poi vede che non c’è alcuna Regia …. magari si inc …….
    Proviamo a chiamarlo nuovamente SETTEMBRE LATISANESE !!!! Senza fare imitazioni, facendolo diventare una festa di TUTTO il Mandamento un po’ piu’ lungo , con una REGIA, un COINVOLGIMENTO vero !! Non 8 giorni prima …. cercare qualcuno… A 2 passi da noi Festival Internazionale Artisti di Strada Udine + San Vito al Tagliamento + Staranzano perché non affiancarsi e parlare e proporre e….
    Nessuno è piu’ Sordo di chi non vuol sentire …
    Mandi 🙂

  12. Maurizio ha detto:

    Secondo me, aldilà dei sorrisi e delle pacche sulle spalle, la questione rimane più complessa e le lunghe dinastie amministrative degli ultimi decenni sono li a testimoniarlo. É evidente che, con un elettorato anagraficamente vecchio e con un basso livello medio di istruzione, la teoria degli “uguali ma contrari” non sarà sufficiente a innescare un cambiamento di rotta politica sul nostro territorio. Gli unici che potrebbero scardinare i vecchi schemi di appartenenza PC-DC prima, CDX-CSX poi, potrebbero essere i 5stelle se solo riuscissero a essere più incisivi/credibili. Allo stato attuale rimane tutto inalterato. O meglio, se lor signori vorranno… tutto cambierà affinché nulla cambi…

  13. Anna ha detto:

    All’elenco delle cose da fare aggiungerei la porta della stazione ferroviaria e la cura del verde dentro e fuori.

  14. il_bacucco ha detto:

    @ anna. porta sietemata 🙂

I commenti sono disabilitati.