Lunedì: le cose da fare; incontro sull’UTI; politica, fare i nomi; un video per un evento; giornata degli animali; bel gesto a Pertegada; ippocastani di Viale Stazione

Bel gesto a Pertegada

La titolare della ditta individuale “Salone Lisa Estetica” ha manifestato la volontà di donare al Comune di Latisana una tenda parasole a braccio mobile della dimensione di 9 mt. di lunghezza da collocare presso la scuola dell’infanzia di Pertegada.

UTI, oggi un incontro al Polifunzionale

uti

Un video per un evento

Qui https://www.youtube.com/watch?v=ozo3yZly_eU potete vedere un bel video di Roberto Mattiussi – Cafe Tv 24 – realizzato in quel posto magico che è Portopiccolo in occasione della cena di Friuli Venezia Giulia Via dei Sapori, ovvero il meglio della regionale a tavola e nei bicchieri. Sarebbe da fare in Parco Gaspari.

http://utirivierabassafriulana.simplesite.com/420291961

Ippocastani di Viale Stazione

Bene…. Il Comune ha deciso di programmare, vista la relazione effettuata dal competente Ufficio comunale, il conferimento di apposito incarico per intervenire con idoneo trattamento sugli ippocastani di viale Stazione affetti da attacchi di lepidottero minatore fogliare. L’iniziativa sarà curata dall’assegnatario della specifica risorsa del Settore OO.PP. e Servizi Tecnologici.

Giornata degli animali

Il 4 ottobre, giorno di san Francesco, da dodici anni è anche la Giornata mondiale degli animali. Una ricorrenza importante, in un Paese in cui più del 50 per cento delle famiglie possiede un animale d’affezione, che promuove la cultura del rispetto e della cura degli animali da compagnia, celebra il rapporto unico e speciale tra gli uomini e i loro pet e riconosce i numerosi modi in cui i nostri amici a quattro zampe ci arricchiscono la vita. Grazie a Latisana per aver organizzato qualcosa, grazie Pro Capoluogo

Elezioni. Fare i nomi

Iniziata ormai la campagna elettorale, non mancherà molto che si individueranno persone e schieramenti che poi andranno a competere e a chiedere il voto ai latisanesi. In questa fase però si discute ancora su metodi e approcci, su temi di ampio respiro senza andare nello specifico. Loro.

Loro, perché invece noi abbiamo una idea diversa di come presentarsi alle elezioni e qui cerchiamo di spiegarla. Lo schema prevedibile sarà vecchio contro nuovo, ovvero da una parte 25 anni di Moretti-Sette-Benigno e partiti con il legame Roma-Trieste-Udine-Latisana ( ricordate?..sembrava che Berlusconi a Roma e Tondo a Trieste portassero vagonate di vantaggi a Latisana…), dall’altra parte gente nuova mescolata a gente esperta, liste civiche senza partiti. Quello che hanno fatto a Lignano insomma, con il risultato di avere là il Sindaco eletto con una percentuale massiccia. Però poi nello specifico ci sono le due teoria acchiappa voti, quella di chi sa…e quella di chi vuole un rapporto diretto e franco con gli elettori. Si possono avere dieci liste, con venti candidati che portano ognuno 10 voti e avere così 2.000 voti; è uno stile vecchio, che ha sempre funzionato, e che ha portato un elettore su due stare a casa. C’è il metodo che piace a me, ovvero fare i nomi della squadra e dei futuri amministratori, non solo in Giunta, ma anche alla Casa di Riposo, all’Asilo eccetera eccetera. Presentarsi all’elettore con la tripla P: persone, programmi, progetto, e chiedere il voto per una idea, e non per un candidato amico o parente. Quelli che sanno dicono che così si perde, ma metà di quelli che sanno sono 25 anni che perdono. Noi perciò faremo nomi, e cognomi, accettando un piccolo compromesso: così come l’Udinese Calcio ha una rosa di 25-30 giocatori, ma poi in campo vanno in 11, anche qui potremmo accettare una rosa di 2 o 3 nomi per ogni carica. Persone valide e capaci di fare quello per cui sono designate, salvo lasciare all’elettore indicare quello che, per lui, è il più adatto. Da “domani” nomi e cognomi.

Elenco delle cose da fare:

  • Ripensare al Settembre DOC
  • Organizzare tUTI a tavola
  • Mantenere Pediatria a Latisana
  • Basta metri cubi a Latisana, basta cemento, basta consumare il suolo: ci sono già case invendute e case da sistemare. Basta cemento a Latisana.
  • Eliminare, se possibile, il “puliner”
  • Ammordernare la “nave” di Latisanotta ceduta all’Ater
  • Completare la rotonda dell’Ospedale
  • Suggerimento per una Lista di giovani e donne, il nome potrebbe essere “cambiAMO latisana”
  • Anche lo slogan suggeriamo, tratto dal film Fankestein Junior: …”si può fare!”
  • Occorre risvegliare l’orgoglio di essere Latisana, assieme alle frazioni e assieme ai paesi vicini; far lavorare assieme le associazioni locali anche in competizione e premi, su diversi livelli, dal verde pubblico allo sport, dal vino al cibo, dall’arte alle scienze.
  • Un programma per rilanciare l’Odeon, incubatore di cultura
  • Suggerimento per frazioni e Pro Latisana: scegliere un colore per ogni frazione e cominciare a usarlo per distinguersi e caratterizzarsi, in vista del futuro Palio di Latisana; per esempio gli arancioni di Sabbionera Paludo lo hanno già fatto in parte. Gorgo..cambia colore…
  • Gentile richiesta: Gentile Bacucco, nell’elenco cose da fare aggiungerei anche qualcosina nella manutenzione e ristrutturazione degli impianti sportivi dello stadio comunale in quanto sono da moltissimi anni che i punti per svolgere l’attività di atletica leggera sono stati dimenticati. Vedere per credere. (gli atleti si sono spostati a Lignano..)
  • Asilo no stop durante la stagione estiva
  • Una webcam posizionata sul Tagliamento verso il ponte utile in caso di piena del fiume per guardare live la piena, anche per chi non abita a Latisana
  • Rivedere numero e posizione dei cassonetti per la differenziata; nei mesi estivi posizionare quelli per il verde
  • Sistema la segnaletica sulla 354 dopo gli incroci, anche in Via Beorchia
  • Avviare una petizione per il “no pista motocross” e “ no cubi sul Lascito Samueli”: sono previsti 10 appartamenti circa che cambierebbero un angolo verde del centro storico; dopo la villa di Parco Gaspari, dopo “villa cragna”, dopo la pescheria di Piazza Masutto, dopo la villa di Piazza delle Poste…continuiamo a demolire e eliminare brandelli di storia latisanese: bravi.
  • Concorso fotografico, locale e internazionale
  • Street art e murales
  • Palio delle frazioni a ottobre, Palio di Latisana, poi, in futuro, Palio dell’UTI
  • Sala condivisa per musica, teatro, danza, arte varie, con rete a fibra ottica e stampante 3d
  • Finire il percorso ciclo pedonale Lignano-Villa Manin integrandola con aziende agricole, vinicole e punti d’interesse vari: un percorso a valenza europea; decalogo dell’ospitalità turistica; avviare la Strada del Vino e dei Sapori come previsto dalla legge regionale
  • Pedonalizzare Slargo Indipendenza, con gazebo e animazione e attività varie
  • Rivedere tutti gli appalti dell’Ambito Socio Assistenziale, oggi una vera giungla con centinaia di migliaia di euro spesi per appalti e bandi e gare; occorre incentivare la nascita di società o cooperative in loco per non portar via risorse al territorio
  • La tabella bianca e blu di Via del Battello (promessa e non messa)
  • La Polizia Locale, meno burocrazia e più presenza sulle strade, con il Vigilie di quartiere, abituando la gente a vederlo e responsabilizzando l’addetto alle cose che accadono nella sua zona; multe come estrema soluzione, privilegiare la prevenzione; andare ( come promesso da Benigno) ai due semafori di Bergamin ( in attesa di rotatoria) e di Paludo a dirigere il traffico. Sotto il sole? Si si sotto il sole….
  • Illuminare meglio la Pala del Veronese, in Duomo
  • Più e moderna luce led in Parco Gaspari; in Via Trieste hanno messo luci di tipo vecchio, e pensare che l’assessore Vignotto è anche “assessore all’innovazione” ha ha ha.
  • Gentile richiesta: sistemare le aree di parcheggio ex Morassutti, con la pavimentazione in plastica ora inesistente
  • Completare l’ex Centro Ippico, magari con una Mostra/Museo/Casa della Enogastronomia friulana. (tipo museo della pizza a Napoli o quello di Torino)
  • Doppia foghera, Latisana/S.Michele in golena una di fronte all’altra e concorso fotografico, concorso della pinsa, pinsa DE.CO.
  • Sclupit DE.CO. PPL, più di qualcuno ( Piccoli Prodotti Locali)
  • Pulisci e rendere decoroso l’accesso da S.Michele, tra i due ponti, oggi una vera schifezza.
  • Via i parcheggi a pagamento, sostituendoli con disco orario a durata crescente
  • Rilanciare il vino a Latisana e nella Bassa con disciplinare e accordo con le aziende, “Vin Nostràn”, magari biologico, avviare le DE.CO. per prodotti e piatti; simbolo del vino il mosaico di Via Sottopovolo
  • Completare il mezzo marciapiede di Via Rubino
  • marciapiede nella zona della Coop ex filanda
  • Controlli fissi velocità e dissuasori e finti/veri velox come a Lignano
  • Gentile richiesta: Via Trieste e aggiungere dissuasori di velocità; aggiungere un paio di tabelloni con la velocità di transito e il lampeggiante per rallentare
  • Gentile richiesta: barriere antirumore sulla ferrovia zona Sabbionera. Gentile richiesta: stucco e pittura per la ciclabile di Paludo….. che adesso è anche pericolosa, e sistemare le siepi morte, i cestini per le immondizie, qualche panchina e via le luci rotte e inutili
  • i marciapiedi di Bevazzana;
  • Gentile richiesta: impedire che Via Trieste si allaghi sempre e occhio alle nutrie, presenti ovunque a Latisana….
  • Gentile richiesta: – Marciapiede in Via Forte a Pertegada – Marciapiede in Via Don Giovanni Picotti fino alla scuola dell’infanzia se possibile o ancora meglio fino al campo sportivo. Lo spazio c’è e anche abbondante in entrambe le vie!!!! Grazie
  • I panettoni….dove servono e rivedere gli stalli di sosta vicino alle strisce pedonali

Condividi il post!

PinIt

3 commenti su “Lunedì: le cose da fare; incontro sull’UTI; politica, fare i nomi; un video per un evento; giornata degli animali; bel gesto a Pertegada; ippocastani di Viale Stazione”

  1. Tisana2015 ha detto:

    …bacucco….mai rimandare a domani …quello che puoi fare oggi 😉

  2. Serena ha detto:

    ….andando oltre l’idea politica, che conta ben poco….perchè a Latisana non possiamo aspirare ad avere un Sindaco come quello di Muzzana? . Una persona che fa per il bene del suo Paese e della sua Collettività! Un piccolo Paese che cresce, con attività molto interessanti, un occhio di attenzione per tutte le fasce di età, un giusto pensiero per tutto e per tutti! Perchè noi no? Serena Del Piccolo

  3. Lisa ha detto:

    Buongiorno a tutti!! Sono Lisa del salone Lisa estetica.. La donazione della tenda è stata possibile grazie anche alla ditta superflex e a Carla.. Abbiamo lottato e ce l abbiamo fatta!!

I commenti sono disabilitati.