Lunedì: le cose da fare; la marcia del mare; Parco di Paludo; strisce e segnali; Aido

Parco di Paludo

Riceviamo e pubblichiamo. “Si pagano le tasse, ci si lamenta, che si fa passare Latisana come un paese del terzo mondo…..si spendono 150 mila eurini x un funzionario esterno, e queste sono le condizioni del parco di Paludo….. lettera firmata

ipp

ipp

ipp

n.d.b. francamente ho visto di peggio…..

Strisce e segnali

Riceviamo e pubblichiamo. Oggi bella domenica di sole. Quale occasione migliore per fare una pedalata in bici con i bambini. Purtroppo tale non è stata. Mi sono reso conto che muoversi in bici, in alcune zone di Latisana è come addentrarsi nella giungla, come potete vedere dalle foto. Primo ostacolo cercare di attraversare dal cimitero verso l’autostazione. Praticamente strisce pedonali invisibili, se non proprio sparite. Secondo ostacolo strisce che ti dovrebbero permettere di attraversare dalla ciclabile verso il Lidl. Praticamente anche se ancora visibili, manca la segnaletica verticale che indica la presenza di un attraversamento pedonale. Inoltre quella specie di ostacolo che impedisce agli automobilisti incoscienti di attraversare e dirigersi verso via Isonzo senza fare il giro della rotonda regolarmente, è completamente saltata e spesso ti trovi auto che tagliano la strada creando seri pericoli. Andando più avanti in via Isonzo per attraversare dal lato della pista ciclabile del cimitero verso il magazzino comunale, anche qua manca la segnaletica verticale. Quindi mi chiedo fra poco quando cominceranno a transitare i turisti diretti verso le località balneari, noi ciclisti dobbiamo lasciare a casa le bici o sperare che passi uno della zona che è a conoscenza, anche se poco o niente visibili, della presenza di attraversamenti pedonali? Ultimo ostacolo, incrocio tra via Stretta e vis Stella. Segnaletica orizzontale cancellata. Beppe, lettera firmata.

IMG_20150419_110338 bepe 1

IMG_20150419_110446 beppe 2

IMG_20150419_110653 beppe 3

IMG_20150419_111030 beppe 4

IMG_20150419_111036 beppe 5

La marcia del mare

Vedi www.lignano-sabbiadoro.it

Assemblea Aido a Latisana

Lunedì 20 si terrà alle 20.30 all’ospedale civile di Latisana l’assemblea regionale dell’AIDO, associazione italiana per la donazione di organi, tessuti e cellule. L’incontro è stato convocato dalla presidente dell’AIDO del Friuli Venezia Giulia Fiorella Bernabei. Presenzieranno anche i dirigenti nazionali Daniela Mucignat e Daniele Damele.

Elenco delle cose da fare:

  • Basta metri cubi a Latisana, basta cemento, basta consumare il suolo: ci sono già case invendute e case da sistemare. Basta cemento a Latisana.
  • Occorre risvegliare l’orgoglio di essere Latisana, assieme alle frazioni e assieme ai paesi vicini; far lavorare assieme le associazioni locali anche in competizione e premi, su diversi livelli, dal verde pubblico allo sport, dal vino al cibo, dall’arte alle scienze.
  • Una webcam posizionata sul Tagliamento verso il ponte utile in caso di piena del fiume per guardare live la piena, anche per chi non abita a Latisana
  • Sistema la segnaletica sulla 354
  • Avviare una petizione per il “no pista motocross” e “ no cubi sul Lascito Samueli”
  • Concorso fotografico, locale e internazionale
  • Street art e murales
  • Palio delle frazioni a ottobre, Palio di Latisana, poi, in futuro, Palio dell’UTI
  • Sala condivisa per musica, teatro, danza, arte varie, con rete a fibra ottica e stampante 3d
  • Finire la pista ciclabile Lignano-Villa Manin integrandola con aziende agricole, vinicole e punti d’interesse vari: un percorso a valenza europea
  • Potare (poco poco ) due rametti per far vedere bene il bel mosaico della sede del Magistrato alle Acque di Via Sottopovolo
  • Rivedere tutti gli appalti dell’Ambito Socio Assistenziale, oggi una vera giungla con centinaia di migliaia di euro spesi per appalti e bandi e gare; occorre incentivare la nascita di società o cooperative in loco per non portar via risorse al territorio
  • La Polizia Locale, meno burocrazia e più presenza sulle strade, con il Vigilie di quartiere, abituando la gente a vederlo e responsabilizzando l’addetto alle cose che accadono nella sua zona
  • Illuminare meglio la Pala del Veronese, in Duomo
  • Dire oggi quello che si vuol fare tra un anno alle elezioni: ppp persone, progetti e programmi
  • Più e moderna luce led in Parco Gaspari e spegnere le luci in Municipio di giorno (temporizzatore o cellula o…interruttore!)
  • Gentile richiesta: sistemare le aree di parcheggio ex Morassutti, con la pavimentazione in plastica ora inesistente
  • Completare l’ex Centro Ippico, magari con una Mostra/Museo/Casa della Enogastronomia friulana. (tipo museo della pizza a Napoli o quello di Torino)
  • Doppia foghera, Latisana/S.Michele in golena una di fronte all’altra e concorso fotografico, concorso della pinsa
  • Pulisci e rendere decoroso l’accesso da S.Michele, tra i due ponti, oggi una vera schifezza.
  • Via i parcheggi a pagamento, sostituendoli con disco orario a durata crescente
  • Rilanciare il vino “nostran” a Latisana e nella Bassa con disciplinare e accordo con le aziende, avviare le DE.CO. per prodotti e piatti
  • Finisci di curare gli alberi di Viale Stazione
  • Completare il mezzo marciapiede di Via Rubino
  • marciapiede nella zona della Coop ex filanda
  • sono pericolosi e alti i tombini su Via Beorchia…..
  • Altra gentile richiesta: sistemare urgente, prima possibile, Via Volton, dalla rotatoria al ponte per Bibione, alberi compresi
  • Controlli fissi velocità e dissuasori e finti/veri velox
  • Un cassonetto verde anche vicino a casa mia, grazie
  • Gentile richiesta: sistemare Via Trieste e aggiungere dissuasori di velocità; aggiungere un paio di tabelloni con la velocità di transito e il lampeggiante per rallentare
  • I tempi dei semafori sulla 354, con maggiore tempo per l’accesso alla 354 nelle stagioni non turistiche
  • Gentile richiesta: stucco e pittura per la ciclabile di Paludo….. che adesso è anche pericolosa
  • Nuova richiesta, nel senso di rifatta: i marciapiedi di Bevazzana;
  • Gentile richiesta: impedire che Via Trieste si allaghi sempre e occhio alle nutrie, presenti ovunque a Latisana….
  • I paletti in zona Via della Cooperazione a Pertegada
  • Completare lo spostamento delle auto vecchie abbandonate
  • Gentile richiesta: – Marciapiede in Via Forte a Pertegada – Marciapiede in Via Don Giovanni Picotti fino alla scuola dell’infanzia se possibile o ancora meglio fino al campo sportivo. Lo spazio c’è e anche abbondante in entrambe le vie!!!! Grazie
  • I panettoni….dove servono e rivedere gli stalli di sosta vicino alle strisce pedonali

Condividi il post!

PinIt

6 commenti su “Lunedì: le cose da fare; la marcia del mare; Parco di Paludo; strisce e segnali; Aido”

  1. il piantone ha detto:

    Cose da fare: che ne pensate di barriere anti rumore per i treni merci?

  2. jimi zanelli ha detto:

    ALTRO CEMENTO a LATISANA = CRIMINALI lo sappia chi lo fa o ha intenzione per i soliti DENARI di farlo… il popolo NON PERDONERA (la demolizione pure)…

  3. Edi ha detto:

    150.000..e chi è ???? superman?

  4. Antonio ha detto:

    Per le barriere antirumore sulla linea ferroviaria credo sia fattibile almeno lì dove le norme nazionali lo prevedono. Tali norme indicano ad RFI di provvedere all’installazione di barriere antirumore nelle vicinanze delle scuole e degli ospedali dopo accordi con le amministrazioni locali. La norma prevede anche altri casi dove potremmo far rientrare la linea ferroviaria che attraversa il nostro comune. Sinceramente mi soffermerei maggiormente sulla preventiva istallazione di barriere antirumore a protezione del plesso della scuola media vista la vicinanza alla linea ferroviaria.
    A riveder le stelle.

  5. Magda ha detto:

    Anche il parco di pertegada è messo maluccio. l’unico gioco sta cadendo a pezzi. manutenzione zero!!!!! Non capisco il senso di spendere soldi per costruire un parco se poi non si fa un’adeguata manutenzione!!!

  6. il_bacucco ha detto:

    magda: mandaci due foto, grazie

I commenti sono disabilitati.