Lunedì: le cose da fare; San Martino…. ; lapidi; la “Casa dei defunti”; PD; Halloween; S. Cecilia; Droga

PD

camusso

Domenica il Gazzettino dedica tutta una pagina al dubbio della sinistra friulana: con Camusso o con Renzi? E mette una foto di un telefono pubblico a gettoni. Guarda caso la stessa cosa scritta da noi qualche giorno fa. Ovviamente il PD di Latisana non ha risposto, sta bene attento a non esporsi…. Ma stasera lunedì a Palmanova ne sapremo di più.

Droga

Un 19enne di Latisana, già noto alle forze dell’ordine, è stato fermato in zona stazione e trovato in possesso di funghi allucinogeni e marijuana; arrestato

San Martino

Tra poco inizia San Martino; saranno molti quelli di San Michele al Tagliamento che, con una bella giornata, verranno a piedi a vedere la fiera, idem per quelli di Sabbionera. Ecco alcune foto di quello che troveranno per strada e che sarebbe il caso di sistemare. Innanzitutto il legname fermo sotto il ponte della statale 14 nel Tagliamento; abbiamo visto in azione mesi fa e anche giorni fa la chiatta per dragare il fondo del fiume, era a cento metri da questi tre ammassi di legname eppure non sono intervenuti. Soliti problemi di burocrazia. Ma la burocrazia è l’alibi dei politici per giustificarsi e per il non fare; cosa volete che importi alla gente se le competenze sono diverse: avete chiesto il voto, siete stati eletti, risolvete il problema. Caxxo ce ne frega a noi se è l’Anas o la Regione o  Pinco Pallino, come dice qualcuno: “alza il culo e datti da fare”. Poi troveranno il sottopasso della ferrovia, lato Bergamin; qui bastano le foto per capire che i “murales” sono da cancellare e dare una mano di vernice, due ore di lavoro sono sufficienti.  Se vengono con la carrozzina poi, marciapiede dopo lo scivolo NUOVO lato distributore, troveranno un bel palo, proprio al centro del passaggio: geniale. Infine una curiosità: se osserveranno i murales del parcheggio, resteranno incuriositi da un bidone di pseudo immondizie o rifiuti diversi. Fermo li da un bel po’.

DSCN7386

DSCN7387

DSCN7383

DSCN7384

DSCN7388

DSCN7390

DSCN7392

Halloween e gioventù

Brutta usanza sta prendendo piede anche a Latisana: tirare uova contro le case e usare uno spray con schiuma per scrivere banalità. Visti soprattutto in questo periodo e, come sempre, il 90% della colpa è dei genitori e non solo dei figli. Volete un esempio? Domenica mattina, Giardini Pubblici: se quattro bambini scavalcano la recinzione e giocano dentro la fontana, è colpa dei bambini o dei genitori a pochi passi? Per le scuola e la gioventù vogliamo ricordare che il fenomeno “bullismo e integrazione….” è stato sottovalutato, già tre anni fa quando l’Oratorio decise di chiudere; ma meglio di me parlerà Tex Willer….. Infine ricordiamo che a Latisana la Lega Nord è in giunta con Benigno.

DSCN7394

Santa Cecilia

Il 22 novembre, Santa Cecilia, cena organizzata dal Gruppo Corale Latisanese;  alle 18.30 S. Messa e poi tutti a Prà Grande; 25 euro a testa.

Lapidi

Valerio Formentini suggerisce di utilizzare il lungo muro di cinta del Cimitero, lato strada per l’Ospedale, per murare le lapidi più significative tra quelle estumulate, come è stato fatto in altre parti del Cimitero stesso. Ecco alcune foto significative

Cimiter (2)

Cimiter (3)

003

Latisana.Lapide2

In provincia di Udine la Casa per l’ultimo saluto ai propri cari.

081-InaugurazioneBenedetto-13092014

Il nuovo edificio multifunzione di mille metri quadrati servirà l’intera provincia di Udine e unirà l’attenzione della dimora privata e la professionalità della struttura specializzata.   Tarcento – La realizzazione della prima Casa Funeraria in provincia di Udine, la seconda in Triveneto, si avvia alla fase conclusiva e l’apertura, prevista inizialmente nel 2015, sarà anticipata entro la fine dell’anno. La famiglia Benedetto che l’ha voluta e realizzata lo conferma. La nuova struttura sarà un’alternativa al luogo pubblico (ospedali, case di cura e di riposo per anziani) o alla casa privata offrendo riservatezza, comfort, rispetto e privacy. La Casa Funeraria servirà il vasto territorio friulano, comprendente i 136 Comuni della provincia di Udine, ma anche le zone limitrofe.    L’idea di aprire una Casa Funeraria a Tarcento la famiglia Benedetto l’ha cullata per dieci anni, quando già esistevano in diversi paesi europei; in Friuli Venezia Giulia il regolamento regionale  è del 2011. La struttura, distribuita su tre livelli, avrà un architettura semplice e con finiture naturali, come pietra e legno, e comprenderà tre camere ardenti indipendenti al piano terra, in cui il defunto troverà accoglienza insieme alla famiglia, e – al primo piano – la Sala del Commiato, una sala multifunzione con quasi 100 posti a sedere atta ad ospitare cerimonie religiose e laiche. Gli spazi potranno essere usufruiti con orari di accesso flessibili e molti servizi aggiuntivi a disposizione delle famiglie. Accanto ci saranno la fioreria, affichè ogni necessità del momento sia a portata di mano, e altri spazi dedicati, per un totale di 1000 mq.  La Casa Funeraria è un luogo deputato ad accogliere i defunti, dal momento della scomparsa al momento in cui il defunto parte per altra destinazione, sia essa la chiesa, il cimitero o il luogo di cremazione. Ed è l’alternativa che permette di vivere la scomparsa di una persona cara con i tempi giusti e la giusta serenità. Il vantaggio infatti sarà quello di  essere presenti con i propri congiunti con la stessa riservatezza di una casa privata, ma senza i limiti degli ospedali: gli orari delle visite sono flessibili ed è concessa la veglia notturna. Senza costi aggiuntivi, perchè l’uso delle sale sarà gratuito.

Le cose da fare

Elenco delle cose da fare: Assessore fai queste cose, non costano  molto e sono fattibili  anche senza patto di stabilità….

  • Togli parcheggi e bidoni delle immondizie nei pressi dei passaggi pedonali e vicini agli stop
  • Fai sparire le auto abbandonate da secoli
  • Finisci di curare la siepe di bosso di Via Marconi e gli alberi di Viale Stazione
  • Completare il mezzo marciapiede di Via Rubino
  • marciapiede nella zona della Coop
  • ( gentile richiesta) Ti ricordo, ancora una volta, che tra le cose da fare, anche se non so se siano di competenza tra privato e Comune, il ricollocamento della tabella toponomastica “VIA DEL BATTELLO”, tra Colonna e Trevisan,  magari di ceramica bianco-blu come quella della foto allegata e ancor meglio senza un inutile palo.  Inoltre, a completare la richiesta.. Ti allego un esempio di quanto poco ci vuole per murare una targa di ceramica da parte di privati (è’ la tabella dell’ Ostaria di Parco Gaspari) a differenza dell’attesa “Via del Battello” da parte del Comune o del privato che l’ha tolta nella ristrutturazione del suo palazzo. Ma al Comune interessa o no la conservazione della toponomastica cittadina? Mandi. Valerio
  • 29102014679
  • Altra gentile richiesta: sono pericolosi e alti i tombini su Via Beorchia….. (ma se non ci pensano ben due consiglieri comunali che abitano lì… più una terza che ci passa più volte al giorno….)
  • Altra gentile richiesta: sistemare urgente, prima possibile, Via Volton, dalla rotatoria al ponte
  • Un cassonetto verde anche vicino a casa mia, grazie
  • I tempi dei semafori sulla 354, con maggiore tempo per l’accesso alla 354 nelle stagioni non turistiche
  • I Vigili al semaforo di Bergamin quando l’autostrada viene chiusa, ma anche durante i giorni feriali, nell’ora di punta ( 17-18.30)
  • Gentile richiesta: stucco e pittura per la ciclabile di Paludo…..
  • Nuova richiesta, nel senso di rifatta: i marciapiedi di Bevazzana;
  • Gentile richiesta: impedire che Via Trieste si allaghi sempre e occhio alle nutrie, presenti ovunque a Latisana….
  • Gentile richiesta: vedere  rialzata la pista ciclabile in corrispondenza del sottopasso, fino al massimo consentito dal soprastante binario ferroviario,  in modo da eliminarne la pericolosità, prevenendo possibili  Ora la discesa è troppo ripida, la risalita è “da infarto” e la scaletta sporge troppo. Se la ringhiera fosse integrale, poi,   sarebbe eliminato anche il rischio di finire di sotto. Forse sono io troppo vecchio per andare in bici?…  Silvio Padovese
  • Gentile richiesta: la zona dell’argine di Sabbionera….

Condividi il post!

PinIt

2 commenti su “Lunedì: le cose da fare; San Martino…. ; lapidi; la “Casa dei defunti”; PD; Halloween; S. Cecilia; Droga”

  1. Paolo Miotto ha detto:

    Ho letto i 3/4 della pagina ….facendo gli scongiuri!!!!
    Battute a parte,sono decisamente da prendere in considerazione le proposte di Valerio,in quanto si avrebbe la possibilità di avere una specie di museo realizzato con il materiale adatto.

  2. Magda ha detto:

    Vorrei aggiungere all’elenco delle cose da fare:
    – Marciapiede in Via Forte a Pertegada
    – Marciapiede in Via Don Giovanni Picotti fino alla scuola dell’infanzia se possibile o ancora meglio fino al campo sportivo.

    Lo spazio c’è e anche abbondante in entrambe le vie!!!!

    Grazie

I commenti sono disabilitati.