Martedì: elezioni, che goduria; Via Volton; concerto; commenti; incidente

Commenti, panchine e altro

Incidente

( grazie a IS) Lunedì sera verso le 19.00 in zona Ospedale, Via Sabbionera; un’auto, guidava una ragazza, è uscita dal parcheggio del condominio per immettersi sulla strada, senza accorgersi dell’arrivo di una moto. Scontro e volo per l’uomo alla guida delle due ruote; non abbiamo dettagli; pare che l’uomo fosse coscente e ovviamente ricoverato. La ragazza sotto shock

Via Volton

Per Sindaco e Assessore, riceviamo e pubblichiamo da Mauro. – Salve, volevo portare alla luce un problema sulla strada che dalla rotonda dei Picchi porta a Bibione, Via Volton, probabilmente molti di voi non la percorrono, ma adesso che arriva l’estate ci saranno molti turisti che la useranno per arrivare a Bibione dallo Stradone, l’ho percorsa ieri ed è un disastro, ci sono almeno 500mt pieni di buche, già la strada è stretta di suo, se poi la si lascia in questo stato come si può pensare che migliaia di auto la possano usare? Ci sono le immagini di google maps che però non rendono bene l’idea, Caro Assessore all’urbanistica e Sindaco provate a percorrerla e poi fatemi sapere… https://www.google.it/maps/@45.689801,13.055459,3a,75y,153.42h,87.51t/data=!3m4!1e1!3m2!1sVYsLe7raZ4w-EMv96QOpnQ!2e0?hl=it

n.d.b. Io la percorro spesso andando a Lignano e confermo appieno; il flusso di traffico poi c’è anche da Bibione verso l’Autostrada e ci passano anche camion. Sappiamo per certo che Latisana ha chiesto aiuto alla Regione e FVG Strade ma di fatti se ne sono visti pochi. Io faccio una proposta: sabato c’è l’inaugurazione della stagione in Aprilia Marittima. Latisana aspetti il rappresentante della Regione, Assessore o chi viene al casello, e per andare in Aprilia gli faccia percorrere a tutta velocità Via Volton……., meglio se con un mezzo vecchiotto…..

Elezioni

Manca un annetto circa, ma gli effetti positivi di vedono di già. Certo i politici ti spiegheranno che sono cose programmate, che la burocrazia ha i suoi tempi, che molto dipende dalla Regione eccetera, ma sta di fatto che nell’anno che precede il voto i sodi pubblici si spendono e si vedono. Meno male, son contento. Qualche esempio? Eccoli. In Via Marconi i dipendenti del Comune stanno provvedendo a piantare la nuova siepe dopo che la piralide ha fatto fuori il bosso (anche Udine ne soffre). In Via Isonzo steso un asfalto sperimentale, sistemate le buche e ora si guarda all’esito del manto nero con la rete per vedere come reagisce al traffico pesante. In Via Trieste al via il nuovo impianto di illuminazione pubblica che dovrebbe essere acceso prima dell’estate. Bene, anche se resta il problema acqua. Continuano i lavori per il rinnovo della segnaletica orizzontale, mercoledì in capoluogo, Aprilia e Pertegada. Infine lavori di carte e di ufficio per il Lascito Samueli e la ex Caserma Radaelli: si stanno prendendo le misure per trasformare le due aree in appetibili investimenti immobiliari; una bella colata di cemento e soldi per le casse comunali e la Casa di Riposo. Anche per progettisti ed impresari, ma questo fa economia.

Concerto, sabato 16 a Latisanotta

Manifesto_definitivo

Condividi il post!

PinIt

2 commenti su “Martedì: elezioni, che goduria; Via Volton; concerto; commenti; incidente”

  1. Maurizio ha detto:

    Anch’io, purtroppo, percorro tutti i giorni via Volton e questa quotidiana disavventura mi ha dato modo di fare qualche riflessione. La prima riguarda l’idea dell’Italia che può farsi un europeo del nord quando, imboccando la prima strada comunale dopo essere uscito dall’autostrada, si ritrova improvvisamente catapultato in una prova rally su sterrato. Immagino la stessa che mi sono fatto io, quando sono uscito da un villaggio turistico in Turchia per visitare i dintorni; dopo circa 1km fatto inversione di marcia per cercare di salvare almeno gli ammortizzatori. La seconda riflessione è sull’opportunità. Latisana di fatto, con già i suoi mille problemi, si ritrova a dover sistemare una strada molto marginale per quanto riguarda le priorità dei suoi cittadini. La Regione fa orecchio da mercante (tanto se passano da lì significa che vanno in Veneto). Purtroppo alla fine chi ci rimette è sempre l’immagine dell’Italia e degli italiani che ci facciamo all’estero. Peccato, un vero peccato.

  2. Adriano ha detto:

    Su Via Trieste visto gli imminenti … lavori dell’ illuminazione , suggerisco, ma tutti i residenti e i bambini ringrazierebbero …. dei rallentatori …magari poco prima del ponte Fossalon e davanti il Cimitero, che consenta a chiunque di poter viaggiare in Bici senza essere “scaraventati” a terra dal movimento d’ aria creato dai soliti PILOTI DI FORMULA UNO, che l’ Amministrazione Comunale lascia liberamente circolare da anni … fino a quando non ci skappa il MORTO. Poi tutti si strapperanno i capelli , indagini , tavole rotonde. Prego il Bacucco di conservare tutte le mail ricevute sull’ argomento Via Trieste per consegnarle a momento dovuto .
    A presto 🙂

I commenti sono disabilitati.