Martedì: Monumento; il Comune compra la casa; Viabilità; Calici di Stelle; Sistiana e Via dei Sapori

Monumento

Un altro monumento a Latisana; lo realizzerà l’Associazione Nazionale Arma di Cavalleria “Sezione Lancieri di Novara” di Latisana. Non ho nulla contro i monumenti, soprattutto se ben tenuti come quelli degli Alpini e Marinai; qualche problema c’è se è trascurato, come quello di Via Sottopovolo, quindi fatelo, fatelo bello e poi tenetelo pulito. La cosa “comica” è che il Comune autorizza la costruzione del Monumento in “Parco Odeon” (testuale) a ridosso del parcheggio ex Morassutti: ma come….con tutta la prosopopea della titolazione del Parco Dante Alighieri, ora in un documento ufficiale lo chiamate Parco Odeon? …lo dicevo io che era una cavolata titolarlo al Sommo poeta…

Il Comune compra la casa

Quella di Via Sabbionera, a fianco della casa di riposo, probabilmente per buttarla giù; la spesa è di 245.000 euro, i soldi vengono dal Lascito Toniatti.

Viabilità

Cambiata quella in zona Coop e Campo Sportivo; occhio quindi alla segnaletica nuova.

Calici di Stelle

Il giorno dopo, si può sicuramente dire che è stata una manifestazione bella, molto bella; complimenti a tutti. Possiamo dire, solo per migliorare e non chiamiamola nemmeno critica costruttiva, ma solo auspicio, tre cose. La prima: abbinare ristorante a cantina, a sorteggio e rotazione, mettendole vicini, come fanno quelli di Friuli Venezia Giulia Via dei Sapori; piatto e vino in vicinanza e comodità. Secondo: dare seguito al bel progetto di Ermes Corazza, costruendo, magari un paio all’anno, quelle isole sulla passeggiata, ampliandola e regalando spazi a tavoli e sedie. Infine coinvolgere gli alberghi di Lignano: sono certo che la loro clientela avrebbe apprezzato una serata diversa e bella, e buona anche. Appuntamento al 2016.

Sistiana e Via dei Sapori

Martedì 1 settembre 2015, Sistiana Portopiccolo, Dinner Show di Friuli Venezia Giulia Via dei Sapori:

01_Portopiccolo r

Nuova, elegante, location per il prossimo Concerto del Gusto di Friuli Venezia Giulia Via dei Sapori, che mette in scena, in luoghi di grande suggestione della regione, quanto di più raffinato propone in tavola il Friuli Venezia Giulia. A fare da quinta al dinner show sarà, martedì 1 settembre, la magia di Portopiccolo Sistiana, uno dei luoghi più suggestivi dell’alto Adriatico, fra Trieste e Venezia. L’incantevole Resort di Portopiccolo include 465 tra appartamenti e ville di raffinata eleganza, l’Hotel 5*L Falisia, a Luxury Collection Resort & Spa, Portopiccolo affiliato a Starwood Hotels & Resorts, Beach Club, Marina e Yacht Club, Beauty Spa, Medical Spa, una via dello shopping con una elegante promenade con boutique di moda, accessori e design, e una via delle botteghe con un’ampia scelta fra ristoranti, bar, gastronomia, forno del pane e gelateria.

Frutto di un progetto di riqualificazione paesaggistica all’avanguardia, Portopiccolo Sistiana, con la sua splendida marina, si apre sullo spettacolare panorama del Golfo di Trieste: un luogo di grande fascino e assoluta tranquillità, che FVG Via dei Sapori invita a scoprire e dove ambienterà la sua Sinfonia di fine estate. Qui, lungo la Marina e la Via delle botteghe con vista sul Castello di Duino al tramonto, si snoderà il percorso del gusto in 20 tappe, firmato dagli chef dei 20 ristoranti del gruppo, ai quali si aggiungerà, quale gradito ospite, il ristorante Bris di Portopiccolo. A proporre l’abbinamento cibo-vino perfetto, altrettanti vignaioli delle più prestigiose aziende vinicole friulane. L’ouverture del dinner show – così come la chiusura con i dolci, i gelati, il caffè e i distillati – sarà affidata ai 14 artigiani del gusto, ovvero piccoli e grandi produttori agroalimentari di livello assoluto, uniti a ristoratori e vignaioli attorno ad uno stesso progetto: la valorizzazione del cibo, dei prodotti e del territorio del Friuli Venezia Giulia.

I dettagli del menu sono consultabili sul sito www.friuliviadeisapori.it.

A disposizione dei partecipanti, un grande parcheggio che permette di lasciare l’auto a pochi metri dall’evento.

Da 15 anni portabandiera delle eccellenze enogastronomiche di questa regione del Nord Est, straordinario melting pot di genti, culture, cibi, il Consorzio Friuli Venezia Giulia Via dei Sapori è un affiatatissimo gruppo composto da 56 aziende top-quality: 20 ristoratori che – dal mare Adriatico alle Alpi – sono portabandiera delle molteplici anime della cucina regionale, pensata e rielaborata da ciascuno secondo il proprio personalissimo percorso di ricerca; 21 tra vignaioli e distillatori e 14 artigiani del gusto, oltre a Civdin viaggi, specialista di tour gastronomici e LIS, leader nelle tovaglie di qualità. Insieme rappresentano quanto di meglio offre questa terra in fatto di cibi e vini.

Pioniere del format, oggi in gran voga, che vede i grandi chef cucinare in contemporanea davanti al pubblico, per raccontare la propria terra attraverso cibi e vini.

La Cena Spettacolo inizia alle 20.00. L’entrata sarà consentita fino alle 21.00. È gradito l’abito elegante. Il costo è di 55 €. Informazioni: Friuli Venezia Giulia Via dei Sapori   Tel 0432 538752 – info@friuliviadeisapori.it – www.friuliviadeisapori.it

FRIULI VENEZIA GIULIA VIA DEI SAPORI

www.friuliviadeisapori.it

I Ristoranti: Al Bagatto di Trieste, Al Gallo di Pordenone, Al Grop di Tavagnacco, Al Lido di Muggia, Al Paradiso di Paradiso, Al Ponte di Gradisca d’Isonzo, All’Androna di Grado, Campiello di S. Giovanni al Natisone, Carnia di Venzone, Costantini di Tarcento, Da Nando di Mortegliano, Da Toni di Gradiscutta, Ilija Tarvisio, Là di Moret di Udine, La Primula di S. Quirino, La Subida di Cormòns, La Taverna di Colloredo di M. Albano, Lokanda Devetak di San Michele del Carso, Sale e Pepe di Stregna, Vitello d’Oro di Udine.

Al percorso gastronomico di Friuli Venezia Giulia Via dei Sapori si affiancano anche vignaioli e distillerie, eccellenze nel settore agroalimentare e artigiani del gusto: insieme, il gruppo è il portabandiera di quanto di meglio offre a tavola il Friuli Venezia Giulia.

I vignaioli e i distillatori eccellenti: Castello di Buttrio, Castello di Spessa, Di Lenardo, Edi Keber, Ermacora, Eugenio Collavini, Forchir, Jermann, La Viarte, Le Monde, Livio Felluga, Livon, Marco Felluga, Petrussa, Ronco delle Betulle, Sirch, Venica&Venica, Villa Parens, Vistorta, Zidarich, Nonino Distillatori in Friuli dal 1897.

Le eccellenze dell’agroalimentare e dintorni: l’Aceto di Sirk; i salumi d’oca e i prodotti di Jolanda de Colò di Palmanova; il prosciutto al cartoccio di Dentesano; il prosciutto crudo di San Daniele di DOK Dall’Ava; le golosità a base di trota di FriulTrota di San Daniele; i formaggi Montasio e gli altri prodotti delle Latterie Friulane di Campoformido; i tartufi di Muzzana Amatori Tartufi; i pani de Il Forno di Tarcento; i dolci della Pasticceria Simeoni di Udine; la Gelateria Scian di Cordenons; la Gubana Maria Vittoria di Dall’Ava Bakery; le farine e il baccalà del Mulino Zoratto di Codroipo; il caffè di Oro Caffè di Udine. E ancora, Lis Lavanderia per tovaglie di qualità, Agenzia viaggi Cividin di Trieste. Con la collaborazione di: Camera di Commercio di Udine

Condividi il post!

PinIt

4 commenti su “Martedì: Monumento; il Comune compra la casa; Viabilità; Calici di Stelle; Sistiana e Via dei Sapori”

  1. Riccardo Riccamboni ha detto:

    È una proposta meravigliosa, spero che abbia tanto successo e continuità

  2. Dante ha detto:

    Hai ragione sul parco Odeon. Quando hanno i fatto convegni su Dante hanno intitolato il parco al polifunzionale, il vicesindaco di Ravenna ha donato un mosaico saranno passati tre mesi e ancora non si vede nessuna targa che indica la nuova intitolazione. Credo che il mosaico lo avranno dimenticato in ub cassetto in municipio. Spero che per gli anniversari dell’alluvione siano più attenti.

  3. valerio ha detto:

    Un Monumento alla Cavalleria? Gavemo el posto giusto: la Stazione Ippica!

  4. Paolo Miotto ha detto:

    @Valerio. Peccato non ci sia un aeroporto,così da fare un monumento all’arma Aeronautica.

I commenti sono disabilitati.