Martedì: pedibu; farfalle; Consiglio Comunale; Astrosamantha; Governo

Pedibu

Domenica 22 febbraio a Latisana

pedibu

Farfalle

Giovedì 19 febbraio al Marinaretto di Palazzolo

DSCN8231

Consiglio Comunale

I quattro spettatori presenti hanno ascoltato diverse notizie interessanti, eccone un sunto:

il 16 marzo ci sarà l’inaugurazione ufficiale del nuovo sportello dell’Agenzia delle Entrate che tampona il buco venutosi a creare dopo la decisione romana di chiudere molti uffici territoriali; lo sportello è aperto 5 giorni alla settimana con anche due pomeriggi.

L’ATER è stata sollecitata a dare seguito all’accordo di cessione gratuita della “nave” di Via Annia, il condominio sperimentale che necessita urgente di manutenzioni.

Avviato il cronoprogramma del completamento del sistema di percorsi cicloturistici della Bassa friulana, compresa Latisana e Lignano: ad aprile il progetto, a maggio l’esecutivo e a ottobre il bando di gara.

Friuli Venezia Giulia Strade è stata interessata per le varie problematiche presenti, dai tempi dei semafori, alla segnaletica orizzontale e soprattutto ai tempi di realizzazione della rotonda di Aprilia Marittima, con probabili ( dice Sergio Simonin) ripercussioni sul traffico estivo. Previsto anche un cordolo di dissuasione della sosta in zona Farmacia – Pizzeria.

Tagliamento; ci si avvia alla regia regionale per il problema degli ammassamenti di alberi e sabbia nel tratto di Latisana del fiume; possibile un accordo che dia compito alla Regione e alla Protezione Civile per fare una unica manutenzione e anche per dragare la sabbia che si è venuta formando soprattutto in lato veneto. Anas possibilista sull’innalzamento del ponte. Ci si chiede inoltre quale sia effettivamente la sezione (e la portata) del fiume a Latisana. Sempre Tagliamento. La Regione ha anche fatto la sua parte per l’accordo che prevede tempi certi (lunghetti) per una soluzione di laminazione delle piene a monte e contestualmente di rinforzare gli argini a valle e allargare il Cavrato.

Tagliamento & Governo

Dal sito del Governo:  #italiasicura. Tagliamento, fissati prossimi tre step per riduzione rischio alluvioni – sviluppiamo il settore idrico – 16/02/2015  —  Tavolo tecnico oggi a Palazzo Chigi con Friuli Venezia Giulia, Veneto e Autorità di Bacino

Analisi idrologica del Tagliamento, progetti per opere da realizzare nella sezione di valle del fiume e mandato per l’individuazione di interventi nella parte alta del corso d’acqua; un punto di arrivo importante per la sicurezza del fiume Tagliamento quello raggiunto oggi a Palazzo Chigi in una riunione convocata dalla Struttura di missione del Governo #italiasicura con le Regioni Friuli Venezia Giulia, Regione Veneto e l’Autorità di Bacino. Il tavolo tecnico, coordinato dal Direttore di #italiasicura, Mauro Grassi, ha verificato la qualità del lavoro svolto finora e ha così fissato le prossime azioni necessarie alla riduzione del rischio di alluvioni rappresentato dal passaggio di piene “storiche” del il fiume Tagliamento.

Dall’analisi idrologica complessiva del sistema Tagliamento, ora completa e strumento indispensabile per la pianificazione degli interventi di mitigazione del rischio idrogeologico, sono stati individuati gli interventi necessari nella sezione di valle fiume: realizzazione opere di presa idraulica per la gestione dei flussi e la risistemazione degli argini del Cavrato, così da poter gestire piene significative. Gli interventi progettati a valle garantiscono anche il miglioramento della sicurezza nella parte alta del corso d’acqua grazie ad una maggiore capacità di deflusso verso mare delle acque di piena. Fra tre mesi il tavolo tecnico tornerà a riunirsi per completare il lavoro fin qui svolto e valutare il complesso delle opere, a monte e a valle, per la messa in sicurezza delle popolazioni lungo tutta l’asta del fiume.

“Quello del Tagliamento è un caso da manuale – ha commentato il coordinatore della Struttura di missione di Palazzo Chigi #italiasicura contro il dissesto idrogeologico Erasmo D’Angelis – e dimostra che quando tutte le Istituzioni lavorano ad un obiettivo comune si riesce a definire un percorso chiaro e condiviso, capace di ridurre il rischio che aree importanti del Nord-Est finiscano alluvionate. E’ sicuramente un lavoro complesso e articolato e noi, come #italiasicura, non faremo mai mancare il nostro pieno sostegno”.

n.d.b.: insomma niente dighe o laminazioni par di capire… anche se si parla al plurale (opere di presa idraulica…. Cavrato…) aspettiamo che qualcuno ci spieghi meglio

Astrosamantha

Leggiamo che alle 19.02 è passata sopra Latisana la navicella spaziale con a bordo l’astronauta Samantha Cristofoletti; ciao ciao Sam….

Condividi il post!

PinIt