Mercoledì: Concerto Spettacolo; Scout; musica natalizia; furti nelle case; Una Mano per Vivere; Gradisca d’Isonzo: Odeon; Canti sotto l’albero; Ospedale; nutrie

Ospedale, dal sito della Regione

SALUTE: TELESCA, L’OSPEDALE DI LATISANA NON CHIUDE

Trieste, 09 dic – “Non c’è nessuna ipotesi di chiusura per l’ospedale di Latisana”. Lo ribadisce l’assessore regionale alla salute, Maria Sandra Telesca, sottolineando che “è atteggiamento irresponsabile alimentare le preoccupazioni dei cittadini di Latisana, arrivando addirittura a paventare una possibile chiusura di quell’ospedale”. “Ogni scelta, contenuta nella riforma, si basa esclusivamente sulla volontà di migliorare la qualità dell’assistenza, garantendo la massima sicurezza delle prestazioni in tutti i presidi sanitari ed ospedalieri. Nell’intero Friuli Venezia Giulia, Latisana compresa”. “Anche per Latisana è stata fatta un’attenta analisi dei dati sulle cure erogate, sulla loro appropriatezza, sulla qualità, sulla organizzazione dei servizi. Su questi dati è stata costruita una ‘scheda ospedale’ su cui non è mancato il confronto con i portatori di interesse a livello locale e sono state recepite alcune interessanti proposte. Ma tutto è stato fatto – conclude l’assessore – per garantire un futuro a quell’ospedale, non certo per cancellarlo

n.d.b. sembra una risposta anticipata, e forse lo è, alla manifestazione di sabato mattina che può avere anche motivazioni nobili, ma rischia fortemente di scivolare nella campagna elettorale e quindi nella logica degli schieramenti. Dannosi per i cittadini di Latisana, di Lignano ( di Bibione) e di tutta la Bassa friulana occidentale.

Furti nelle case

Lunedì sera prima di cena raid ladresco in zona Paludo e Via Stretta, colpite diverse abitazioni. I carabinieri, soprattutto nei giorni festivi, hanno una zona molto vasta da coprire: sarebbe auspicabile una maggiore presenza dei Vigili di Latisana. Farsi vedere aumenta la prevenzione. Da notare che durante il telegiornale di TPN non si è parlato altro che di furti, di paura, di gente che non esce dalle case per timore di vedersele svaligiate e di molta criminalità: un pessimo clima e molta preoccupazione.

Musica Natalizia in piazza

Quasi tutta in inglese, come mai?

Canti sotto l’albero

Martedì 23 dicembre, ecco l’invito

23 dic

Nutrie

Da R.C. riceviamo (grazie) queste foto che, pur  con la luce dell’imbrunire, mostrano le “belve” nutrie in zona Via Stretta, a Paludo.

20141207_163642 nutria 1

20141207_163702 nutrie 2

Una Mano per Vivere, doppio appuntamento

Concerto di beneficienza dei Bagliori di Luce a favore di Una Mano Per Vivere —  Domenica 14 Dicembre vi aspettiamo numerosissimi come sempre, alle ore 17 presso l’Auditorium “San Zorz” di San Giorgio di Nogaro (UD) per assistere allo spettacolo “Tracce di Lucio” dei “Bagliori di Luce” e soprattutto per contribuire tutti assieme ad aiutare gli amici dell’Associazione “Una Mano Per Vivere” sostenendoli nel loro straordinario lavoro per la comunità, rivolto a tutti coloro che necessitano di assistenza.  Potete trovare il video informativo curato dai Bagliori di Luce sul sito internet www.unamanopervivere.it

10° Natale di Solidarietà a Latisana  —  Come ogni anno, martedì 16 dicembre 2014 alle ore 20:30 presso il Teatro Odeon di Latisana si svolge la consueta serata di solidarietà per poter dire il proprio GRAZIE a tutte le Associazione di Volontariato.  La serata sarà presentata da Michele Cupitò e si esibiranno:   – “E’ più bello insieme” coro giovani  – Absolute Five complesso musicale  – Daniele Bellotto cabarettista musicista.   La serata è a ingresso libero ed è organizzata dal Lions Club di Lignano Sabbiadoro e San Michele al Tagliamento-Bibione.  Per ulteriori informazioni vi consigliamo di visitare il sito www.unamanopervivere.it

Concerto Spettacolo

A Latisana, nella vigilia del giorno dell’Immacolata Concezione, si e’ svolto il tradizionale concerto Natalizio dell’associazione culturale musicale San Paolino di Latisana, tenutosi nel Duomo locale. Quest’anno in occasione del centenario della Grande Guerra è stato ideato uno speciale concerto-spettacolo dal titolo “1914 PRIMO NATALE DI GUERRA”.   Protagonisti della serata, il gruppo d’ottoni San Paolino, munito delle uniformi storiche della banda militare del 97° Reggio reggimento Imperiale di Fanteria insieme alla presenza di tre soldati Kaiser Jäger austro-ungarici. Nel corso dell’evento la musica ha fatto da sottofondo alla proiezione di filmati originali dei primi cinque mesi di conflitto nei fronti coinvolti, dalle Fiandre francesi ai gelidi monti Karpazi della Galizia. Tra le varie scene sono state lette delle testimonianze scritte di soldati austriaci ed inglesi che narravano dell’orrore della Guerra. La seconda parte del concerto è stata dedicata interamente al Natale in trincea, oltre alle testimonianze, la proiezione di cartoline natalizie reggimentali austriache. Il momento più commovente del concerto è stata la parte finale, dove è stata letta una testimonianza di un soldato inglese in merito ad un avvenimento straordinario accaduto in un campo di battaglia delle Fiandre francesi. Episodio raccontato attraverso la proiezione successiva con sottofondo musicale del Cantico di Noel delle scene video tratte dal film Joyeux Noel, dove durante il giorno di Natale alcuni soldati tedeschi ed anglo-francesi uscirono dalle trincee e si incontrarono nella terra di nessuno scambiandosi doni e festeggiando il Natale insieme, sancendo cosi una tregua spontanea non ufficiale che passò alla storia come The Christmas Truce.

In Duomo erano presenti un centinaio di persone, un occasione per il coordinatore latisanese della San Paolino Marino Alex di ringraziare la cittadinanza per la vicinanza all’associazione dimostrata nel corso dell’anno, tra cui le associazioni d’arma locali e l’assessore alla cultura locale Lauretta Iuretig promotrice dell’evento storico-culturale.

concerto 1

concerto 2

concerto 3

concerto 4

Scout

Mi piace quando la gente legge, si appassiona e interagisce con commenti e suggerimenti, meno quando vengono travisate le cose. O forse son io che non mi spiego bene, può essere e ne chiedo venia. Parlando dell’ex Asilo dei Picchi, oggi dedicato agli Scout, ho preso la palla al balzo per il problema delle sedi delle associazioni, che non vedo bene nell’ex Stazione Ippica, struttura molto bella e che meriterebbe altro uso, non certo sede di associazioni o, peggio, museo di qualcosa, ovvero struttura quasi sempre chiusa ed inutilizzata. Invece si è voluto vedere, sbagliando, una articolo polemico  con gli Scout, nulla di meno vero, ma non solo perché lo dico e lo penso, ma soprattutto perché l’ho già scritto. Qui sotto riporto due link di due articoli, del 16 ottobre e del 4 aprile, riguardanti la ex discarica di Paludo e l’ex campeggio militare dei Picchi. Per entrambi ho auspicato il coinvolgimento degli Scout, basta leggerli. Addirittura per la ex discarica vedevo bene l’utilizzo della casetta con tettoia, come si vede da foto, e del bosco a fianco, adatto come campo scout e di addestramento. Non entro nel merito della questione spazi liberi spazi occupati: a me premeva sottolineare che molte Associazioni hanno bisogno solo di un armadio e di una stanza una volta alla settimana per riunirsi e non vedo bene per questo scopo la sede davanti all’Intermodale. Se sbaglio, come disse meglio di me un Papa Santo, “mi corrigerete”, ma nessuna polemica da parte mia. Spero di essere stato chiaro stavolta. Il bacucco.

http://www.latisana.it/venerdi-avis-a-gorgo-colombo-a-s-michele-sindaco-tisana-power-piazza-matteotti-gente-e-idee/

http://www.latisana.it/i-titoli-di-oggi-latisana-san-giorgio-e-torviscosa-miss-italia-a-latisana-latisana-in-rete-lega-di-lotta-e-di-governo-picchi/

ex discarica a paludo

Gradisca d’Isonzo

Pubblichiamo questo comunicato stampa per due motivi: primo quel paese ci piace e ci fanno del buon vino; secondo……. ma secondo voi Latisana centro commerciale naturale…. dovrebbe o non dovrebbe  avere un ufficio stampa che mandi comunicati del genere??? Anche Marano Lagunare fa una cosa del genere….

Gradisca d’Isonzo, 9 dicembre 2014. Il Natale a Gradisca è un’esplosione di suoni, colori ed eventi incredibili. “Natale in Fortezza 2014” è un’iniziativa del Comune di Gradisca realizzata in collaborazione con l’agenzia di comunicazione Scai. Come nella migliore tradizione gradiscana, per tutto il mese di dicembre è previsto un calendario ricchissimo di incontri e kermesse culturali, musicali e ludiche. Un programma reso possibile dagli sforzi congiunti di Amministrazione Comunale, contributo della Camera di Commercio di Gorizia e al prezioso supporto messo in campo dai commercianti del centro, stretti intorno a questo progetto della nascita del Centro Commerciale Naturale Gradisca.

L’assessore al turismo e al commercio David Cernic ha ricordato come questo sia il primo cartellone natalizio dalla nascita del Centro Commerciale Naturale Gradisca: «Abbiamo voluto creare una serie di eventi emozionanti e insieme a Scai Comunicazione ci siamo concentrati su alcune iniziative per creare animazione e vitalità nel centro storico».

“Natale in Fortezza” si è aperto con l’inaugurazione della mostra fotografica per il Centenario della costruzione del ponte sull’Isonzo fra Gradisca e Sagrado e si concluderà il 30 dicembre alle 21 nel Nuovo teatro comunale con il concerto di fine anno dell’Orchestra Mitteleuropea del Fvg dedicato a Strauss.

In evidenza l’iniziativa dei commercianti del centro storico naturale della cittadina: una promozione da non perdere, anche perché unica nel suo genere e assolutamente inedita per i commercianti della cittadina. E’ la prima volta, infatti, che i negozianti di Gradisca mettono in campo una promozione commerciale collettiva.

Si tratta di “A Gradisca più buoni tutto l’anno”, con la quale, conservando scontrini e ricevute degli acquisti effettuati dall’1 al 31 dicembre negli oltre quaranta punti vendita aderenti (circa l’80%) fra negozi, pubblici esercizi e artigiani, i consumatori potranno usufruire di 12 buoni sconto mensili del valore variabile fra 5 e 30 euro, a seconda di quanto speso nel periodo dicembrino. Tutte le modalità della promozione sono sul sito www.gradiscacentro.it, dove si può trovare anche il cartellone con il dettaglio delle 40 iniziative di “Natale in Fortezza 2014”. Numerose quelle rivolte a bambini e famiglie e quelle culturali, con particolare riferimento all’arte.

E ancora, sabato 13 dicembre dal pomeriggio fino a sera è prevista una notte magica, quella della delle Lanterne. Verrà creata, infatti, un’atmosfera di grande suggestione, con luci soffuse, danze, musiche e letture a tema, in un centro storico illuminato soltanto da candele e centinaia di lanterne in volo sul cielo della fortezza.

Pomeriggio dedicato ai più piccini, sabato 20 dicembre, con Babbo Natale a distribuire regali, sorrisi e tanta allegria su iniziativa della consulta comunale associazionismo e sport e con il fattivo contributo dei negozianti del Centro Commerciale Naturale.

Un Natale indimenticabile, quindi, in uno dei borghi più belli d’Italia, che vuole non solo far rifiorire il Centro della piccola cittadina isontina, ma anche candidarsi ad essere una case history di successo nella riorganizzazione, necessaria ed improrogabile, di un commercio tradizionale che deve reinventarsi per poter resistere a nuovi punti vendita e canali distributivi online con politiche commerciali sempre più aggressive ma senza quel fascino impagabile di una passeggiata nella storia.

Odeon

Oggi 10 dicembre Convegno legato a Pirandello all’Odeon al mattino e pomeriggio al Polifunzionale; Il Comune ha speso 292 euro. Un Prandello tipicamente latisanese.

Condividi il post!

PinIt

4 commenti su “Mercoledì: Concerto Spettacolo; Scout; musica natalizia; furti nelle case; Una Mano per Vivere; Gradisca d’Isonzo: Odeon; Canti sotto l’albero; Ospedale; nutrie”

  1. Leopolda ha detto:

    Musica Natalizia in piazza : non sarebbe ora di toglierla?

  2. valerio ha detto:

    Ho paura per l’Ospedale. L’Assessore telesca dice di aver pensato la riforma dopo due (sole) mattinate trascorse in un pronto soccorso regionale. Speremo ben…

  3. carola ha detto:

    Posso solo concludere che se in molti hanno visto un articolo polemico sugli scout è perchè questo hai dato da leggere, non entro in merito ad altri spazi che il comune potrebbe mettere a disposizione per le nostre attività, perchè in maniera molto umile siamo felicissimi della sede che abbiamo, nonostante tutti i suo problemi strutturali e burocratici che esistono. ribadisco nuovamente che per questioni logistiche non si riuscirebbe a dare posto a nessun altro, se volevi concentrare l attenzione su un probabile uso sbagliato di un altra struttura, l articolo forse doveva concentrarsi su quello, senza mettere in ballo altro, opinione totalmente personale ovviamente.
    Grazie.

  4. Erica ha detto:

    Purtroppo i furti nelle case sono ordine del giorno. Io sono stata derubata due anni fa, in pieno giorno (10:30 / 11:00 ) casa vista strada. Per entrare mi hanno scassato il serramento (vetri doppia camera antisfondamento) col trapano. Minimo ci hanno impiegato più di mezz’ora per entrare. Come sono entrati hanno rovesciato tutti gli armadi, rubato tutto l’oro (valore oltre 2500 euro), computer con relativa borsa e dischi, macchina fotografica, telecamera (con tutti i ricordi), modellini delle ferrari, danni in casa. Morale della favola? Sono usciti dalla porta di casa, come fossero i proprietari, visti da nessuno ( ? ) (ripeto abito in strada, con tanto di vicini) e tuttora liberi di continuare il loro lavoro, perchè in attesa di processo, ovviamente nullatenenti! Questa è l’Italia.

I commenti sono disabilitati.