Mercoledì: dimissioni via face; Paperopoli; Latisana di Gusto; vigili e autotutela

Dimissioni via facebook

face ass dimetta

Dove non arriva la minoranza (a chiamarla opposizione si fa un torto alla parola stessa), arrivano le mamme incavolate. E’ stata aperta una pagina facebook dal titolo molto semplice: “Assessore Garbuio * si dimetta”; la richiesta diretta ovviamente prende spunto dalla questione delle cuoche e dei servizi mensa di Gorgo e Pertegada, con le altalenanti decisioni cuoca, poi catering, poi cuoca, e soprattutto con la gestione globale della qualità dei pasti. In una lunga lettera con la quale appunto si chiedono le dimissioni, vengono anche elencate le manchevolezze che, se fossero vere, sarebbero da denuncia e risoluzione immediata del contratto con richiesta danni, se appunto fossero vere e verificate. In attesa di sviluppi, che probabilmente non ci saranno, resta da sottolineare la caparbietà di queste mamme che, senza fare politica, hanno fatto più di listine e partitini presenti e non in consiglio comunale.

*(Poi corretta in “assessore si dimetta” e poi ancora in “non aprite quella mensa”)

Polizia Locale e “autotutela”

Autotutela, parolina magica, ma cosa vuol dire? In sostanza significa compiere un atto, in questo caso ritirare il verbale di multa, per evitare guai successivi, nel caso di specie significherebbe articolone e doppio o triplo Paperopoli, che evitiamo per quieto vivere. Stiamo parlando della vecchia questione della multa elevata ad un furgone pubblicitario (ReMax My Energy di Luca Colonna all’epoca), che era stato contravvenzionato dalla Polizia Locale che aveva anche prodotto delle foto a “prova” del misfatto. Ecco proprio le foto sono state il boomerang della vicenda che era già stata affrontata dal Giudice di Pace (torto alla Polizia e prima multa tolta) e che in questi giorni sono state oggetto di indagine del Tribunale Ordinario che aveva anche nominato un perito per andare a fondo della vicenda. Omettiamo i nomi dei vigili e dei responsabili, e andiamo alla sostanza: avevano ragione i ricorrenti (il papà era, all’epoca della multa, Consigliere Comunale, Gianfelice, e la prima sentenza era dell’ottobre del 2013), e il Comune ( la Polizia Locale) ha deciso di ritirare il verbale per “autotutela” e ora la palla passa al Tribunale Ordinario perché, diciamo…. si potrebbe ipotizzare anche il falso in atto pubblico, oppure anche no, è tutto vero, oppure un piccolo “sbaglio tecnico”….. Sarà il Tribunale ora a dirlo, ma intanto……. C’è stata.. ”l’autotutela”, come a dire…..meglio togliersi d’impiccio… Da sottolineare che chi di dovere era stato correttamente informato.

Latisana di Gusto

Del “Nostràn” ho già parlato e torneremo sull’argomento; credo però si debba puntare in alto e l’occasione viene data dalle prossime elezioni amministrative e dalla nascita dell’UTI. Latisana, per il momento, ha la fortuna di essere comune capofila dell’Unione Territoriale Intercomunale e deve, quindi, produrre progetti e fare proposte per meritarselo questo ruolo. A mio parere una delle cose su cui puntare e l’enogastronomia abbinata al turismo. Latisana di Gusto potrebbe essere un modo di svolgere un doppio ruolo, vetrina e proposta. Vetrina della enogastronomia locale, con i locali dell’ex stazione ippica; proposte enogastronomiche, settimanali in stagione e mensili in inverno, con lezioni, degustazioni, cene a tema, presentazione di prodotti, di vini eccetera eccetera. Un luogo e un pensatoio, una mostra e una serie di iniziative per abituare la gente all’idea che a Latisana ci siano offerte di gusto e piacevolezza della tavola, oltre che naturalmente economia e produzione. Se a questo si abbinano e si affiancano “Nostràn” e DE.CO ( asparagi, sclupit, pesce, cape…in chiave UTI-Lignano… ecc ecc..) in qualche anno Latisana di gusto può essere volano turistico per tutto il comprensorio. Almeno credo.

… e a Paperopoli, che si dice?

Sulla vicenda delle cuoche e degli Asili di Gorgo e Pertegada, le mamme incavolate si dimostrano più attive dei partiti e dei consiglieri comunali….

de_rege_asilo_cuoche

Condividi il post!

PinIt

Un commento su “Mercoledì: dimissioni via face; Paperopoli; Latisana di Gusto; vigili e autotutela”

  1. Riccardo Cicuttin ha detto:

    Lista di sole donne (anche incazzate, se serve) è prospettiva auspicabile, sempre che non diventi un ghetto di genere o un “pink washing” di facciata.

I commenti sono disabilitati.