Mercoledì: Duomo; UTI; Turismo a San Michele al Tagliamento; UTI 2

Duomo

Domani grande festa attorno al Duomo; con le offerte si potrebbe migliorare l’illuminazione del quadro del Veronese

UTI, di Ferruccio Casasola

ORA ANCHE GOLIA HA LA FIONDA – Parte seconda

Cosa c’è dietro all’improvviso cambio di rotta del Sindaco di Lignano rispetto all’UTI della Bassa occidentale? Cosa l’ha convinto a riportare in consiglio comunale la questione facendo approvare l’adesione alla tanto vituperata Unione Territoriale, simil novello San Paolo folgorato sulla via di Damasco?

Certamente le concessioni fatte dall’assessore Panontin, rese concrete dalle modifiche apportate dalla L.R. 12/2015, cambiano radicalmente i rapporti di forza all’interno dell’UTI:

–       il peso politico/decisionale all’interno dell’Assemblea dei sindaci fra Latisana e Lignano è la stessa (4 voti );

–       il regime differenziato che si applicherà a Lignano e Grado (non a Latisana, comune capofila), con possibilità di gestire in via autonoma e esclusiva fino a tre importanti funzioni dell’art. 26 è un dato rilevante per l’autonomia di una località turistica che in estate è più popolosa che qualsiasi altra località del FVG (esclusa forse Trieste).

Fin qui non possiamo certo dire che il Sindaco non abbia fatto l’interesse di Lignano e dei lignanesi, ma sono queste le sole motivazioni?

Sembra che lo stesso Sindaco, nell’ultimo consiglio comunale, sia andato un po’ sopra le righe, dichiarando che:

–       ora toccherà a lui fare lo statuto dell’UTI perché né Latisana, né nessun altro è in grado di farlo e non sono certamente questi i presupposti per un gioco di squadra all’interno dell’unione (peraltro ci risulta che gli altri comuni dell’UTI abbiano già redatto una bozza di statuto, ancorché non aggiornata alla recente L.R.12);

–       le tre funzioni da gestire autonomamente potranno essere aumentate dallo statuto (ma non esiste una gerarchia delle fonti normative?).

Fin qui siamo all’autoincensamento amministrativo, ma quali possono essere le sottostanti motivazioni politiche? Azzardiamo delle ipotesi; l’area territoriale della nostra UTI sta pagando un’inesistente rappresentatività politica sovracomunale (nessun parlamentare, nessun consigliere regionale, nulla), le uniche due figure leader possono essere identificate nei due sindaci dei comuni maggiori (Latisana e Lignano).

Alla maggioranza che governa la Regione potrebbe certamente essere di utilità arruolare il sindaco civico della più importante località turistica del FVG in cambio di un “percorso politico facilitato” (magari alle prossime regionali) e dell’adesione all’UTI; saremmo in presenza dell’ennesima pseudo leadership creata dall’alto, in barba agli elettori.

Non dimentichiamo peraltro che nel 2016 ci saranno le comunali a Latisana e ciò potrebbe anche aiutare nella conquista di un comune importante da molti anni governato da altri.

Fantapolitica? Forse, ma in un mondo governato non dalla meritocrazia, ma dalla furbocrazia tutto è possibile. – Ferruccio Casasola

UTI 2

E’ stata convocata una assemblea pubblica con il titolo “ UTI, cosa cambia per la popolazione.” ….quando? ….mai… dove? ….in nessun posto.. perché? ..non so….

Turismo a San Michele al Tagliamento

workshop 1work shop 2

Condividi il post!

PinIt

2 commenti su “Mercoledì: Duomo; UTI; Turismo a San Michele al Tagliamento; UTI 2”

  1. Vit daniele ha detto:

    Ci stiamo lavorando. Dobbiamo ricordare che le nostre spiaggia non anno storia . Ma dal grande lavoro della bassa negli anni la storia si fa a Latisana e San Michele qui c’è da documentare . e raccontare . A di la del fiume e tra gli alberi…… C era adriana. e non Renata.ci sono verità nascoste . Ma ci arriviamo …iniziamo 8 agosto con un anteprima …e poi si va avanti. Mandi vit

  2. Vit daniele ha detto:

    Calice di stelle per iniziare

I commenti sono disabilitati.