Mercoledì: Sposa d’Autore; centro storico; “a le vin di Latisane..”; Via Rocca; 60 e non sentirseli; Trenitalia; San Michele al Tagliamento; Tagliamento

“.. a le vin di Latisane…”

cartolina_Tricesimo_da_marco_caineri, ridotta

La foto che pubblichiamo qui sopra, gentilmente mandataci da M.C. (grazie) è un atto d’accusa contro le amministrazioni comunali degli ultimi decenni e contro le aziende vitivinicole degli ultimi decenni. Abbiamo sperperato, buttato via, un patrimonio di nomea, di fama, di marchio e di marketing, come si dice oggi, dal valore inestimabile. La foto è stata scattata negli anni ’30 o forse ’40 a Tricesimo, a pochi passi dai Colli Orientali del Friuli e nel cartello si reclamizza la vendita del “ vero vino di Latisana..”. Capiamo l’importanza di quel messaggio?? A 60 chilometri, ci si vantava di poter vendere il vino di Latisana….. segno evidente di una qualità e di una fama all’epoca riconosciute. Abbiamo buttato via molto di tutto questo: non abbiamo fatto nessuna azione di promozione e valorizzazione del territorio, e qui chiamo in causa i vari sindaci ed assessori, ma anche i vari presidenti della zona DOC Latisana,  e non abbiamo consolidato la nomea con dei vini degni di essere citati e premiati nei migliori concorsi nazionali ed europei. Potrei citare tutte le cantine, ma non serve: hanno sicuramente fatto economia e utili e creato molto, non si discute, bravi loro dal punto di vista economico, ma girando in molte serate e degustazioni, non ci imbattiamo mai in giudizi lusinghieri e mai veniamo invidiati per questo o quel vino della nostra zona. Posso dirlo dopo aver visitato e recensito circa 150 cantine e assaggiato almeno 500 tipi di vino diversi in regione. Se dico e parlo della qualità, rischio una denuncia, ma avendo fatto moltissime serate di degustazioni varie, posso affermare con certezza che Latisana non è un brand vinicolo riconosciuto ed apprezzato. Da anni mi batto per la valorizzazione del “Nostran”, dell’inserimento di prodotti nella DE.CO., tempo perso e semi lanciati sui sassi, senza speranza. Vorrei però che qualcuno,. Guardando la foto, provasse almeno imbarazzo o invidia, o chissacché…. Ma credo che la cosa scivolerà come l’acqua sul marmo e i più ci berranno sopra…

dettaglio vino

Via Rocca

Manca la foto, ma sicuramente è la miglior battuta dio questo San Martino: Oggetto: Via Rocca. Corpo del messaggio:….se per caso hai vinto alla giostre un pesce rosso, portalo in via Rocca che c’è un bel lago per lui.

60, Salmaso festeggia a Paludo il 21 novembre

60 salmaso

San Michele al Tagliamento

Nel pomeriggio di martedì problemi con  acqua nelle strade e case a Villanova della Cartera e a Malafesta

Tagliamento

Certe volte anche dire….. non succede nulla di grave….. è meglio di non dire nulla. Direi che l’informazione da parte di Comune e Protezione Civile non è stata esaustiva in questi giorni.

Trenitalia

Trenitalia: biglietti e abbonamenti regionali in vendita nelle ricevitorie sisal – attivato un nuovo canale con oltre 35mila punti vendita SisalPay presenti su tutto il territorio nazionale – continua l’ampliamento della rete commerciale, che arriva a contare su più di 70mila punti, e la diversificazione dei canali di acquisto

Biglietti e abbonamenti regionali di Trenitalia acquistabili, da oggi, anche nei punti SisalPay della rete Sisal presenti capillarmente su tutto il territorio nazionale.   E’ quanto prevede un accordo fra le due Società che contribuisce ad ampliare i canali di vendita dei biglietti di corsa semplice e degli abbonamenti settimanali e mensili della rete regionale di Trenitalia.

Il servizio, attivato da oggi in mille punti vendita della rete di ricevitorie, bar e tabacchi Sisal, sarà esteso nell’arco di una settimana agli oltre 35mila punti SisalPay, presenti in tutte le regioni italiane. Le ricevitorie Sisal andranno ad aggiungersi all’attuale rete commerciale di Trenitalia Regionale, portando a oltre 70mila i punti vendita (tabaccherie, bar, edicole, ricevitorie e self service) integrativi e alternativi alle tradizionali biglietterie di stazione.

Da portogruaro.net

Promozione, marketing e formazione per rinvigorire il centro storico – Rivitalizzazione del centro storico e urbano e riqualificazione delle attività commerciali. Sono questi gli aspetti su cui vuole puntare l’Amministrazione Comunale di Portogruaro per riuscire a creare una maggiore attrattività e fruibilità del centro storico. Per questo, sono stati previsti investimenti pari a 405.000, 00 euro, finalizzati non solo a interventi di marketing, di promozione, di organizzazione eventi e formazione, ma anche all’intervento urbanistico su Piazzetta delle Erbe. Gli interventi potranno essere realizzati grazie all’accordo di partenariato che il Comune ha stretto con Vegal, Confcommercio e Fondazione Musicale Santa Cecilia. Sono già state avviate diverse attività di promozione, marketing e formazione.

Confcommercio ha già tenuto cinque incontri di formazione ad hoc per i commercianti relativi a come operare nel terziario stando al passo con i tempi, mentre la Fondazione Santa Cecilia sta realizzando gli eventi previsti nel progetto, come il Festival Internazionale di Musica, le iniziative per il periodo natalizio e il tradizionale concerto di capodanno. Inoltre, Confcommercio effettuerà un’indagine conoscitiva rispetto al livello di soddisfazione degli operatori commerciali e dei cittadini-consumatori e rispetto alla qualità percepita dei principali eventi culturali realizzati nel centro storico di Portogruaro che sono il Festival Internazionale di Musica, Natale in musica tra i portici, la Festa della Musica, le Terre dei Dogi e la Fiera di S. Andrea.

Per quanto riguarda gli interventi infrastrutturali, oltre alla sistemazione di Piazzetta delle Erbe, il Comune ha previsto altri interventi di riqualificazione del patrimonio storico e artistico della città, come il Tempietto di S. Ignazio, l’Arco del Fondaco, la sistemazione della Villa Comunale e la realizzazione del Centro culturale a Palazzo Venanzio.  Gloria Morettin

Sposa d’Autore

sposa d'autore

A Udine: “Sposa d’autore 2015”. Si sono ufficialmente aperte le iscrizioni per la quarta edizione di “Sposa D’Autore”, concorso che promuove, valorizza e premia le creazioni di abiti da sposa e cerimonia, realizzati da stilisti emergenti, in programma il 9 e 10 gennaio 2015 al “Quartiere Fieristico di Udine” in occasione dell’undicesima edizione di “Udine Sposa”.

A “Sposa D’Autore”, ideato ed organizzato dall’agenzia “modashow.it” di Latisana, in collaborazione con “Eventi & Co” di Fagagna, organizzatore di “Udine Sposa”, possono partecipare sarti e stilisti (uomini e donne di età compresa tra i 18 ed i 45 anni) che già operano per proprio conto o in qualità di dipendenti in aziende e/o sartorie e studenti di scuole ed istituti pubblici e privati.   Due, anche quest’anno, saranno le giornate dedicate alla “Finale”: venerdì 9 gennaio la giuria valuterà le creazioni proposte; sabato 10, si conosceranno i nomi dei vincitori al termine della tradizionale sfilata.

Per l’ammissione alla “Finale”, i concorrenti dovranno superare la fase di “Selezione” dove un’apposita commissione esaminerà i bozzetti di due abiti da sposa (oppure uno da sposa e uno da cerimonia femminili) inviati dai  candidati.   L’edizione 2014 di “Sposa d’Autore” è stata vinta dallo stilista ferrarese Rok Cibej.   Il “Bando di Concorso” e la “Scheda di Partecipazione” per “Sposa d’Autore 2015” sono disponibili sul sito www.sposadautore.it mentre aggiornamenti e “news” si possono leggere sulla pagina facebook: www.facebook.com/sposadautore  – Per informazioni è possibile contattare l’agenzia “modashow.it”: 393.3352528 – info@modashow.it.

Condividi il post!

PinIt

8 commenti su “Mercoledì: Sposa d’Autore; centro storico; “a le vin di Latisane..”; Via Rocca; 60 e non sentirseli; Trenitalia; San Michele al Tagliamento; Tagliamento”

  1. tisana ha detto:

    …..Bacucco…..di che parli……era un movimento modaiolo dell’epoca….il vino col tempo si sa, si guasta, e, diventa aceto…..adesso la moda x la promozione turistica é………. “bulli e pupe”…il nuovo programma di latisana….. ;-P

  2. marco zanetti ha detto:

    Che dire riguardo qualsiasi argomento? Tarapia tapica come fosse antani per esempio ,come vicesindaco per due ,la supercazzola bitumata ha perso i CONTATTI…

  3. Ale ha detto:

    Una domanda, forse fuori luogo, ma vediamo se qualcuno mi puo’ aiutare. Al polifunzionale ci sono molte stanze…o sale..e’ possibile noleggiarle…o averle in prestito? a chi c si deve rivolgere?

    Inoltre mi chiedo…non ho mai visto volantini a riguardo…ma come mai a Latisana non e’ mai stato organizzato un corso sulla “Manovra salvavita?” e specialmente in disostruzione Pediatrica?

  4. valerio ha detto:

    ‘Na volta i biglieti dei treni se li vendeva solo in stassion! Adesso xe più facile trovarli “on-line” e tal tabachin… Imagino già che tra no tanto i treni poderemo ciaparli dove che volemo: sul ponte, a le Crosere, a San Michel. Basterà che sventolemoben il biglieto e le Ferovie delo Stato ne verzerà le porte e ne buterà il tapeto rosso…

  5. il_bacucco ha detto:

    @ ale. per le sale, 1° piano municipio, ufficio segreteia. per la disostruzione, si, è già stata fatta, …vedi qui http://www.cri.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/9762

  6. CRI LATISANA ha detto:

    @ Ale : la lezione di Disostruzione pediatrica si è tenuta presso il Polifunzionale il 24 febbraio 2012, inoltre si sono tenute lezioni analoghe a Palazzolo dello Stella, Ronchis e presso l asilo di Latisana. In occasione di Settembre DOC e San Martino è stato allestito uno stand informativo con dimostrazioni pubbliche.

  7. Ale ha detto:

    Ah ecco solita mia fortuna! Non ho visto nulla in giro come manifesti e altro..Non sapevo. Speriamo ne facciano presto un’altro allora. Magari se lo so posso avvisare tutte le mamme che sono interessate. Grazie mille!

  8. Ale ha detto:

    Il link comunque riposta la data del 2011. Spero davvero vogliate farne un altro con l’inizio del 2015 (magari non gennaio :P) cosi’ molte mamme che mi hanno chiesto potranno parteciparvi.

I commenti sono disabilitati.