Mercoledì: Trambusto nel Tagliamento; associazioni, nomine e società

Trambusto a Latisana e San Michele

Lunedì sera e notte e poi tutto martedì uomini dei Vigili del Fuoco e dell’Unità Cinofila e soprattutto un elicottero ala ricerca di uno straniero, moldavo, classe ’77, residente a San Michele al Tagliamento e scomparso domenica notte dopo aver lasciato la bicicletta nei pressi del fiume. Si temeva una disgrazia o come possibile alternativa, un gesto estremo. Decine di persone coinvolte e via vai di auto e attrezzature.

http://utirivierabassafriulana.simplesite.com/

https://utirivierabassafriulana.wordpress.com/

Spoils System e Amministrazione Trasparente

Volevo fare un articolo che potesse essere anche descrittivo dei rapporti tra Amministrazione Comunale e società o associazioni che in qualche modo sono coinvolte e cointeressate nella complessa macchina del Comune. Per agevolare il cittadino il legislatore ha obbligato gli enti pubblici e assimilati a dotarsi di una sezione del loro sito denominata “Amministrazione Trasparente”. Immagino che Latisana sia perfettamente a norma di legge e quindi mi assumo la responsabilità di dire che non ho capito bene come funziona questa sezione e non ci ho trovato molto dentro. Ma appunto sarà colpa mia che non so usare la rete. L’articolo sarà, quindi, parziale.

Da Wikipedia: Lo spoils system (traduzione letterale dall’inglese: sistema del bottino) è la pratica politica, nata negli Stati Uniti d’America tra il 1820 e il 1865, secondo cui gli alti dirigenti della pubblica amministrazione cambiano con il cambiare del governo[1]. Le forze politiche al governo affidano dunque la guida della complessa macchina amministrativa a dirigenti che ritengono che non soltanto possano, ma anche vogliano far loro raggiungere gli obiettivi politici. Nell’accezione più negativa, le forze politiche al governo distribuiscono a propri affiliati e simpatizzanti le varie cariche istituzionali, la titolarità di uffici pubblici e posizioni di potere, come incentivo a lavorare per il partito o l’organizzazione politica, e in modo da garantire gli interessi di chi li ha investiti dell’incarico.

Non mi si venga a dire che a Latisana non è mai stato fatto; Latisana, come Udine , Trieste o Roma, lo fa in modo più delicato, meno eclatante, ma pur sempre in modo completo, basta vedere le ultime nomine gestite bene in una istituzione che coinvolge centinaia di persone.

Con le prossime elezioni quindi si farà la stessa cosa, solo che se a vincere sarà l’attuale maggioranza, tutto rimarrà simile a prima, applicando di fatto quel sistema; se invece vincesse chi oggi è all’opposizione, si andrebbe a vedere un ricambio di molte figure che siamo abituate a vedere in certi posti. Non parliamo ovviamente di assessori, ma di quei ruoli chiave per avere consenso e visibilità, e facciamo degli esempi. Il coordinatore del Gruppo di Protezione Civile ( il Messaggero lo chiama spesso responsabile, ma il vero responsabile è un laureato dipendente del Comune, Frattolin) è da anni e anni Rolando Bortoluzzi, bravissimo e super collaudato, che resterà o appunto cambierà. La Pro Capoluogo, elezioni dei soci permettendo, dopo 21 o 22 anni di Piero De Marchi, potrebbe avere lo stesso capo , o anche no. Io vedrei bene qui Ezio Simonin, in grado di coinvolgere tutte le associazioni di Latisana e che, in chiave UTI, potrebbe poi diventare il riferimento dei 12 Comuni per il turismo, ruolo che conosce bene avendo fatto l’Assessore di quel settore. Un ruolo sovracomunale che credo potrebbe piacergli, dialogante poi con Turismo FVG e le altre UTI. L’Asilo Rosa De Egregis Gaspari, stessa cosa, la Casa di Riposo, idem e ci sono anche altri enti dove ci sono figure che fanno riferimento al Comune: l’ATO, il Consorzio Bonifica Bassa Friulana, il Campp, la società di smaltimento rifiuti NET, il Cafc e altre di cui non sono stato capace di trovare traccia nel sito comunale. Per l’Asilo, anche se mi rendo conto che è difficile mettere assieme pubblico e privato, sarebbe il caso di pensare ad una gestione unitaria; voglio dire che le problematiche, a Latisanotta, Latisana, Gorgo e Pertegada, sono le stesse, e riguardano le inservienti, gli insegnanti, la pulizia e la mensa, oltre che la segreteria. Se diciamo che l’UTI è utile, anche mettere in rete 4 scuole non sarebbe sbagliato. Per la Casa di Riposo è curioso andare a ritroso nell’elenco dei Presidenti. Prima di Tognato, Fedrigo Perissutti, Antonello, Costanza, Ambrosio, Galimberti e altri. Come si vede un esperto di marketing e pet food, un medico, un ex carabiniere, un addetto ai diversamente abili, un commesso e un geometra. Come a dire che a fare il Presidente della Casa di Riposo possiamo mettere uno scienziato o un attore di teatro, è uguale purché sia bravo naturalmente. Credo che anche da queste nomine o da questi suggerimento, laddove poi decidono i soci, posso essere affrontati in modo “vecchio” o “nuovo”. Fare i nomi prima, questo mi piacerebbe venisse fatto.

Condividi il post!

PinIt

4 commenti su “Mercoledì: Trambusto nel Tagliamento; associazioni, nomine e società”

  1. Tisana2015 ha detto:

    ….scusa bacucco….ma si può mica dare lo zuccherino al cavallo, prima che abbia galoppato per vincere la corsa?…..

  2. il_bacucco ha detto:

    @ tisana 2015. sono sempre stimolanti le tue osservazioni; raramente rispondo, perché ho sempre l’arma dell’ultima parola e non ne voglio abusare. Nel merito qualche volta si dà lo zuccherino per invitare il cavallo a correre…. poi di cavalli premiati col zuccherino senza aver corso….ne abbiamo avuti parecchi a latisana. Il vero problema però, a parer mio ovviamente, è quello di far passare “alla monta” dei cavalli stanchi, per impedire loro di correre e fare danni. Ben vengano cavalli da corsa e zuccherini, lasciamo stare cavalli bolsi e fantini scorretti.

  3. Paolo Miotto ha detto:

    Devi scusarmi,Bacucco,ma leggendo questo elenco di incarichi,mi viene in mente la canzone di Renato Zero,Il Carrozzone…..

  4. valerio ha detto:

    Per destinare cavalli da corsa “alla monta” dovrebbero essere dei Ribot o dei Varenne…
    E poi la Stazione Ippica l’abbiamo convertita ad altri (???) usi….

I commenti sono disabilitati.