messaggero top 5, lascito e lascito, nat’arte, pagella, commenti, muzzana, banda, scuola media, apertamusica, sport, gorgo

Banda Musicale San Paolino, Sede distaccata di Latisana: Santa messa con concerto di Natale.

Domenica 23 dicembre alle ore 18:30 presso il Duomo di Latisana, l’ Associazione culturale musicale San Paolino in qualità di Banda di Latisana animerà la Santa Messa Vespertina insieme alla Corale Latisanese ed il coro giovanile “E’ più’ bello insieme”. La direzione concertistica sarà affidata al Maestro di Cappella Pier Giovanni Moro, mentre la cura strumentale al Maestro Flavio Sgubin.  A fine messa seguirà un breve concerto di Natale allo scopo di augurare un felice trascorrimento delle feste a tutta la comunità.

Il 14 Dicembre 2012, al Centro Polifunzionale, Natale in musica con il gruppo musicale della scuola media “Cesare Peloso Gaspari”, il gruppo del “Campp” e il coro parrocchiale “E’ più bello insieme”. Hanno iniziato con 2 brani in quartetto, poi si sono aggiunti quelli delle classi seconde e terze, e poi tutti assieme. In seguito, hanno cantato i ragazzi del gruppo coreutico. La sala era piena, molte famiglie, dopo la recita c’è stato il rinfresco, come da tradizione. Un’opportunità per stare tutti insieme!! E così si conclude la serata.  Oumaima Gourchane

Dai commenti………

A proposito dei premi vigilia di Natale è davvero incredibile che una personalità come Rosi Braidotti professoressa universitaria, scrittrice e filosofa conosciuta a livello internazionale e oltretutto legatissima tuttora a Latisana ancora una volta sia stata esclusa dalla rosa dei premiati, considerando anche che già lo scorso anno vari personaggi ed il Bacuco stesso l’avevano proposta, sarei curioso al proposito di conoscere i motivi di questa scelta.- Grazie e auguri a tutti.- Carlo Frattolin

Nat’Arte

Dall’ex consigliere Ernestino De Marchi riceviamo e pubblichiamo

Nelle Sue esternazioni pubbliche il Sindaco Benigno dovrebbe sempre e correttamente ricordare che l’idea di una “cittadella della salute”, da realizzare a Sabbionera al posto della “vecchia” Casa di Riposo, era ed è una proposta del “Centrosinistra per Latisana” e del suo candidato Orlando Fantin, proposta che l’attuale Amministrazione comunale ha “copiato”, stravolgendola, peggiorandola e snaturandone gli obbiettivi che la caratterizzavano.

Lui, la Sua maggioranza e quella precedente, che ha amministrato Latisana e di cui ha fatto parte (Sindaco Sette e Lui Assessore al bilancio…) proponevano altro: l’improbabile progetto dell’abitare possibile, da costruire in Viale Stazione sull’area del lascito Samueli.

Per questa “non idea” le Sue amministrazioni hanno conferito, e inutilmente pagato con i soldi del lascito Toniatti, una consulenza e una progettazione.

Detto questo, essendo molto complessa e troppo importante per Latisana la questione dei lasciti Samueli e Toniatti, mi limiterò ad alcune considerazioni sull’utilizzo del primo (Samueli), posto che entrambi i lasciti possono essere usati a paradigma di come sia possibile usare male i patrimoni che generosi Cittadini benefattori lasciano alla Loro Comunità.

Come noto, responsabili della gestione del lascito Samueli, sono i Consigli di Amministrazione della  Casa di Riposo che come prevede la legge, pur nominati dal Sindaco di Latisana, dovrebbero, fatto non secondario, agire nell’assoluta indipendenza da esso e nel solo interesse dell’istituzione che amministrano.

Consigli di Amministrazione tutti formati da brave persone, che nel tempo in cui sono succeduti hanno dimostrato capacità nella gestione ordinaria della Casa di Riposo, ma si sono rivelati palesemente carenti nella gestione del patrimonio del  lascito Samueli Loro affidato.

Negli anni infatti l’area e l’immobile di Viale Stazione, non solo non sono mai stati  valorizzati, ma sono stati impropriamente usati ( sede di Associazioni varie, deposito, magazzino, ecc..) per ridursi nello stato di degrado che oggi tutti vedono.

Nel tempo il lascito Samueli ha addirittura ridotto il proprio valore e questo  per due buoni motivi, il primo dei quali è noto a tutti: il valore delle aree fabbricabili non è più quello di un tempo: è sceso!!

Ovviamente questo vale anche per l’area di Viale Stazione che era, sottolineo era, fabbricabile ad uso residenziale, quindi commercialmente appetibile in caso di vendita, ma che ora fabbricabile non lo è più.

Ma come mai l’area del Samueli non è più fabbricabile per uso residenziale civile??

Non lo è perchè il Comune con l’ultima variante urbanistica ne ha cambiato la destinazione d’uso, passandola da area classificata B0 (2mcxmq) ad area S1 (aree per assistenza sanitaria…), in parole povere in Viale Stazione non si possono più costruire case ma solo residenze sanitarie….bell’affare per la Casa di Riposo…

Tutto questo succedeva perchè allora l’Amministrazione Sette, con Benigno Assessore al bilancio e con l’assenza totale di ruolo da parte del C.d.A. della Casa di Riposo, che non dimentichiamo è la vera proprietaria dell’area, fantasticava di realizzare in Viale Stazione (e intanto pagava consulenze e progetti)  l’improbabile progetto dell’abitare possibile.

Il progetto era talmente improbabile che infatti non si è realizzato (rimangono solo le spese…), ma ora però sarà necessaria una nuova variante urbanistica per rendere nuovamente fabbricabile e commercialmente appetibile l’area di Viale Stazione, permettendo così al C.d.A. della Casa di riposo di metterlo in vendita (svendita….), per finanziare la sua parte degli interventi dell’altrettanto improbabile progetto della “cittadella della salute”.

Mi auguro di aver reso comprensibile una vicenda che appare un poco complicata, ma chiara nella sua essenza:  uno spreco di chiacchiere e di soldi (consulenze e progetti), una perdita di tempo e una gestione discutibile che hanno fatto perdere valore al patrimonio, nessuna realizzazione a favore degli anziani.

Per concludere una considerazione sempre rimanendo in tema di lasciti: qualsiasi cosa dica il Sindaco,  la questione dell’utilizzo del lascito Toniatti resta aperta e la decisione sulla congruità dell’utilizzo a favore degli anziani del lascito spetta ai Cittadini, non alla Regione e non a sconosciuti progettisti o a esperti che non centrano nulla con Latisana.

Ernesto De Marchi

ApertaMusica, ecco le iniziative di fine anno

“Serata d’onore dello sport latisanese”. Domenica 16 dicembre 2012, ore 17, piazza Indipendenza

Oggi,  domenica 16 dicembre, dalle ore 17, in piazza Indipendenza, si terrà la “Serata d’onore dello sport latisanese”, evento dedicato alle associazioni sportive del territorio che, nel corso della stagione 2011/2012, si sono particolarmente distinte nel raggiungimento di importanti risultati agonistici. Saranno ospiti tutti i sodalizi sportivi, unitamente agli atleti, ai loro genitori, a dirigenti, allenatori e accompagnatori. L’iniziativa è stata organizzata sotto lo splendido albero di Natale donato dalla cittadina austriaca Reichenau an der Rax, gemellata con il Comune di Latisana; l’atmosfera natalizia sarà riscaldata da un vin brulé offerto dal Gruppo alpini di Latisana. “Siamo arrivati alla 3. edizione di un’iniziativa nata per dare il giusto riconoscimento a chi si distingue agonisticamente – spiega l’assessore allo sport, Milo Geremia -. Sono molto orgoglioso di questi atleti, gran parte attivi nel settore giovanile, delle associazioni e di tutti i volontari per il grande e importante lavoro che svolgono. Lo sport consente, infatti, una crescita sana; aiuta i ragazzi a superare gli ostacoli della vita con discipline individuali e di squadra. Saranno presenti una trentina di associazioni e oltre 500 atleti tra giovani e giovanissimi”. “Un ringraziamento al persone comunale dei servizi tecnologici che fanno riferimento all’assessorato allo sport aver lavorato in maniera più che egregia”. L’evento è organizzato in collaborazione con la Consulta dello sport che coordina tutte le associazioni sportive.

Da Martina riceviamo e pubblichiamo

Oggetto: Fiaccolata a Gorgo. Sabato 22 Dicembre ore 18.00 fiaccolata a Gorgo ricordando Alberto e Emanuele  a favore dell’ A.G.M.E.N.(associazione Genitori Malati Emopatici Neoplastici) del Friuli Venezia Giulia per lo studio, la cura e l’assistenza dei bambini con tumore.  Grazie

Muzzana: fanno esplodere bancomat, rubati 30mila. Provocati danni per altri 30 mila, indagini dei carabinieri

(ANSA) – MUZZANA DEL TURGNANO (UDINE), 15 DIC – Hanno fatto esplodere un bancomat e hanno rubato 30 mila euro causando danni all’immobile e ad apparecchiature per altri 30 mila. E’ accaduto a Muzzana del Turgnano poco prima delle cinque di oggi a un bancomat della Banca Credito Cooperativo bassa friulana. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri della stazione Palazzolo dello Stella (Udine) e Norm della Compagnia di Udine. I militari hanno informato l’autorita’ giudiziaria. (ANSA).

Messaggero’s Top Five

Rubrica settimanale delle migliori notizie della stampa locale, dal 9 al15 dicembre 2012

1° posto: Citta della Salute

Sabato sul Gazzettino il comunicato  riguardante la città della salute e il rendering fotografico del palazzo che verrà costruito con fondi della Regione e del Lascito Toniatti.

2° posto: Lascito Toniatti

Sabato sul Mv il titolo è forte: “Il Lascito Toniatti ha perso metà del suo valore”, poi nel dettaglio si spiega il valore delle azioni prima e dopo, con evidentissimo calo.

3° posto: Commissione

Sabato sul Mv la cronaca della riunione della commissione  urbanistica comunale che è saltata a causa delle assenze dei rappresentanti della maggioranza; si doveva discutere anche della Città della Salute.

4° posto: Ronchis

Sabato sul Mv l’annuncio del concerto del Campp.

5° posto: Fusioni

Martedì sul Gazzettino si parla genericamente di fusioni tra varie amministrazioni comunali; vengono ipotizzate delle unioni e si discute astrattamente su vantaggi e svantaggi. Nulla che parta dal basso, solo esercizi teorici di vertice, con, per esempio, il problema Lignano sollevato dalla ex sindaca Micaela Sette.

6° posto: Pulizia argini

Martedì sul Mv viene riassunto il comunicato del Comune sulla pulizia degli argini del fiume Tagliamento. Accordo col Magistrato delle Acque, a breve l’avvio dei lavori. Mercoledì lo stesso comunicato anche sul Gazzettino, col titolo “al via il bando per l’ultimo tratto del fiume”.

7° posto: ASS

Martedì sul Mv annunciata la conferenza pubblica di martedì stesso in Municipio. Mercoledì sul Gazz il comunicato del Comune con il sindaco che difende l’Ospedale assieme ai colleghi della Bassa friulana. Idem sul Mv.

Non Classificate

Ci sono anche le notizie-che-non-ci-sono, ovvero quello che si poteva scrivere e non si è scritto, magari perché non sono notizie o non sono degne di nota o chissacché.

N.C. 1) Aprilia

Domenica sul Gazzettino il comunicato – lettera aperta dei sindaci di Latisana, Lignano, Marano, Palazzolo, Precenicco e Ronchis, sulla situazione di Aprilia Marittima e del canale interrato che pregiudica tutta la navigazione. Anche la nota preoccupata della Confartigianato.  Martedì sul Mv altra nota di protesta degli operatori di Aprilia Marittima per il mancato dragaggio dei canali; stavolta a parlare è la Confartigianato della Bassa friulana, che ipotizza un calo del fatturato e dell’occupazione. Mercoledì annuncio a pagamento sul Mv di Aprilia Marittima per i dragaggi. Sul Gazz di giovedì la promessa di Galasso e Riccardi che entro una settimana ci sarà il decreto che sbloccherà la situazione. Stesso articolo sul Messaggero anche. Sabato sul Gazz la notizia che in due anni venti aziende hanno chiuso o comunque hanno avuto delle ripercussioni negative dalla crisi e dalla fuga delle barche.

N.C. 2) Doppio incontro

Venerdì sul Mv i due appuntamenti destinati ai ragazzi di venerdì e domani, lunedì.

N.C. 3) Coppia

Domenica sul Mv, confuso articolo di una coppia di persone con evidenti problemi che hanno fatto il degheio prima in un locale di Latisana e poi all’Ospedale. Intervenuti anche i carabinieri; niente nomi e paura a Sabbionera.

N.P.  Il Bacucco lettore

La Pagella del Bacucco. Voti con ironia ovviamente.

Voto : 50 x 1000

Ovvero 50 copie di un libro per mille euro. Il libro parla della medicina nella Bassa friulana dell’800 ed è stato acquistato dal Comune. Fate voi.

Voto metà

Metà come il valore delle azioni messe in vendita del Lascito Toniatti, anche meno della metà del valore di anni fa. Quel che si dice la gestione del buon padre di famiglia…..

Voto 4, 1+3

Voto 4 come sono quattro i vincitore del Premio Vigilia di Natale; sulle motivazioni che hanno portato a scegliere le Marine ci sarebbe molto da ragionare, ma sono scelte e vanno rispettate. Che poi siano adesso in crisi profonda a causa della recessione e del comportamento della Regione e del Commissario prima, è altro discorso. Non dimentichiamoci però degli anni grassi che hanno fatto guadagnare parecchi soldi agli imprenditori. Non era male se a essere premiato fosse stato anche, assieme, un semplice artigiano o un operaio, come “simbolo”: senza delle maestranze, le “Marine” non esistono. Nulla da dire (anzi, plauso) per Michele Cortese.

Senza Voto

Come senza premio è rimasta anche quest’anno Rosi Braidotti; basta fare una piccola ricerca su internet per capire come questa illustre latisanese meriti il premio. In modo del tutto rispettoso e anche un po’ irrituale, gli conferiamo il Premio Bacucco D’Oro, speriamo che accetti lo spirito e lo prenda con un sorriso….tanto è solo un premio virtuale.

Condividi il post!

PinIt

8 commenti su “messaggero top 5, lascito e lascito, nat’arte, pagella, commenti, muzzana, banda, scuola media, apertamusica, sport, gorgo”

  1. V per Vendemmia ha detto:

    caro ernestino…..xxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxx ( il bacucco: questa mail non esiste e perciò viene cestinata)

  2. V per Vendemmia ha detto:

    ps:la stessa xxxxxxxxxxxxxxxxxxxx (il bacucco: questa mail non esiste e perciò viene cestinata..)

  3. V per Vendemmia ha detto:

    mi pare xxxxxxxxxxxxxxxx ( il bacucco: questa mail non esiste, perciò viene cestinata)

  4. Valerio Formentini ha detto:

    Non capisco certamente nulla di politica e di amministrazione comunale quando leggo che una seduta della commissione urbanistica è stata annullata per la contemporanea assenza di più esponenti della maggioranza (tutti giustificati?) e che la sua riproposizione non preveda più la discussione degli argomenti all’ordine del giorno della precedente. Possibile che il timore di una franca discussione debba lasciare posto ai bizantinismi e alle furbizie? E, ancora peggio, possibile che dobbiamo rifarci al buon vecchio Andreotti col suo “A pensar male…”?

  5. Paolo Miotto ha detto:

    Intanto a Muzzana hanno la loro casetta dell’acqua,gratis naturale,5 centesimi gasata (1 litro)…..vorrei proprio sapere cosa pensano di ciò Latisana,Palazzolo…….

  6. il_bacucco ha detto:

    penseranno che noi siamo più bravi, più bravi a promettere………..

  7. Ernesto ha detto:

    Scusami Bacucco, non capisco come mai censuri l’intervento di v come vendemmia, la mail sarà falsa, ma è sempre qualcuno che vuole dire la sua. Eppoi se uno vuole può comunque crearsi un indirizzo apposta…

  8. il_bacucco ha detto:

    xè era un tantino offensiva, e se uno offende ( a mio avviso) almeno ci metta la firma.

I commenti sono disabilitati.