messaggero top 5, rotonde e sette, blog,pertegada

Pertegada verso il Natale

Domenica 9 dicembre a Pertegada si svolgerà la tradizionale Lucciolata; sabato 8 e domenica 9 invece i Mercatini di Natale

La Sette contro la rotonda della 354 di Pertegada

Ci hanno riferito che per le rotonde i tempi sono quelli della politica, e quindi mediamente lunghi; si dovrebbe iniziare a fine settembre 2013 per le rotonde di Pertegada e di Paludo in caso di presenza come oggi del Commissario per la terza corsia – sr 354. Un anno dopo se il Commissario salta e si va alla gestione ordinaria; per le rotonde di Gorgo e Aprilia Marittima, si andrebbe all’anno successivo. Interessante sapere che l’ex Sindaca Micaela Sette non è favorevole alla rotonda di Pertegada, e di un tanto ha voluto che restasse traccia durante il consiglio comunale di venerdì mettendo a verbale che Pertegada dovrà essere l’ultima a venire realizzata e solo se le altre avranno dimostrato la loro utilità. Come a dire che Pertegada viene prima di tutto e di tutti e quel che va bene a Pertegada deve andar bene a tutti e, viceversa, quello che va bene per Paludo, Gorgo e Picchi, non è detto che debba andar bene anche per Pertegada. Eppure ci ricordiamo le battaglie della Sette per spostare la rotondo dei Picchi da sud a nord, ma mai ci ricordavamo della sua presa di posizione contro il “buco” di Pertegada. Forse ha ragione chi (noi, il pirata e altri) chiede la tangenziale di Pertegada, senza rotonda lasciando in pace quella frazione.

Eppure nei documenti apparsi non leggiamo traccia delle perplessità della Sette; vedi infatti i vari link; ma ovviamente cambiare idea è lecito e sacrosanto e meglio farlo prima delle elezioni regionali.

http://www.fvgstrade.it/cms/data/browse/news/000079.aspx

http://www.regione.fvg.it/rafvg/giunta/dettaglio.act;jsessionid=65713AF5A9770A21CC6DC6E83176CD5A?dir=/rafvg/cms/RAFVG/Giunta/riccardi/comunicati/&id=37815&ass=B06&WT.ti=Ricerca%20comunicati%20stampa&template=print

http://www.latisana.it/latisana-taronde-fai-coco-fantin-e-via-volton/

http://www.regioni.it/it/show-viabilita_a_giugno_pronta_rotatoria_dei_picchi_sr_354_per_lignano/news.php?id=145085

Natale ti premia

Nella lettera inviata dall’Ascom Confcommercio a tutti i commercianti (anche esercenti crediamo),  vengono illustrate le ragioni delle scelte per il periodo natalizio e quanto in previsione di fare e già fatto. La lettera è istruttiva per alcuni punti, che sottolineiamo. Innanzitutto si evidenzia come la promozione venga fatta “ attraverso proprie risorse”, e questo contraddice quello che sapevamo, e cioè che il Comune, via Regione – centri commerciali naturali- aveva dato 17.000 euro alla Confcommercio. Poi si chiedono 70 euro ad ogni azienda più altri 200 euro in biglietti ai soli aderenti la Lotteria gratta e vinci. Infine viene dato lustro alla iniziativa degli alberi di Natale artistici che andranno ad abbellire il centro cittadino. Bene.

Dal blog di Sandro Vignotto, copiamo.

Una cosa di “sinistra”. Approvazione del regolamento per il rimborso spese degli amministratori.  Serata di Consiglio Comunale quella del 30 novembre e tra i vari punti all’ordine del giorno c’era l’approvazione del “Regolamento missioni e rimborso spese degli Amministratori”.  Premessa: è un capitolo che a Latisana non è finanziato e finora nessun Amministratore ha mai chiesto rimborsi. Il regolamento proposto andava a colmare una richiesta dettata dalle norme regionali e, con un testo “standard” (nel senso che rispondeva ai requisiti previsti dalla legge), riduceva alcuni tetti di spesa per le richieste di rimborso.  A mio avviso però mancava un po’ d’anima e ho proposto di inserire alcune modifiche che sono state approvate con i voti favorevoli di tutti tranne 2 voti contrari. Innanzitutto un principio, magari scontato ma repetita juvant: “le scelte degli amministratori, relative alle spese di viaggio e soggiorno da sostenere da parte dell’Ente, devono essere improntate al contenimento dei costi”. Poi il limite di spesa per biglietti di aerei, treni e simili: “… nel limite del costo di un biglietto di seconda classe o similare” (come normalmente viaggia la maggior parte delle persone) anzichè di prima classe. Ancora: “La richiesta di rimborso da parte dell’amministratore dovrà essere fatta entro 60 giorni dal termine della missione” (in modo da evitare richieste cumulative di fine mandato, magari da parte di amministratori che non intendono ricandidarsi e che preferiscono “fare cassa”). Ed infine un principio di trasparenza e merito: “Delle missioni per le quali non è stata fatta richiesta di rimborso così come della liquidazione delle spese di cui al presente regolamento dovrà essere data pubblicazione all’Albo Pretorio per giorni 15. Tale pubblicazione avrà cadenza semestrale.” ………    Leges bonae ex malis moribus procreantur (Le buone leggi nascono dai cattivi costumi)

Messaggero’s Top Five

Rubrica settimanale delle migliori notizie della stampa locale, dal 25 novembre  al 1 dicembre 2012

1° posto: Poste e Casinò

Martedì entrambi i giornali dedicano ampio spazio alla ex funzionaria dell’ufficio postale di Latisana condannata per aver sottratto i soldi dei correntisti e averli giocati e persi al Casinò; ufficio postale di Latisana, lei di San Giorgio di Nogaro.

2° posto: Palestre delle elementari

Martedì sul Mv l’assessore competente spiega che ci sarà un allungamento dei tempi per la consegna dei lavori della palestra delle elementari. Un paio di mesi dice;  vengono tirati in ballo i lavori del pozzo per il riscaldamento con l’acqua calda. Insomma si scopre l’acqua calda…………….

3° posto: Nuovo prete

Lunedì sul Gazzettino il racconto della prima Messa a Pertegada del nuovo sacerdote, Don Rinaldi che viene dalle Valli del Natisone. Presente il Vescovo, molta gente e molti ex parrocchiani dispiaciuti per l’addio del loro sacerdote.

4° posto: Accordo tra Comuni. Bis. E quasi tris

Foto e articolo domenica sul Mv per l’unione di alcuni servizi tra i comuni di Latisana, Ronchis e Precenicco. Martedì su entrambi i giornali, Gazz e Mv, il comunicato dell’accordo con sette comuni per lo sportello unico delle imprese; uso della rete e tempi abbreviati per le pratiche.. Giovedì il Mv dice che l’attuale comandante dei vigili Adami andrebbe a Lignano. Latisana resterebbe ancora una volta senza. Altro accordo sabato sul Mv: Latisana e Lignano faranno ricorso in Cassazione assieme contro Marano Lagunare per il problema di poter pescare in Laguna.

5° posto: Ringraziamento a Paludo e Alpini

Domenica sul Mv l’annuncio della festa e la strada che verrà chiusa la mattina stessa. Sabato sul Mv viene annunciata l’assemblea degli alpini per l’elezione del nuovo capogruppo. Stamattina alle 10.30 in sede.

6° posto: Coccarda d’oro. E Premio

Domenica sul Gazz l’annuncio del premio con i premiati; cerimonia domenica stessa. Idem con i nomi e la foto sul Messaggero sempre domenica. Mercoledì sul Gazz l’annuncio del Premio Latisana per il Nord Est. Sabato sul Mv la doppia notizia delle celebrazioni in memoria di Elio Bartolini e del Premio all’Odeon stamattina.

7° posto: Droga

Sia il Gazz che il Mv danno ampio spazio all’arresto di 3 albanesi pizzicati al casello autostradale con una grande quantità di “erba”. Arresto fatto dai Carabinieri.

8° posto: Brevi

Mercoledì sul Mv un incidente stradale in pieno centro, avvenuto martedì pomeriggio davanti al Polifunzionale; coinvolta una 18enne neo patentata, che ha sbandato, e una mamma, titolare di una caffetteria del posto, investita sul marciapiede. Al vaglio le modalità; le due donne in Ospedale. Sempre mercoledì sul Mv. il resoconto del doppio appuntamento Nati per Leggere in Biblioteca. Sul Mv di mercoledì la consigliera comunale Iurettig chiede di levare la legge sui libri di testo in comodato gratuito. Nelle pagine della cultura poi i due omaggi a Bartolini e a Gaber, mostra e spettacolo teatrale. Giovedì due esponenti della minoranza chiedono interventi sui dragaggi e li chiedono al sindaco e alla Regione che sarebbero, entrambi, inadempienti. Grande scoperta. Venerdì sul Mv la protesta dei lavoratori e operatori di Aprilia Marittima va nella cronaca nazionale; protesta a Trieste. Si replica sabato con l’annuncio che la Regione incontrerà gli operatori di Aprilia Marittima.

9° posto: Primarie

Mercoledì sul Mv l’analisi del voto delle primarie fatte da un esponente del PD, con voti e Renzi vincitore.

10° posto: 23.000

23.000 euro hanno resto i dieci appartamenti, per la verità parecchio vecchi, dell’eredità Toniatti che sono stati dati in affitto a Lignano Sabbiadoro, tramite agenzia. Il sindaco parla di venderli per fare cassa e investire nella cittadella della salute; di questi tempi sarà dura trovare un acquirente al prezzo vantaggioso per gli anziani del Comune.

Non Classificate

Ci sono anche le notizie-che-non-ci-sono, ovvero quello che si poteva scrivere e non si è scritto, magari perché non sono notizie o non sono degne di nota o chissacché.

N.C. 1) Pavoni

Giovedì sul Gazzettino foto e articolo per l’accordo commerciale tra una ditta cinese e la HTM veicoli elettrici di Ronchis, del latisanese Sandro Pavoni. Foto di lui con Monti al Governo a Roma.

N.C. 2) 354

Giovedì il Mv parla delle tre rotonde da fare sulla 354, a Pertegada, Paludo e Aprilia Marittima. Disegni già pubblicati da noi e visibili anche sul sito del comune.

N.C. 3) Basta violenza

Venerdì il Gazzettino pubblica l’articolo sul convegno di giovedì sera al Polifunzionale sul tema della violenza alle donne.

N.P.  Il Bacucco lettore

Condividi il post!

PinIt

11 commenti su “messaggero top 5, rotonde e sette, blog,pertegada”

  1. Raf ha detto:

    In riferimento al ballotaggio delle primarie di oggi, vorrei comunicare che sono uno dei tanti a cui non è stata data la possibilità (senza spiegazione alcuna) di esprimere la propria preferenza, nonostante abbia seguito tutte le indicazioni per partecipare al voto secondo il regolamento. Vorrei quindi comunicare ai signori che hanno gestito tale evento che hanno perso l’occasione di dimostrare un vero spirito democratico e sicuramente un voto alle prossime elezioni politiche. Grazie

  2. chiara ha detto:

    Per correttezza sarebbe bello sapere il suo nome.
    Ieri abbiamo dato chiare indicazioni sul perchè non potevano essere accettate alcune richieste e sul perché il comitato provinciale non le accettate.
    Detto questo ricordo a tutti che le CONSULTAZIONI primarie di partito e di coalizione non hanno molto a che vedere con le ELEZIONI politiche e amministrative.
    Le prime potrebbero essere tranquillamente aperte al solo tessuto degli iscritti o tesserati, si è fatta una scelta democratica di aprire a nuovi sottoscrittori di centrosinistra e ricordo che si va a scegliere il candidato premier che la coalizione presenterà e non il premier stesso.
    Per quanto riguarda il ballottaggio si è scelto di mantenere lo stesso bacino elettorale del primo turno come sottoscritto in origine.
    Quanto ai due euro: per tesserarsi al partito è necessaria una quota annuale che permette tra le altre cose di poter eleggere i propri rappresentanti, con due euro (per l’organizzazione) si è data la stessa possibilità anche a chi iscritto non lo era.
    Concludo dicendo che le informazioni erano reperibili sul web, in televisione, radio e stampa e chi aveva l’interesse di votare non aveva che da informarsi per tempo e non all’ultimo giorno.
    In ogni caso se le primarie di centrosinistra vi hanno deluso c’è per voi la possibilità di votare a quelle del centrodestra. Sempre se si faranno

  3. davide ha detto:

    Quando ho letto questo flash ANSA mi è tornata in mente la risposta di Chiara qui sopra; per questo mi permetto di fare un copia incolla.

    ROMA – Il braccio di ferro tra Bersani e Renzi sulla possibilità di ammettere al ballottaggio anche chi non era riuscito a votare al primo turno ha prodotto la prima vittima illustre: Carlo Verdone. Il regista romano che fa parte da sempre del mondo della sinistra e non può certo esser sospettato di essere “un infiltrato” si e visto rifiutare la sua motivazione per non aver votato al primo turno: un incidente con la sua moto.

    Il ‘niet” lo ha ricevuto dalla storica sezione di via dei Giubbonari, che ai tempi del Pci era un forte punto di aggregazione per la zona di campo dei Fiori, piazza Farnese e vie limitrofe. E’ lo stesso regista a raccontare l’episodio al “Secolo XIX”. ‘Ero andato pure due volte sabato – dice Verdone – portando le giustificazioni necessarie, vale a dire un certificato medico e, in piu’, la carta d’imbarco per Madrid” dove da mercoledì a venerdì ha presentato il film “Posti in piedi in Paradiso” uscito nelle sale italiane in primavera.

    “Non sono un furbastro dell’ultimo minuto – protesta Verdone – questo modo di fare non mi piace. Come se dicessero: è una cosa nostra”. “Sono dispiaciuto, anzi arrabbiato. Defraudato di un diritto, come cittadino. Non saprei dire se voterò ancora Pd” conclude Verdone.

  4. chiara ha detto:

    Verdone è stato trattato come un qualsiasi altro elettore…come gli altri, non come Carlo Verdone.

  5. maurizio ha detto:

    @Chiara “Per correttezza sarebbe bello sapere il suo nome”. Frase emblematica che nella sua semplicità racchiude tutta la difficoltà con cui “l’apparato” si appresta ad affrontare la nuova sfida internettiana. “Voi” (e fate bene a rimarcarlo) avete dato delle chiare indicazioni e “Noi” siamo liberi di non accettarle. Ma siamo liberi anche di criticarle e soprattutto di scegliere la forma che più ci piace per farlo, financo quella anonima che internet offre. D’altronde a Voi perché dovrebbe interessare più il chi del cosa? FateVi un esame di coscienza circa la vostra trasparenza (visti gli ultimi scandali) e magari poi ne riparliamo del nostro anonimato. La ringraziamo per le restanti spiegazioni sopratutto alla luce del fatto che Voi siete un soggetto privato (come una qualsiasi attività a scopo di lucro) e giustamente fate un po’ come ne avete voglia. Grazie infine anche dell’ulteriore “possibilità” dataci ma le ricordo che non c’e solo centrodestra e centrosinistra come lei spererebbe e soprattutto che in politica la strafottenza non ha mai pagato.

  6. il_bacucco ha detto:

    ….si ma…………….mettere il nome sarebbe stato carino, educato e elegante….o no’?

  7. chiara ha detto:

    l’anonimato è una forma di comodo, vedo che il senso di quanto scritto non è stato recepito e mi riservo di non continuare a parlare con chi si rifiuta di togliere paletti mentali.Non ho mai detto che esistono solo destra e sinistra . Ma ognuno è libero di immaginare quello che più gli piace. E si la personalità conta, non solo il cosa

  8. davide ha detto:

    Bacucco, la sai quella del maiale che dava del porco all’asino?

  9. il_bacucco ha detto:

    la so, ma noi abbiamo la partita iva in fondo….siamo tutto fuoché anonimi…o vuoi anche codice fiscale’??

  10. davide ha detto:

    Né una né l’altro… si parlava di nomi… d’altronde lo diceva anche il prete dal pulpito: “fate quel che dico e non quel che faccio” … 🙂

  11. chiara ha detto:

    Le primarie sono una competizione elettorale attraverso la quale gli elettori o i MILITANTI di un partito politico decidono chi sarà il candidato del partito (o dello schieramento politico del quale il partito medesimo fa parte) per una successiva elezione di una carica pubblica.
    La ragione delle elezioni primarie è la promozione della massima partecipazione degli elettori alla scelta dei candidati a cariche pubbliche, in contrapposizione al sistema che vede gli elettori scegliere fra candidati designati dai partiti…..Non ci sono leggi a livello nazionale per regolamentare le elezioni primarie. Con l’eccezione delle elezioni regionali in Toscana, sono i singoli partiti o coalizioni a decidere da soli le regole per le proprie primarie; le stesse forze politiche si fanno carico di tutta l’organizzazione, inclusi l’allestimento dei seggi e il conteggio dei risultati. Si registrano casi di primarie in forma aperta (tra cui le primarie nazionali, sia dell’Unione che del Partito Democratico, e varie primarie a livello regionale o comunale), con l’ammissione al voto di ogni potenziale elettore, così come casi di primarie ristrette agli iscritti dei partiti….Wikipedia

I commenti sono disabilitati.