messaggero’s top 5, punto nascita, case dell’acqua, “g”, festa a paludo, ricatto via faccialibro

Punto nascita, ci risiamo

Se qualche illuso aveva sperato che con l’elezione della rappresentante del PD Debora Serracchiani alla Regione le cose potessero cambiare (…vero L.T…?), ci ha pensato il TG3 di sabato sera a buttare acqua gelate sulle speranze latisanesi, e anche di Lignano e Bibione. Nell’articolo fatto a Trieste e che si riferiva al primo programma della Giunta della neo eletta Presidente, si fa chiaro riferimento, per la Sanità, all’abolizione dei Punti Nascita sotto i 500 parti all’anno. Così dice il giornalista del TG3 richiamando i parametri nazionali e il risparmio, e così dicevamo noi prima delle elezioni. Francamente la vedo molto dura, ed ecco perché, prima delle elezioni, nessuno ha parlato in difesa di Latisana.

“G” e i video poker, ecco l’ultima opera

g 4 maggio 2013

Ricatto via web– segue  — clicca  —

Un latisanese di mezza età, di cui non sono stati rese note le generalità, è stato oggetto di un ricatto via web; dopo una sua attiva performance in webcam su facebook, registrata dalla pseudo amica, è stato fatto oggetto di ricatto. O soldi o la diffusione via internet del video. Dopo una prima tranche di pagamento, l’uomo si e rivolto alla polizia e la vicenda è stata risolta dai militi.

Festa della Madonna a Paludo

Erano in molti a Paludo sabato sera, prima a pregare e poi a mangiare allegramente grazie ai volontari che hanno allestito un vero e proprio ristorante; una bella tradizione, quella del Rosario itinerante, che è stata anche favorita dalla serata tiepida e dal clima festoso.

madonna di Paludo 1

madonna di Paludo 2

madonna di Paludo 3

madonna di Paludo 4

madonna di Paludo 5

Messaggero’s Top Five

Rubrica settimanale delle migliori notizie della stampa locale, dal 28 aprile al 4 maggio 2013

top five messaggero latisana

1° posto: Aprilia Marittima

Domenica sul Messaggero la notizia dell’arrivo in Laguna della draga, che dovrebbe iniziare a scavare e finire entro un paio di mesi; c’è tutta l’ufficialità, ma ovviamente anche qualche attimo di attesa….fiduciosa. Gli operatori ovviamente sono soddisfatti, anche se la draga arriva tardi e sperano di salvare la stagione. A lato la protesta del WWF, che non è certo una novità.

2° posto: Raggi in cd

Venerdì sul Messaggero leggiamo del passaggio dalle lastre al cd per gli esiti degli esami radiologici; maggiore qualità e risparmio per tutti. Ospedale di Latisana e di Palmanova.

3° posto: Omicidio

Ampio risalto sabato su Gazz  e Mess per l’omicidio in Uruguay compiuto da un latisanese, per anni residente a San Michele al Tagliamento, che dopo aver ammazzato la moglie si è costituito in Germania. Si tratta di Angelo Faggion di 48 anni.

4° posto: Turisti salvati

Lunedì sia Gazz che Mess parlano di questi sei turisti francesi salvati dai Vigili del Fuoco con l’elicottero in quanto sorpresi dalla piena del Fiume Tagliamento in un’isoletta poco distante dalla golena. In quella zona, tra Ronchis e San Giorgio al Tagliamento, il confine tra Veneto e Friuli non segue proprio il corso naturale del fiume.

5° posto: Aprilia Marittima

Sabato sul Gazzettino si annuncia l’avvio dei dragaggi nel Canale Coron di Aprilia Marittima; era ora; una bella notizia che non dovrebbe essere notizia, nel senso che dovevano farlo e farlo prima. Meglio tardi che mai, ora due mesetti e la cosa dovrebbe sistemarsi.

6° posto: Case dell’acqua

Sabato sul Gazzettino trafiletto per avvisare della inaugurazione delle due case dell’acqua di Pertegada e zona Coop.

7° Posto: Tagliamento

Sabato sul Mess e Nuova Venezia si legge dell’individuazione dei responsabili dell’inquinamento del Fiume Tagliamento in zona Cesarolo. I fusti e latte di vernice appartenevano a ditte della zona. Denunciati tutti.

Non Classificate

Ci sono anche le notizie-che-non-ci-sono, ovvero quello che si poteva scrivere e non si è scritto, magari perché non sono notizie o non sono degne di nota o chissaché.

N.C. 1) Case dell’acqua

Venerdì sul Messaggero la notizia della inaugurazione doppia, Pertegada e Coop delle case dell’acqua, fatta ieri mattina. Per il centro intermodale si aspetta ancora qualche giorno.

N.C. 2) 100

Sul Messaggero del 1 maggio la festa per i 100 anni di Giovannina Moro; auguri.

N.C. 3) Premio letterario

Lunedì sul Gazzettino il trafiletto del premio Latisana per il Nord Est.

N.P.  Il Bacucco lettore

La Pagella del Bacucco. Voti con ironia ovviamente.

lapagella del bacucco (1)

Voto 300, 200 e 100

Voti dedicati alla Consigliera delegata alla Cultura Lauretta Iuretig. 300 erano, secondo lei, i latisanesi presenti all’Odeon alla cerimonia del Premio Letterario Latisana per il Nord Est; secondo noi e secondo la foto erano 100, compresi i genitori dei ragazzi della scuola di musica impegnati a suonare. 200 invece sono i voti dalla stessa presi alle regionali e che sono costati il posto a Trieste a Micaela Sette. Se conosciamo bene la Sette, per la Iuretig si profila un cambio di deleghe….. Il tutto, azzardiamo, avverrà entro l’estate, quando in giunta entrerà come assessore Sandro Vignotto e a lasciargli il posto uno tra Tognato, Canova e Garbuio. Il rimpasto sarà l’occasione per “rafforzare la squadra” come verrà certamente detto.

Voto 3 e 4

Premesso che è tutto legale, e ci mancherebbe che non lo fosse, resta da capire perché è stato necessario sottolineare, nel verbale della Commissione che ha scelto l’unico candidato come nuovo Capitano dei Vigili, il fatto che in data 3 maggio non ci sono motivi ostativi relativamente alla legge che entra in vigore il 4 maggio. Verrebbe da pensare che, il 4 maggio, un qualche impedimento ci sarebbe stato, o no? E se si, quale?

Voto 1 e 2

Uno come il primo disco del FM4tet, in bocca al lupo; due come la seconda edizione della Rassegna Jazz di Aprilia Marittima. Essendo stato coinvolto uno bravo, anzi più di uno, siamo certi che andrà meglio dell’anno scorso, quando i gruppi partecipanti furono……due.

Voto 30.000

Latisana, perché non fa Comune unico con Lignano, Ronchis, Precenicco e Palazzolo? Magari sotto Lignano come spero io. Sarebbe un bel Comune capitale della Bassa e sparirebbero le odiose divisioni tra capoluogo, Gorgo, Pertegada e Latisanotta.

Dal Comune riceviamo e volentieri pubblichiamo

Inaugurazione Case dell’acqua a Latisana. A Pertegada e nel capoluogo.  Inaugurazione delle Case dell’acqua, sabato 4 maggio 2013, a Latisana (Ud). Primo taglio del nastro alle ore 9.30, nella frazione di Pertegada, e quindi nel capoluogo, con cerimonia fissata per le 11.  “Le Case dell’acqua – spiega il sindaco, Salvatore Benigno – sono una soluzione ideale e soprattutto ecologica per gli enti che desiderano realizzare un approvvigionamento idrico intelligente e rispettoso dell’ambiente per la propria comunità. In Italia i consumi di acqua in bottiglia sono infatti elevatissimi. E molteplici sono le connessioni di tale abitudine con il rispetto del nostro ambiente. La produzione di acqua imbottigliata comportato l’uso di migliaia di tonnellate di materiale plastico e l’emissione di migliaia di tonnellate di Co2 in atmosfera”. Vantaggi .  Risparmio di plastica e imballaggi, riduzione delle emissioni nocive in atmosfera, risparmio economico per famiglie ed enti pubblici, luogo di aggregazione sociale e scambio di informazioni di interesse per la popolazione: sono questi i vantaggi immediati derivanti dall’installazione della Casa dell’acqua, “un’evoluzione moderna delle “fontanelle” di una volta che tutti noi eravamo abituati a vedere in giro per i nostri Paesi”. Tre Case dell’acqua.  “Su questi presupposti si è basata la scelta portata avanti dell’Amministrazione comunale di Latisana di dotare anche il nostro comune di tre impianti per la distribuzione dell’acqua che hanno trovato collocazione a Pertegada e a Latisana, rispettivamente vicino alla Coop e presso il Centro Intermodale, “location” caratterizzate da una facile accessibilità e dotate di ampi parcheggi”. Il coinvolgimento dei giovani.  La presenza delle scolaresche al taglio del nastro è l’occasione per ricordare anche i lavori eseguiti dal Consiglio comunale dei Ragazzi lo scorso 22 marzo, in occasione della Giornata mondiale dell’acqua istituita dalle Nazioni Unite nel 1992, Consiglio presieduto dal sindaco Emiliano Frattolin.  “La ricorrenza dell’Onu – fa notare Benigno – ci invita a ricordare il tema dell’acqua quale bene prezioso per la vita. Si tratta di una risorsa divenuta ormai esauribile. L’idea è piaciuta moltissimo ai ragazzi per la sua importanza e durante la seduta vi è stato l’intervento dell’associazione “Chain of Love” operante in Etiopia per l’approvvigionamento idrico, l’istruzione e il sostegno all’economia locale: Significativa anche la mostra dei lavori realizzati dei ragazzi delle scuole elementari e medie di Latisana sul tema dell’acqua. Il corretto utilizzo delle risorse idriche diventa fondamentale per il nostro futuro”. Acqua, bene prezioso.  “Adoperiamo acqua per bere, cucinare e lavare, ma ancor di più per produrre cibo, vestiti e oggetti: ad esempio per produrre un foglio di carta A4 ci vogliono 10 litri di acqua. Su questi temi è necessario creare una sensibilità fin dall’infanzia. Per questo è stato importante coinvolgere le scuole in questa giornata di inaugurazione che non vuole essere solo un momento di spiegazioni tecniche di quanto realizzato ma anche un’azione di sensibilizzazione che coinvolga i ragazzi, le insegnanti e le famiglie”.

Condividi il post!

PinIt

Un commento su “messaggero’s top 5, punto nascita, case dell’acqua, “g”, festa a paludo, ricatto via faccialibro”

  1. marco ha detto:

    sono assolutamente d’accordo con “G” .comunque ci manca il gatto di crosere…………

I commenti sono disabilitati.