Messaggero’s Top Five e pagella

Rubrica settimanale delle migliori notizie della stampa locale, dal 12 al  18 febbraio 2012

1° posto: Tagliamento

Domenica tutta la pagina del Mv è dedicata alla questione del Tagliamento; la decisione della giunta regionale di chiudere il discorso delle casse di espansione, di dare avvio ai lavori di rafforzamento degli argini a valle di Latisana e sul Cavrato e la mancanza di date e somme certe per le opere di laminazione, viene interpretata dai vari protagonisti della scena politica latisanese e regionale. Ospitati i pare di amministratori locali e del medio corso del fiume; l’unica certezza è che le casse no si faranno; sul resto, c’è ancora molto da dire. Viene proposta anche la cronologia dei fatti dall’alluvione del 1965 ai giorni nostri. Il titolo dell’articolo afferma “una vittoria a metà”; condividiamo. Martedì sul Mv una dichiarazione del Sindaco che torna sul discorso della bocciature delle Casse di espansione e chiede contestualmente ai lavori a valle anche l’avvio di una opera di laminazione a monte, quale essa sia. Insomma, come dice la giornalista, egli ci ripensa rispetto al buonismo dell’intervento precedente e chiede rispetto e avvio dei lavori. Anche Un’altra Latisana parla di presa in giro da parte della Regione nei confronti dei latisanesi e invita tutti ad affidarsi” al buon Dio”. Ancora Tagliamento mercoledì sulle pagine del Mv cronaca di Forgaria; al solito quei sindaci sono contrari  all’opera più gettonata dalla Regione, ovvero la diga laminatoio di Pinzano; dichiarano guerra in difesa delle zone artigianali costruite a ridosso dell’alveo del fiume, chiediamo: le avete costruite prima o dopo dell’alluvione del 1966? … (..dopo…dopo…..) Già si preannuncia un’altra battaglia tra la dormiente Bassa friulana e gli agguerriti comuni del Medio Tagliamento, e c’è da rimboccarsi le maniche (traduzione: tirar fuori gli attributi). Giovedì sempre sul Mv leggiamo della polemica tra i comuni di Dignano e Pinzano: uno vuole ovviamente che si facciano i lavori sul terreno dell’altro, ma la parte comica è che andare d’accordo tra loro, il sindaco di Dignano propone di far fronte comune e appoggiare l’orrendo canale che da Ronchis porta l’acqua nella Laguna di Marano.  Cioè non fare nulla a monte e scavare un buco dalle parti di Latisana. Complimenti! Da registrare poi la nota del sindaco che attacca “ i soloni della politica” sull’argomento Tagliamento. Botta e risposta insomma, nulla di che.  Sabato invece ecco la novità, la leggiamo sul Gazzettino: Le associazioni “Assieme per il Tagliamento”, Legambiente e WWF hanno perciò deciso di presentare un documento di valutazione sui lavori e gli esiti della commissione “al fine anche di fare comprendere che la conclusione del Laboratorio segna l’apertura di una nuova fase di scelte che andrà seguita con estrema attenzione dai cittadini del Friuli Venezia Giulia”. Insomma Latisana sempre spettatrice, mai protagonista!. Non potevamo farla noi una valutazione? Magari assieme a San Michele a Lignano e Bibione? Ci tocca sempre rincorrere??

2° posto: Ghiaccio e pesci




{jcomments on}

Domenica sul Mv preoccupato articolo sui danni alla pesca e alle attività collegate per il gelo e la bora di questi giorni; viene stimato in 10 milioni di euro il danno diretto ed indiretto e Latisana viene coinvolta come attività collegate. Danni ai pescatori, al pesce, agli allevatori e ai commercianti, oltre che ai ristoratori ed ai clienti: tutta la filiera ne ha risentito pesantemente. Martedì su entrambi i giornali, Mv e Gazz, la cronaca dell’incontro avvenuto in Regione con i rappresentanti dei pescatori e degli allevatori con la Commissione Pesca della Regione. Notevolissimi i danni e richiesta di aiuto per tutto il settore e l’indotto.

3° posto: Latisanotta

Martedì sul Mv trova spazio l’incidente di Latisanotta, all’incrocio semaforico della frazione. Semaforo che non funzionava e due auto, condotte da due donne, che si sono scontrate. Un ricovero a Latisana e uno a Udine con l’elicottero del 118.

4° posto: Nuova palestra

Mercoledì il Mv dà l’annuncio della consegna dei lavori della nuova palestra delle elementari e dello spostamento dei vigili del fuoco presso il magazzino comunale, provvisoriamente. Sabato l’articolo del Mv racconta della ordinanza di chiusura parziale delle vie Percoto e Ristori per la costruzione della nuova palestra; verranno ristrette le carreggiate e tolti provvisoriamente i parcheggi.

5° posto: Carnevale

Mercoledì sul Mv foto e articolo per le iniziative di carnevale dei ragazzini delle primarie, belli e colorati.

6° posto: Latisana e San Michele

Martedì sul Gazz articolo di Marco Corazza che parla del progetto “Le stagioni del Fiume”, che dovrà portare i due comuni di Latisana e San Michele a una serie di manifestazioni i parallelo e che coinvolgeranno le due popolazioni: si inizia con la commemorazione dei bombardamenti del 44 e poi il via ad attività culturali ed enogastronomiche.

7° posto: Spari

Sabato sul Mv e stesso articolo sul Gazzettino, la cronaca giudiziaria del misterioso fatto accaduto nelle Cave Buttò di Ronchis a fine novembre scorso. Spari in aria e fori nell’auto; la vicenda si ingarbuglia.

8° posto: Incidente a Latisana + autovelox

Giovedì sul Mv cronaca per un lieve incidente accaduto davanti ai Carabinieri, mercoledì mattina, con due auto scontratesi e carambolate in Via  dello Sport e Via Egregis Gaspari. Lievi feriti e danni notevoli. Sabato su Latisana scrive anche Rosario Padovano: parla della 354 e degli autovelox e delle lamentele degli abitanti di Gorgo e Pertegada per la velocità dei veicoli: automobilisti avvisati.

9° posto: I Papu

Venerdì sul Mv l’annuncio dello spettacolo della sera stessa, all’Odeon.

Non Classificate
Ci sono anche le notizie-che-non-ci-sono, ovvero quello che si poteva scrivere e non si è scritto, magari perché non sono notizie o non sono degne di nota o chissacché.  

N.C. 1)  Giovedì grasso

Martedì sul Gazz articolo che riguarda il giovedì grasso, con i ragazzi della scuola primaria protagonisti di un progetto che va alla scoperta del territorio e delle tradizioni; c’è anche un laboratorio per la costruzione delle maschere che avremo visto giovedì e vedremo martedì, ultimo di Carnevale.

N.C. 2) Senza nome

Senza nome il latisanese, tra i 29 e i 32 anni, protagonista di una notte brava a Treviso, con interventi della Polizia e conto salato nell’hotel per danni. Prima erano stati, lui e i suoi amici, cacciati da due discoteche della zona. Mica male direi.

N.C: 3) Rete fognaria

Nel Mv di giovedì si parla genericamente e anonimamente di fognature a Paludo e di sistemazione del depuratore; a parlare è genericamente l’ATO, Ambito Territoriale Ottimale, senza nome e si parla di ottimizzazione del servizio idrico dell’area……. Insomma poca chiarezza e niente nomi e cognomi, ovvero promesse e dichiarazioni fate prima. Meglio sarebbe farle dopo aver fatto i lavori.

Il Bacucco lettore

La Pagella del Bacucco. Voti con ironia ovviamente

Voto 2

Voto 2 come i due sindaci di Pinzano e Dignano. Il primo non vuole la diga e propone il ponte diga di Dignano, il secondo ovviamente non ci sta e dice che la diga a Pinzano è la prima scelta. Poi con un colpo di genio suggerisce: facciamo pace tra noi, niente diga, niente ponte e spingiamo per il Canale Ronchis Laguna di Marano. Insomma che se la grattino quelli di Latisana. Bravi.

Voto 2 x 2

Due incidenti in due giorni e sono bastati poi due giorni per sistemare il semaforo di Latisanotta; non si poteva fare prima?

Voto 14mila e rotti

Tanti sono gli abitanti di Latisana, che sul Tagliamento fanno poco casino, mentre i 2 o 3 mila del Medio Tagliamento sono più attrezzati e più organizzati e fanno parecchio rumore. La colpa è nostra: non abbiamo riferimenti certi in Regione, Galasso, essendo Capogruppo di maggioranza, ha le mani abbastanza legate e poi non è di Latisana in senso stretto. Nel 2013 ricordiamoci di eleggere uno di Latisana, sarebbe meglio.

Condividi il post!

PinIt