Messaggero’s Top Five

Rubrica settimanale delle migliori notizie locali del Messaggero Veneto, dal 1 al 7 agosto 2010

1° posto: Segnaletica  fai-da-te e si risolve il problema!

Martedì il M.V. riporta la bella e simpatica notizia del cartello apposto nottetempo da ignoti, all’altezza della rotonda di Crosere, E’ bastata un freccia con la scritta Bibione a sinistra per mandare parte del traffico sulla 354 e evitare le lunghe colonne ai due semafori di Latisana. Semplice e geniale. Peccato, ma nel rispetto della legge, che verso mezzogiorno siano intervenuti i Vigili di Latisana, forse insospettiti dallo scarso traffico cittadino, ed hanno rimosso la segnaletica casalinga. Forse una riflessione andrebbe fatta, e la chiede anche Ernesto De Marchi del PD (capogruppo dell’Ulivo sul giornale, del PD in effetti).

 

 

2° posto: Si fanno onore gli studenti di Latisana


Il M.V. di mercoledì riporta elenco e foto delle ragazze  e dei ragazzi che hanno avuto il massimo punteggio agli ultimi esami di maturità all’ISIS di Latisana; un plauso e complimenti a chi si è impegnato ed ha ottenuto pregevoli risultati. Mi piacerebbe sapere che aspettative hanno questi giovani e cosa si aspettano dal loro futuro e come vorrebbero veder cambiata, o immutata, Latisana.

3° posto: Fini fa proseliti anche a Latisana

Domenica Latisana è nella pagina nazionale, con la notizia politica della creazione del gruppo “ Futuro e Libertà per l’Italia – Azione Nazionale” anche in Consiglio Comunale; protagonista il consigliere Massimo Gobessi, già segretario del partito. Gobessi comunque afferma di essere ancora nella maggioranza che amministra Latisana.

4° posto: L’UdC apre le consultazioni


Sabato la segretaria del partito Daniela Lizzi apre alle adesioni di iscritti e simpatizzanti e auspica incontri per formare eventuali alleanza per le prossime elezioni comunali.

5° posto: beni demaniali, Latisana incassa

Sul Gazzettino di mercoledì appare l’elenco dei beni demaniali ceduti dallo Stato ai comuni; Latisana incassa il controvalore di circa 254 mila euro per 6 beni, tra i quali i due canali Amasor di Aprilia Marittima e Bonifica di Pertegada.

6° posto: Dialettica tutta interna al PdL a Latisana

Martedì interviene sulla questione PdL-Andrea Tognato e Circolo Basso Friuli l’ex vicepresidente del Circolo di A.N. Piercarlo Daneluzzi; egli sostiene che sia auspicabile un maggiore confronto e dibattito soprattutto in vista delle elezioni e sottolinea come tutta questa polemica avvenga tra iscritti allo stesso partito, il PdL appunto, come se ci fossero iscritti di serie “a” e altri di serie “b”.

n.c. Non Classificate
Ci sono anche le notizie-che-non-ci-sono, ovvero quello che si poteva scrivere e non si è scritto, magari perché non sono notizie o non sono degne di nota o chissacché.

N.C. 1) Giuliano Pericolo  Sindaco!

La non notizia di questa settimana è in effetti una foto, apparsa lunedì sulla cronaca di Majano per l’assemblea di Ente Friuli nel Mondo. A rappresentare Latisana c’era appunto il consigliere comunale Giuliano Pericolo in foto con la fascia tricolore da sindaco addosso: un sogno per lui, un incubo per molti…ma era solo una foto.

N.C. 2) Latisana centra poco

Sul Gazzettino di giovedì appare una notizia dal titolo che incuriosisce: “Latisana: dichiara contadini, erano prostitute”. Il contenuto poi spiega che si tratta di tentativi di regolarizzare operatrici del piacere sessuale spacciandole per braccianti agricoli; Latisana viene coinvolta solo in quanto una delle case per appuntamenti era appunto nel nostro paese; i fatti sono del 2001, 2004 e 2006. Il giorno dopo replica sul M.V:

Il Bacucco

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Condividi il post!

PinIt