Messaggero’s Top Five + pagella

{jcomments on}Rubrica settimanale delle migliori notizie della stampa locale, dal 20 al 26 novembre 2011


1° posto: Tramontin e Azalea

Mercoledì ampio risalto sulla stampa per il nuovo concerto organizzato da Azalea a Trieste; dopo i Radiohead a Villa Manin, ora tocca a Springsteen a Trieste, tagliando fuori quindi Udine.Viene intervistato il patron Loris Tramontin che spiega senza polemica le sue ragioni. Sul Gazz anche le polemiche in chiave udinese sul nuovo stadio, non adatto ai grandi eventi. Giovedì si replica e Tramontin a Azalea ancora protagonisti con la possibilità di ospitare I Metallica sempre a Udine e sempre nel giugno del 2012: prima pagine del Mv.

1° posto bis: Ici e spese

Sabato sul Mv viene data la notizia dell’esito del ricorso alla Commissione Tributaria di Udine presentato dalla spa Tisana Sharif. Esito contrario al Comune, che ora dovrà restituire 130.000 euro, che non ha a bilancio, e pagare anche le spese del tribunale. 134.000 euro non sono noccioline e scommetto che non è mai colpa di nessuno.

2° posto: Ponte sollevato



 

Lunedì sul Mv e sul Gazz ampio risalto alla notizia della prova effettuata nella notte tra sabato e domenica, del sollevamento delle due arcate laterali del ponte della ferrovia. L’opera ingegneristica, unica in Europa, permette di evitare che il ponte faccia da barriera e da diga alla piena del Fiume Tagliamento, essendo gli argini più alti della trave del ponte. Si replica tra il 2 e il 3 dicembre.

3° posto: Furti e arresti

Doppio articolo, lo stesso, sul Mv mercoledì per dire degli arresti dei carabinieri di Udine della banda di ladri di appartamenti e villette effettuati martedì. La banda era in Veneto, ma operava nella nostra zona; recuperati contanti e molta refurtiva. Giovedi su entrambi i giornali i dettagli degli arresti della banda di albanesi coinvolti nei furti della Bassa friulana, anche di Latisana e dintorni. La buona notizia è che tutta la refurtiva è stata recuperata e i singolo pezzi sono visibili, per ottenerne la restituzione, sul sito dei carabinieri.

4° posto: Tondo scrive

Doveva essere presente all’Odeon allo spettacolo teatrale, ma ha invece mandato una lettera il Presidente della Regione Tondo, parlando dei bambini dei paesi più poveri. Aveva impegni più importanti di mantenere la parola data per stare coi bambini.

5° posto: Diversità spiegata ai bambini e appuntamenti

Martedì sul Mv viene citata la manifestazione dedicata ai bambini ed anche ai genitori che si è svolta all’Odeon e al Polifunzionale; la serie di appuntamenti è stata promossa dall’Ambito socio assistenziale dei comuni della Bassa..Immancabile l’opinione del sindaco  sul Mv di martedì. Mercoledì nuovo articolo sul Mv che richiama la serie di “Incontri con…” promossa dalla Biblioteca Comunale; l’appuntamento era per mercoledì stesso. Venerdì sul Mv il Sindaco annuncia la ripresa dell’attività del Consiglio Comunale dei Ragazzi; martedì nel Consiglio grande si discuterà sulle modalità di partecipazione.

6° posto: Otorino

Domenica ennesimo articolo sulla vicenda dei tre medici e delle altre persone coinvolte nella vicenda delle protesi audio dell’Ospedale di Latisana; il Mv mette la foto dei Carabinieri e raccoglie le versioni degli avvocati difensori. In un trafiletto anche la tranquillizzante notizie che personale da altri ospedali regionali stanno prestando aiuto al reparto svuotato di Latisana. Martedì parlano sia gli avvocati difensori dei medici che i titolari delle ditte produttrici di protesi coinvolte nella vicenda. Ovviamente aspettiamo fatti certi per riferirli; chi fosse interessato può leggere opinioni ed interviste sia sul Gazz che sul Mv. In prima pagina sul Gazz e all’interno sul Mv, giovedì la notizia della revoca degli arresti a uno dei tre medici coinvolti; la volontà di collaborare gli ha fatto avere questo provvedimento. Intanto le indagini proseguono per vedere se esistono altri favoritismi e registriamo anche la posizione di un avvocato che ha detto che il suo assistito nega ogni forma di beneficio personale da parte delle ditte di protesi acustiche. Venerdì sul Gazz la tranquillizzante notizia che il reparto torna alla normalità, sia ripristinando gli interventi, sia assumendo medici fissi e in sostituzione; viene confermato anche che uno dei tre medici è stato rimesso in libertà dai domiciliari. Sabato ulteriore articolo sulla vicenda, con la notizia del secondo medico latisanese rimesso in libertà; restano per entrambi la sospensione dal lavoro in Ospedale e nello studio e la sospensione dall’Ordine. Gli avvocati difensori parlano di estraneità al sistema da parte dei loro assistiti. 

7° posto: Vino: continua la polemica

Domenica il Mv riporta l’uscita della pubblicazione periodica edita da “La Bassa”; viene citato un articolo che parla appunto del Vin di Latisana e ne vengono esaltate storia, tradizione e cultura. Su un altro periodico (Tiere furlane) un altro esponente della cultura locale aveva invece smontato la leggenda.  Enrico Fantin contro Vinicio Galasso insomma.

8° posto: Circolo Tennis

Domenica la notizia del cambio di presidente al Circolo del Tennis; sul Mv leggiamo che Giuseppe Simonin è subentrato a Lino Simonin: una affare di Simonin insomma… Smile

9° posto: Maestri del Lavoro e vecchi vigili e giovani sessantenni

Martedì sia Gazz che Mv mettono in risalto i premiati “Maestri del Lavoro” della Confcommercio di Udine; per Latisana le coppie del Bar Olimpico e dell’edicola di Paludo. Giovedì sul Mv viene pubblicata una vecchia fotografia dei vigili urbani del 1980; si vedono Luciano Zamparo, Bruno zamarian, Cesare Parussini, Tullio Paron, Angelo Danelon, Rolando Bortoluzzi, Gino Driol e Cesare Penzo. Poco sopra la foto ricordo dei sessantenni di Latisana; la festa è stata organizzata da Silvano Galetti, Maria Teresa Chiminello e Mario Ambrosio.

10° posto: Donatori in assemblea

Lunedì sul Mv due volte la notizia dell’assemblea dei donatori di organi che si è svolta lunedì scorso all’Ospedale di Latisana; presente Salvatore Saccoia, presidente provinciale.

11° posto: la Via dell’Arte

Venerdì il Mv riporta la notizia che nel secondo e terzo fine settimana di dicembre avremo ancora l’esposizione degli artisti lungo le vie e nelle piazze del capoluogo. L’iniziativa e della consigliera delegata Lauretta Iuretig.

Non ClassificateCi sono anche le notizie-che-non-ci-sono, ovvero quello che si poteva scrivere e non si è scritto, magari perché non sono notizie o non sono degne di nota o chissacché.  

N.C. 1) Bandelli a Lignano

Domenica in cronaca di Latisana del Mv l’annuncio che la lista “Un’altra Regione” sarà presente alle prossime amministrative di Lignano Sabbiadoro; il cosiddetto “PDL 2”,  andrà a congresso regionale il prossimo 3 dicembre. Stessa notizia sul Gazz. Venerdì sul Gazz il comunicato di Ferruccio Casasola che parla di “Un’altra Regione” e conferma la presenza della lista nelle amministrative del 2012; si fa menzione anche della recente riunione alla quale hanno partecipato esponenti di Lignano, Cervignano, Aquileia, Torviscosa, Porpetto, Palazzolo e Ronchis, oltre ovviamente ai membri di Latisana.

N.C. 2) Dovevano

Domenica sul Gazz la notizia che le due campate del ponte “dovevano” essere alzate come collaudo nella notte tra sabato e domenica; sono state alzate o no? Resta il dubbio ( poi risolto) .

N.C. 3) Regata non regata

Mercoledì sul Mv l’annuncio di uan regata che non è una regata ma una veleggiata competitiva; parliamo della manifestazione velica che si svolge oggi a Aprilia Marittima.

N.C. 4) Recuperata l’auto

Il Gazz di mercoledì annuncia il ritrovamento dell’auto rubata a Latisana, una Mitsubishi Payero e che era servita per un furto

N.P. 1 e 2

Non pubblicate su Latisana le questioni del Tagliamento; dobbiamo sempre cercarle nella cronaca di altri comuni. In questo caso sia il Gazz che il Mv venerdì ospitano le parole dell’assessore Ciriani, quello che doveva venire a Latisana e non si è fatto vedere. Egli, a proposito della Commissione Tagliamento dice, riportiamo copia incolla: Il lavoro ha prodotto quattro proposte. Innanzitutto, «la possibilità di utilizzare le risorse disponibili, circa 40 milioni, per l’adeguamento degli argini sul basso corso del fiume», ha spiegato Ciriani, interventi considerati «prioritari ed inderogabili». Consistono nell’adeguamento e rinforzo degli argini da Latisana fino al Cavrato; nella sistemazione dell’opera di presa del Cavrato (competenza del Veneto); nel rinforzo dell’ultimo tratto del Tagliamento. Si tratterà di valutare la realizzazione di un’opera di laminazione costituendo uno sbarramento nella stretta di Pinzano (30 milioni di costo) con un invaso di 18 milioni di mc, 5 volte inferiore al precedente progetto. Da approfondire la soluzione relativa alla traversa laminante a Dignano, con realizzazione cioè di un ponte-diga.”  Insomma Latisana non merita nemmeno la risposta diretta, meglio dirla a Dignano. Sabato si replica: sul Mv i tre sindaci di Spilimbergo, Dignano e Forgaria accusano Latisana di difendere le Casse o comunque altre soluzioni che possono danneggiare il corso del Medio Tagliamento; ri propongono la storia del canale scolmatore da Ronchis alla Laguna di Marano e si lamentano anche delle frasi di Cirianio, insomma ce l’hanno con tutti. La colpa, inutile dirlo, è della Regione che promette tutto a tutti, poi fa le Commissioni e le tiene segrete e alimenta così chiacchiere e discussioni non dirette, ma sulle pagine dei giornali.

Il Bacucco lettore

La Pagella del Bacucco. Voti con ironia ovviamente


Voto 25

Voto 25 come le sale da gioco controllate dalla Guardia di Finanza durante un’operazione che è stata riportata sia dal Gazzettino che dal Messaggero domenica. 25 solo quelle “ufficiali”, ma poi in ogni bar praticamente ci sono quelle macchinette mangia soldi che danno, per regola, una vincita molto bassa e statisticamente ti spillano sempre soldi. Bisognerebbe mettere un segnale dove viene indicata la percentuale di vincita possibile. Come a dire: se metti 10 euro hai 100 probabilità contro una di perderli. Auguri.

Voto 2

Voto 2 come due sono le riviste che parlano di Latisana in termini storici e di tradizioni: Tiere Furlane e La Bassa; ultimamente c’è stata una polemica gustosa tra chi sostiene l’esistenza del Vino Vendrameno cantato dalla villotta Vin di Latisane e chi invece sostiene che esso non esiste con quel nome. Non è la prima volta che esponenti della cultura locale si beccano a mezzo stampa. Speriamo ci sia una quarta puntata ovvero la replica di Vinicio Galasso.

Voto 2012

2012 come l’anno delle elezioni in varie amministrazioni comunali della Bassa friulana e non solo; un’occasione in più per rilanciare la questione del PdL 2, che oramai si chiama “Un’altra regione”. Latisana si pone al centro della nuova proposta e pensa di esportare l’idea a Lignano, probabilmente accordandosi con la lista civica di Massimo Brini. 

Voto artistico

Voto artistico all’iniziativa Le Vie dell’Arte che abbiamo visto a San Martino e vedremo anche a Natale. Si tratta di pittori ed artisti che espongono le loro opere lungo le strade e nelle piazze del capoluogo. Abbiamo parlato con pittori locali ed assessori e francamente abbiamo notato molte perplessità sulla qualità delle opere esposte. Non essendo esperto ed essendo l’arte difficile da valutare, mi astengo da ogni giudizio, ma rimangono le perplessità rispetto a molte delle opere viste.

Voto 3

Voto 3 come tre sono i sindaci del medio corso del Tagliamento che si scagliano contro Latisana e difendono, lecitamente, i loro territori. E’ la classica situazione del “NIMBY” (acronimo inglese per Not In My Back Yard, lett. “Non nel mio cortile”) nella quale tutti parlano di sicurezza da fare a scapito di altri. Io vorrei solo sottolineare 3 cose:

1) Noi abbiamo già “dato”, nel senso che le alluvioni le abbiamo già avute

2) Le fabbriche e le abitazioni in zona golenale le avete costruite Voi e non noi

3) La colpa e dei trentennali ritardi della Regione, che non decide per paura di scontentare qualcuno.

Condividi il post!

PinIt