Messaggero’s Top Five + pagella

{jcomments on}Rubrica settimanale delle migliori notizie della stampa locale, dal 2  all’8 ottobre 2011


1° posto: Vela e Abitare possibile + Pisus

Domenica sul Mv un articolo spazza via sia l’ipotesi di edificare un centro dell’abitare possibile in viale stazione, sia la “vela” del centro nautico nelle ex caserme. Secondo il Mv l’attuale amministrazione comunale avrebbe abbandonato il progetto (50.000 euro si legge di spese progettuali) dell’”Abitare Possibile” nell’ex Lascito Samueli per concentrarsi sullo sviluppo della zona della Casa di Riposo. Lo avevamo già anticipato. Parimenti sembra abbia riscosso scarso interesse da parte degli investitori il famoso Centro Servizi per la Nautica, che sconta la crisi economica e la mancanza di richieste preventive. Anche il Gazz richiama la riunione che si è svolta lunedì sera e che aveva come oggetto il PISUS tra Latisana, Ronchis e Precenicco. Sabato lo stesso Gazz riporta tutti i dati della serata, con avviso agli interessati ai progetti e ai contributi di presentare domanda in Comune. Alta la percentuale di sovvenzioni in conto capitale, 77%.

2° posto: “Un’Altra Latisana”



 

Domenica sul Mv ampio spazio a Franco Bandelli che, come da noi anticipato, è venuto a Latisana a presentare il suo progetto di “Un’Altra Regione”, radicando sul territorio quelli che, per comodità, chiamiamo i Pdl 2. Curiosamente alla cena dell’Esperia, con circa 30 persone, si sono poi aggiunti, tavolo separato, i membri della giunta comunale al termine del Consiglio. Sorrisi di circostanza e molta molta curiosità.

3° posto: Tondo e la Laguna

Lunedì sul Mv Tondo afferma che vuole spazzare via la struttura affidata al Commissario Straordinario della Laguna per gli altissimi costi: 740.000 euro in un anno.

4° posto: Alzheimer

Giovedì sul Mv torna un abituè con foto delle pagine del Mv, il sindaco di Latisana. Egli parla delle ultime decisioni dell’amministrazione in merito alla casa di Riposo, al Lascito Samueli, alla eredità Toniatti ed al Centro Alzheimer. Tutto bene a parte i soldi spesi per un progetto che non si farà mai. Soldi buttati dalla precedente giunta.

5° posto: Pertegada in festa

Giovedì la cronaca sul Mv della intensa giornata vissuta dagli alpini a Pertegada, per il loro 50° anniversario di fondazione del gruppo locale.

6° posto: Teatro n° 39

Venerdì sul Mv la notizia della conferenza stampa di presentazione della stagione teatrale n° 39; grandi nomi ed appuntamenti prestigiosi, non solo teatro, ma anche musica sul palcoscenico del nostro Teatro. Molti gli appuntamenti in scaletta; peccato che (venerdì ore 15.00) il sito del CIT ( www.citlatisana.com) riportasse ancora la stagione 2010- 2011.

7° posto: Doposcuola in Oratorio, Ute, leggere e pattinaggio

Si parte il 18 ottobre, ci dice il Mv di mercoledì, con il doposcuola dell’Oratorio. Due volte alla settimana, dalle 14.00 alle 16.00 con possibilità anche di assistenza durante il pasto portato da casa; sono previste attività didattiche. Info in Oratorio. Venerdì inaugurazione ufficiale dell’anno universitario dell’UTE, venerdì scorso. La notizia sul Mv di giovedì. Stessa giornata per annunciare i corsi di una nuova scuola di pattinaggio al Palasport di Via Bottari. Sabato sul Mv la notizia dell’inizio delle attività di Nati per leggere, ovvero letture per bambini in Biblioteca. Si inizia il 13 ottobre.

8° posto: Ute 432

Mercoledì il Mv annuncia che venerdì (scorso) ci sarà (stata) l’inaugurazione dell’Anno Accademico 2011 – 2012 dell’Università della Terza Età; ottima la risposta dell’utenza, con appunto 432 iscritti. La prolusione iniziale tenuta dall’agronoma latisanese Claudia Pavoni.

9° posto: Scade il 21 ottobre

Sul Mv di martedì la notizia che scade appunto il 21 ottobre il bando per il servizio civile, che si può prestare anche alla Pro Latisana. Tra i 18 ed i 28 anni la fascia di età dei possibili richiedenti e 433 euro al mese la paga. Info alla Pro Latisana.

Non Classificate

Ci sono anche le notizie-che-non-ci-sono, ovvero quello che si poteva scrivere e non si è scritto, magari perché non sono notizie o non sono degne di nota o chissacché.  

N.C. 1) A Lignano causa sui defunti

Il Gazz di martedì riporta la notizia di una vertenza giudiziaria che vede contrapposti il Comune di Lignano Sabbiadoro e la ditta latisanese Onoranze Funebri Di Luca e Serra. Sul piatto l’affidamento della gestione dei servizi cimiteriali.

N.C. 2) Carabiniere a processo

Giovedì sia il Mv che il Gazz riportano la notizia dell’inizio di un processo che vede coinvolti un latisanese, reo di aver leggo un giornale a sbaffo alla Coop, ed un carabiniere intervenuto “decisamente” per impedirgli la lettura a puff. Cosa sia esattamente successo tra i due, parole e fatti, sarà il giudice a stabilirlo. Tutto per un giornale? Un euro? Anche in certi paesi dominati dalla guerra tra bande e tra clan e famiglie succede così. O no?

N.C. 3) Carlino e Latisana

Sul Gazz di venerdì la notizia da noi anticipata, che il Comune di Carlino esce dall’associazione Aster per quanto riguarda l’ufficio commercio. Latisana è il comune capofila. Erano 7 ora sono 6.Troppi alti i costi.

N.P.

Non pubblicata la notizia della scomparsa di Ivano Vendraminetto. Per anni segretario della Democrazia Cristiana, seppe interpretare la politica nella sua forma più nobile, al servizio di tutti, senza animosità e senza cercare contrasti, ma solo dialogo e pacatezza. Una brava persona. Mandi Ivano.

Il Bacucco lettore

La Pagella del Bacucco. Voti con ironia ovviamente


Voto 68.544

Voto 68.544 come gli euri che (fonte Mess. Ven.) si becca il Commissario Straordinario della Laguna Gianni Menchini, e che Tondo vuole far sparire. Sono tanti? Pochi?utili?inutili? Chiedere ai proprietari delle barche che solcano i canali della Laguna, chiedete alle centinaia di armatori che hanno spostato le loro imbarcazioni da Aprilia in Croazia o Slovenia, chiedete alle migliaia di turisti che hanno fatto le gite in barca e vedevano le eliche dei motoscafi affondare nel nero fango del fondo del canale (poco) navigabile. Chiedete anche ai pescatori se volete. Non chiedetelo a Gianni Menchini, non serve.

Voto 432

Voto 432 all’Università della Terza Età, come gli iscritti all’anno accademico; bene un ottimo risultato per una iniziativa viva e vivace. La preside attuale ha fatto fare uno scatto di qualità e di gradimento a questa struttura, molto ben vista e considerata a Latisana.

Voto 80.000

Voto Ottantamila ai latisanesi e a chi transita sulle strade di Latisana. Tra multe in meno e ticket in meno, avete creato un buco da 80.000 euro alle casse comunali. Non si fa così! Se il Comune prevede che sarete indisciplinati e che verrete spesso in piazza a pagare la sosta, dovete farlo. Siete rivoluzionari. Indisciplinati. Poco attenti al bilancio di previsione. Do damani tutti a sfrecciare oltre i limiti e a parcheggiare anche di notte in piazza invece che in garage. Pagare gente…pagare…..

Voto 99

Voto 99%, come gli indignati di New York; nessuno ne parla, ma anche nella città più famosa del mondo la gente protesta e occupa le piazze, le strade, i ponti. Sono gli indignati di New York, gli indignati d’America. Succede e succederà anche da noi,  prima i cori, poi le proteste colorate, le sciarpe e i post-it, poi le monetine. E non se la prenderanno con il bidello della scuola, e nemmeno col custode del Museo. Se la prenderanno con chi incarna il potere, con quell’1%.      Loro sono il 99% .         We are the 99 percent. We are getting kicked out of our homes. We are forced to choose between groceries and rent. We are denied quality medical care. We are suffering from environmental pollution. We are working long hours for little pay and no rights, if we’re working at all. We are getting nothing while the other 1 percent is getting everything. We are the 99 percent.

Voto 39

Voto 39 al CIT, Centro Iniziative Teatrali di Latisana, giunto alla sua 39° stagione, sdoppiata e triplicata se consideriamo anche il teatro comico e quello per le scuole. Una istituzione culturale che resiste; mi pare ieri che qualcuno andò da qualcun altro a proporre di comperare l’Odeon con i soldi di una banca e darlo al Comune e nel contempo di gestire il cinema. Bene. Per i premi e le  vigilie c’è sempre tempo.

Voto  -1

Voto meno 1 all’Aster della Riviera Turistica Friulana, che ha perso il Comune di Carlino nella associazione che vedeva ben sette comuni affidare al Capofila Latisana la gestione delle pratiche relative al commercio. Erano 7, ora sono 6, meno 1 appunto. La considerazione da fare è questa: contano di più i pareggi di bilancio o la capacità di fare sistema e aggregare altre realtà contermini? In altre parole, se a Carlino l’Aster costava troppo, non si poteva ridurre i costi e non perdere quel Comune?

Condividi il post!

PinIt