Nel blog oggi: Premio Vigilia di Natale; tassa sulla casa IUC; come si vive a Latisana?; le Foghere di Bevazzana e lo spettacolo di Pertegada

Foghera a Bevazzana

Senza pioggia per fortuna, ecco la foto e grazie.

bevazzana 20140105_172344

bevazzana 20140105_172344

Foghera a Pertegada

Bravi a farla lo stesso, complimenti agli organizzatori; moltissima gente; ecco le foto

foto 1 ermanno valvason

foto 1 ermanno valvason

foto 2ermanno valvason

foto 2ermanno valvason

foto 3 ermanno valvason

foto 3 ermanno valvason

foto 4 ermanno valvason

foto 4 ermanno valvason

20140105_202420 pertegada

20140105_202420 pertegada

pertegada (serena del piccolo)

pertegada (serena del piccolo)

pertegada, da Foghera Tal Timent

pertegada, da Foghera Tal Timent

Come si vive a Latisana?

Via mail abbiamo ricevuto la seguente richiesta: ..” Corpo del messaggio: buonasera ,mi presento mi chiamo  vanessa e vorrei sapere in maniera generica come si vive a Latisana, le persone come sono e se la vita è molto cara xchè dovremmo trasferirci l’anno prossimo e o paura di non trovarmi bene vista l’esperienza in  quel di Milano. Grazie mille  buona serata..”

Voi cosa avreste risposto?  ..ecco un breve elenco di quelle apparse su face:

Francesca Cicuttin le direi di venire a Latisanotta!!:) le direi pure che in 10 min è al mare e in un’ora è in montagna…meglio di così??

Bruna Pagliani credo che farà un po’ di fatica ad inserirsi…i latisanesi (e mi includo) sono un pochino chiusi verso i “nuovi”…le direi di aver pazienza…

Pier Francesco Zuzzi Avrei risposto che forse con una piccola ricerca su google la scrivente avrebbe scoperto che Milano ha 1.300.000 abitanti e che Latisana 12.000 forse! questo per quanto riguarda il costo della vita! Su come si vive a Latisana, la domanda si fa più seria e lì non ti suggerisco nulla……tu sai il mio pensiero!!

Emanuele Gardin La vita normale meno cara di Milano. .. le persone normali

Stefania Roman Quanti anni ha questa ragazza, perché se e giovanissima andando a scuola non avrà probl a inserirsi. Se e adulta dico che non si sta male, certo non si ha tutte le comodità di Milano, ma neanche il traffico che ce la ! Se ha la patente non e un probl tutto quello che le serve lo trova facendo pochi km, in più qui d’estate ci sono Lignano e Bibione;-) ecco il mio modesto parere

Marco Saad un bicchiere di vino a Milano costa mediamente 5 euro, a Latisana 1 euro…l’ affitto di un monolocale a Milano circa 900 euro, a Latisana 300/350 euro

Latisana Sito neo sposata e incinta….da quello che ho capito….

Marco Saad se sei giovane a Latisana c’é minore possibilità di divertirsi, (e comunque dipende dal concetto che si ha di divertimento…), ma basta fare qualche km e sei a Udine

Stefania Roman Beh allora quando arriverà avrà già partorito. Io le direi di venire qui serena e un paese abbastanza tranquillo ,con tutte i servizi necessari compreso ospedale:-D si vive bene e essendo in una regione autonoma ha tante agevolazioni. E poi e bello arrivare al mare in 20 min con i bambini  certo come in tutti i comuni ci sono cose che non vanno ma io qui sto bene

Giulia Serra Latisana e’ un paesotto tranquillo…che ultimamente sta subendo la crisi che vive l Italia intera…dalla sua ha pero’ che si trova in un ottima posizione.. vicinissima al mare…la montagna…e diverse citta’ come Trieste, Venezia, Udine, Padova facilmente raggiungibili con i mezzi pubblici…!! Non dimentichiamoci che a Latisana ci sono gli asili, le scuole elementari, medie e superiori che non e’ poca cosa…! Il Friuli e’ ricco di feste paesane tutto l anno e di centri commerciali di ogni genere….

lena Sturman Anch’io avrei voluto trasferirmi a Latisana

Emanuele Gardin Ma tranquillo mica tanto … sempre casini con i rumeni

Giulia Serra I casini si e’ vero ci sono..ma ovunque accade….poi se la signora viene da Milano..sara’ abituata…

Morena Buffon Ma xhe’ non si presenta lei così rompe il ghiaccio?

Morena Buffon Se ha FB potrebbe dire chi e’ così iniziamo a conoscerla….ovviamente senza obblighi

Severino Valvason Tranquilla Giulia !! Latisana non è Milano e non abbiamo dei Pisapia in giro. !!

Marialuisa Pagliani Direi che se cerca tranquillita’ va bene….perche’ servizi ed opportunita’ ce n’e’ sempre meno, ma abbiamo vicino Udine, Venezia, mari monti….

Severino Valvason Certo.. con Facebook si risolve tutto, freschi stiamo ! Io le consiglierei di continuare a farsi i fatti suoi.

Morena Buffon Caspita sig. Severino di certo nn le ho detto di dire il conto corrente il perché del trasferimento o altro. Comunque Vanessa come consigliato….fatti i fatti tuoi che se fai così a Latisana come hai capito si vive bene.

Marta Panfili Le direi che in linea di massima non si sta male. I lati positivi? C’è un ospedale che funziona bene, il casello autostradale e una linea ferroviaria che ti collegano ovunque, sei a un crocevia tra il Friuli, il Veneto, l’Austria e la Slovenia, potresti trovare lavoro stagionale sia nelle località montane che turistiche (sempre se ti abbassi ad accettare salari da Est Europa….), trovi alcune associazioni che aiutano le famiglie in difficoltà e un’assistente sociale che cerca ( mi riferisco ad una, E.C., purtroppo non tutte….) di venire incontro e consigliare il più possibile, supermercati, discount, farmacie, meccanici, validi professionisti in genere, scuole superiori, università della terza età, vari tipi di corsi spesso anche gratuiti, benzina agevolata e pure un parroco in gambissima… I lati negativi? Ultimamente la sicurezza e discutibili politiche sull’uso dei soldi pubblici, un unico asilo nido lontano dal centro, la vicinanza a Lignano e Bibione ha portato a un mancato investimento di risorse in altri ambiti produttivi, e venendo meno il turismo… la zona latisanese si desertifica come dopo un’agricoltura intensiva. Mancanza di lavoro, molte fabbriche limitrofe hanno chiuso e altrettante chiuderanno entro pochi mesi, durante la stagione estiva o durante manifestazioni non proprio utili ai residenti ci sono giornate in cui circolare in automobile diventa impossibile, qualche volta in centro ci sono persone altolocate che guardano dall’alto in basso le persone di rango più umile (ma basta evitarle, sapendo che poi alcuni benestanti latisanesi sono comunque persone generose e talvolta sono anche dei benefattori), la zona della stazione dopo il calar del sole diventa non proprio sicura…. Come in tutti i posti, aspetti positivi e altri negativi. Un consiglio? Abitare in zona centrale, nel mio condominio si vive benissimo, più che altro grazie alla gente che vi abita, ma questa è una questione di fortuna.

Severino Valvason Forse sarebbe il caso di dirle di rimanere a Milano dopo il discorso di cui sopra.

Claudia Toffolon mah,io direi la domanda è alquanto ridicola. il dubbio è di esser malvisti? basta comportarsi bene, vivere civilmente e si sta ovunque. il costo della vita? dipende da come vive una persona. certo da Milano a Latisana è una bella differenza. consiglio una vacanza di 2 settimane in territorio per valutare e soprattutto non porre le domande su internet, come si fa ad affidare la propria vita a delle risposte di persone che nemmeno si conoscono?

Rinaldo Fantin Spero per lei che abbia un buon lavoro perchè qui è dura !

Alice Santambrogio Ciao a tutti, io abito in provincia di Monza-Brianza.. X intenderci a mezz’ora di macchina da Milano.. E x diversi motivi sono spesso nel vostro paese! Beh, la differenza c’è è si nota molto! Ovviamente il prezzo della vita è diverso, l’esempio del vino calza perfettamente! Quanto ai servizi, anke qui qualche difficoltà: a Milano si è abituati ad avere tutto a portata di mano, a qualsiasi ora! A Latisana bisognerebbe recarsi in un centro commerciale! Per il traffico, stento a credere ke a Latisana sia impossibile circolare..il vantaggio è la metro+tram+bus ogni tre minuti!!! Certo bisogna combattere cn gli scioperi!    Quanto al mare e alla montagna, anke da noi si è relativamente vicini: un’ora e mezza x essere a sciare, un due orette x essere in Liguria.. certo Lignano è nel mio cuore, ma il mare non è paragonabile e neanche il paesaggio..    Ma la più grande differenze ke io avverto ogni volta è il ritmo di vita (ke dipenderà anke dal lavoro ke si svolge) e l’esempio per eccellenza è: noi milanesi viviamo al minuti, si corre x prendere la metro xke attendere tre minuti x quella dopo è una perdita di tempo! Io ho difficoltà a camminare al vostro ritmo: noi non passeggiamo neanche alla domenica!  X concludere: trasferirsi si o no? Se il lavoro non è vincolante, si!

Anna Sbrugnera Se si sa adattare tutti i posti sono buoni!!!

Fabiana Ghezzo servizi zero

Ennio Piccotto io sono nato e vivo in quel di Latisana, posti esauriti, andate in Congo

Anna Sbrugnera Della serie “non si è mai contenti” !! Perchè vi lamentate tanto? Provate a trasferirvi al sud…e poi ne riparliamo!

Fabiana Ghezzo Evviva il sud

Daniela Fruscalzo mah…vivo in collina, in collio, vita semplice, si lavora in vigna, si fatica….sicuramente vita piu’ semplice e genuina che in una metropoli…ci sono vantaggi e svantaggi…certo che il vicino lo chiami per nome e sai anche quante volte va al bar….e nn aggiungo altro….

Tiziana Sangalli Non è questione di non essere mai contenti, è stato chiesto solo un parere se trasferirsi da Milano a Latisana, mica a Palermo.

Fabiana Ghezzo Meglio Palermo ahah

Daniela Fruscalzo Milano per latisana…ma si, poi la spiaggia e vicinissima !!!!

Claudia Pavoni Per lavoro ho vissuto a sud di Milano, zona Siziano, era cento volte più retrogrado del mio bel paese di Latisana! Non ho mai tolto la residenza, cara Vanessa, e ci torno volentieri ogni volta che voglio…100 km da Padova, 70 km da Trieste, 80 km da Venezia….ha dato i natali a persone illustri, colte e famose per il mondo.  Ricordati che la gente si fa amare, basta che tu sappia amare e non ti aspetti chissà che!   La vita qui e’ cadenzata da un ritmo lento, ma le attività moderne ci sono, servizi, teatro, cinema, musica e feste paesane dove potrai stringere nuove amicizie a misura d uomo. Manca una metro, ma non ci fare caso, si va bene a piedi….è anche in bicicletta lungo l argine di un fiume, il più naturale del Mondo!

Giulia Serra Fiera del mio mare : )

Elena Sturman Io sono nata a Trieste e poi mi sono trasferita per lavoro a Udine. Si vive meglio, c’e’ piu’ tranquillita’ . Ma il problema che voi friulani siete molto chiusi e diffidenti. Con un territorio bello come il F.v.g. aprirsi di piu’ gioverebbe.

Maypo Bottò Tante tasse un paese noioso

Giulia Serra Ma Trieste non si trova in Friuli ? : )

Stefano Blasizzo Che venga e che cominci a cercare casa…..ovviamente

Maurizio Perosa Latisana é bella; certo se hai solo un paio di bus da cambiare per arrivare in centro é più comodo…

Ennio Piccotto Giulia Trieste si trova nella “giulia” appunto

Elena Sturman Certo che siete proprio campanilisti.!!!

Marialuisa Anzolini Se le diciamo che si vive male e le persone sono terribili? Non viene?

Anna Sbrugnera Si Tiziana..l’ ho capito!!!

Stefano Blasizzo Ovviamente Milano Latisana punto non facciamo il giro d’Italia….

Anna Sbrugnera Beh…io amo Latisana…con i suoi pregi e i suoi difetti…ci sono nata.. e qui ho lasciato il mio cuore…quindi trattatemela bene!

Stefano Blasizzo Come tutto… poi dipende poi dove e in che casa si va’ ad abitare….senza affrettarsi calcolando distanze e servizi…e rischi anche

Ennio Piccotto bene si comincia a ragionare, brava Anna, se il nostro “bel territorio” lo apriamo a tutti indiscriminatamente in men che non si dica o pensi diventerà una cloaca comune ai posti da dove si vuol fuggire. I friulani sono chiusi, diffidenti ecc? come mai ci cercate?

Luca Piccotto Scappa in Brasile finche sei in tempo!!!

Stefano Blasizzo A Lignano sarebbe meglio…

Anna Sbrugnera I friulani sino chiusi..ma quando aprono le porte aprono anche il loro cuore…

Elena Sturman Io sono stata cercata dai friulani per la mia professionalita’ . Per il mondo ci sono sicuramente delle aziende validissime in Friuli. Comunque per me il Friuli e’ una gran terra e quando voi friulani vi aprite siete gran bella gente.

Elena Sturman Anna Sbrugnera sono d’ accordo con te. Ma fate veramente tanta fatica

Marta Panfili  I friulani non sono affatto diffidenti, sicuramente devono conoscerti per stimarti. Il rispetto lo devi a tutti, l’amicizia a chi ti piace veramente, la confidenza a chi ti è simile e la stima solo a chi ha dimostrato di meritarsela. Se poi devo vivere…Altro

Stefano Blasizzo E’ il sistema oramai ognuno va per la sua strada… ognuno cova mali e malanni dei cocci suoi quindi è inutile dire che quindi è chiusi e da un altra parte si è aperti su su…ogni parte che tu vada dal nord al sud e viceversa purtroppo questa è la realtà

Stefano Blasizzo Non è più come una volta credetemi è finita l’era del buonismo…. 20/30 anni fa era una cosa adesso figuriamoci

Claudia Pavoni  A Latisana, sprezzata a volte come cittadina poco friulana , immersa nella bassa padana si respira un po’ d’aria terrona, festaiola… e anche molto associativa. Dalla Serenissima ha avuto molte opportunità, solo che 2 guerre e 2 alluvioni hanno  scassato un bel impianto urbanistico e paesaggistico. Guardatevi le foto di Parco Gaspari, prima della prima alluvione, le piazze, via Sottopovolo…la bella Zelkova caduta per trascuratezza!!! Oggi ha comunque frazioni come Latisanotta, Tisanella, Pertegada e zone rurali molto curate, agriturismi e frasche per conoscere il territorio. Elena Sturman, fin a prova contraria Trieste e’in Friuli Venezia Giulia, ma tra triestini e furlani è il pool genico diverso!…

Elena Sturman Conosco molto bene tutto il territorio per lavoro , ho avuto una relazione con uno di Latisanotta. Io sono per la cooperazione.

Marta Panfili Latisana non è bella come Portogruaro, o Strassoldo, o Gorizia. Purtroppo chi ama Latisana è spesso perché qui trova shopping e aperitivi. Ma non è colpa di Latisana se non ha le bellezze architettoniche e storiche presenti in altre cittadine più grandi. Bella non direi proprio…. dai. Mi sono fatta passeggiate gratuite al centro di Portogruaro, tra fiumiciattoli con i salici piangenti con tanto di panchine e cigni, decine e decine di palazzi antichi e segnalati, musei curatissimi…. qui…. negozi e posti in cui… spendere e spendere e spendere (ma quando cominceremo a pensare a come far guadagnare TUTTI i latisanesi?)… buoni per chi può permetterseli. Estetica a parte, i friulani sono i migliori (includiamoci pure i latisanesi di qua dall’acqua nonostante debbano cominciare a ricordarsi che fino a 60 anni fa si andava a fare i bisogni nel porcile pure noi….!), il FVG è una regione a statuto speciale. Si può molto migliorare, questo sì. E Milano? Non ci andrei, francamente, se non per poche ore veramente indispensabili…….

Stefano Blasizzo Ovviamente Milano andata e ritorno….

Claudia Pavoni Quindi, cosa possiamo consigliare a Vanessa?? Vieni, vedi e vinci!

Stefano Blasizzo Compra e rimani su non facciamo una calenda Greca mi sembra che sia esplicita la cosa

Marta Panfili Ognuno ha esigenze diverse, lei sola sa cosa sta cercando, noi possiamo solo descrivere, magari ciò che è pessimo per me è ottimo per lei. Quando venni a vivere qui (da Palazzolo e pirma ancora da Precenicco, anche se ho sempre vissuto con la valigia in mano per motivi lavorativi) qualche persona mi disse “Che figo, vai a Latisana, diventi una ‘signora’! Quanti bei negozi, e che bella gente in!” Che figo cosa? risposi. Siamo morti di fame e ci vado solo perché ho trovato un’abitazione più conveniente che in paesi persi in mezzo ai campi… Niente shopping o after hour. Quindi è stato un puro caso, non una scelta premeditata. Anzi, sono geneticamente anticapitalista, e la cosa mi stava pure sui cosiddetti. Poi ho cominciato ad apprezzare il mio condominio e la gente che ci vive, e ci sto bene. Comodo il treno e il bus a poche decine di metri da casa, avere ospedale e casello a portata di bisogno. Ma se devo fare una bella passeggiata rilassante, in cui restare sola coi miei pensieri e col paesaggio, magari con un libro in cui tuffarmi in mezzo alla natura….prendo la macchina e mi rivolgo ad altre mete. L’argine? Cementoso e triste. I parchi? Decenti, ma non per i mancati poeti malinconici. Non è colpa di nessuno, non si possono cambiare queste cose. Ma personalmente di rilassarmi tra negozi, bar, parcheggi, traffico e cemento…. non è il massimo. Ma comunque la promuovo, anche se spesso la tradisco per altre località più affini alla mia anima e in cui spero di trovare un sostentamento per la mia famiglia, cosa per la quale qui ho perso ogni speranza.

Claudia Pavoni Hai ragione per il lungo argine, cementato e senza verde …ma se scendo in grava o verso Latisanotta fino al casello e molto pittoresco. cattiva gestione del territorio e piazze pro negozi..

Marta Panfili Sull’argine non si può fare nulla, il Tagliamento è un fiume talvolta pericoloso che deve essere tenuto sotto controllo anche a discapito, purtroppo, dell’estetica. Ma che ci sia chi gode a passeggiarvi, mi risulta incredibile….

Dana Flower sorpresa!!

Marco Olivier Se non sono arrivato tardi a questa interessante discussione io sono nato a Latisana vissuto 20 anni e da 29 vivo a Milano. Non ho mai abbandonato la mia terra di origine che a parte il lavoro la trovo stupenda. Milano è tutto e niente Latisana è la semplicità nelle persone e l’altruismo che qui a Milano non c’è. ci si sposta più velocemente a Latisana che a Milano nonostante qui a Milano ci siano la Metro e tutti i mezzi. Dipende da cosa cerchi in un luogo per apprezzarlo o meno… Io posso dire che per un 20enne Milano è il massimo ma per un 50enne come sono io Latisana potrebbe essere perfetta…

IUC

Da www.corriere.it/economia di sabato:

Nuove tasse sulla casa, si cambia ancora: al 3,5 per mille l’aliquota della Tasi sulla prima. Tetto a quota 11,6 sulla seconda. La prima rata in teoria entro il 16 gennaio, i comuni devono stabilire detrazioni e importi.  ROMA – La facoltà ai comuni di aumentare la Tasi, la nuova tassa sui servizi indivisibili, verrà data e lo si farà con un emendamento al decreto legge che ha abolito la seconda rata dell’Imu sulla prima casa per il 2013. Questo provvedimento debutterà lunedì nell’aula del Senato e sarà proprio qui che il governo presenterà la modifica che consentirà ai comuni di portare dal 2,5 per mille al 3,5 per mille il prelievo Tasi sulla prima casa e dal 10,6 per mille all’11,6 per mille quello sulle seconde. È questo l’orientamento maturato al ministero dell’Economia. In questo modo i sindaci avranno quel miliardo e mezzo in più che ritengono indispensabile per far quadrare i bilanci, ma dovranno usare le nuove risorse, almeno in parte, per stabilire detrazioni a favore delle famiglie e dei soggetti svantaggiati.  Anche se l’aumento è una facoltà è probabile che molti comuni lo decideranno, rendendo di fatto per i proprietari il costo della Tasi, la tassa sui servizi indivisibili (illuminazione, polizia locale, eccetera), molto simile alla vecchia Imu, le cui aliquote di base erano del 4 per mille sulla prima casa e del 7,6 per mille aumentabile fino al 10,6% sulle seconde. …… In attesa di questi sviluppi restano i comuni, ma soprattutto i cittadini che, ad oggi, non sanno né quanto né quando dovranno pagare. La versione finale della legge di Stabilità ha infatti mantenuto la data del 16 gennaio come scadenza per la prima rata della Iuc (Tasi e Tari), ma ha dato ai comuni la facoltà di posticipare questa data, oltre che di stabilire il numero di rate annuali in cui dovrà essere suddivisa la nuova imposta. Se il comune non avrà preso entro il 16 una decisione né sull’aliquota da applicare né sulla scadenza della prima rata, come dovrà comportarsi il cittadino? Dovrà pagare, al massimo il 16 gennaio, la Tasi con l’aliquota base dell’uno per mille e la Tari versando la stessa somma pagata per la vecchia tassa rifiuti con la prima rata del 2013, spiegano i tecnici del Tesoro. Stando così le cose è evidente che tutti si ridurranno all’ultimo minuto a meno che i comuni non stabiliscano in massa uno slittamento del termine del 16 gennaio.

Premio Vigilia di Natale

Come avevamo pre annuncianto e come abbiamo poi visto confermato, il Comune di Latisana non ha più l’addetto stampa; la brava professionista udinese chiamata a dare lustro alle attività del Comune si è trovata a combattere con la oggettiva difficoltà che ha questo palazzo a dare buone notizie. Clamorosa e per certi versi ridicola poi la questione del periodico comunale (quello senza costi per l’Amministrazione e curato dalla Lepore Pubblicità). C’era e aveva una direttrice responsabile, è stato cambiato ed è stata cambiata la direttrice, ora la direttrice non c’è più e occorre cambiare ancora: indicativo di come si muove questo Comune. Basta vedere l’avanti e indietro con L’Abitare Possibile, la Cittadella della Salute, la Vela ex Caserma Radaelli, è tutto un “fa e disfa” alla latisanese. Ultimo esempio di difetto di comunicazione è il Premio Vigilia di Natale. Zero articolo dopo, zero foto, zero enfasi e zero risalto alle pur meritevoli persone che sono state premiate; delle due l’una: o se ne fregano di quello che fanno, o sono incapaci di comunicarlo, come è stato, altro esempio, per la disastrosa comunicazione del Festival Tra Terra e Mare costata una cifra iperbolica (nel bilancio c’era una apposita voce dedicata all’addetto stampa) e con più articoli a Marano che a Latisana: DI-SAS-TRO-SA comunicazione.

Condividi il post!

PinIt

2 commenti su “Nel blog oggi: Premio Vigilia di Natale; tassa sulla casa IUC; come si vive a Latisana?; le Foghere di Bevazzana e lo spettacolo di Pertegada”

  1. barbara ha detto:

    Bacucco, la discussione sul trasferimento a Latisana la trovo illuminante! A volte ho dovuto interrompere la lettura e saltare all’intervento successivo perchè mi imbarazzava il contenuto, ma è stato davvero chiarificatore sapere dove vivo! Grazie e Buon Anno latisanese!

  2. Alessandro ha detto:

    IUC Tassa sulla casa: Spero che il nostro comune decida in fretta anche per saper quanti soldi devo mettere da parte. Comunque, a parte la seconda casa, pertinenze e varie, spero anche che manderanno a casa i bollettini o F24 già compilati per i tributi IUC e sulla prima casa perchè non ho tempo per calcolare il tributo ne soldi per farli calcolare. Quello che arriva nella cassetta della lettere si paga, quello che non arriva non si paga.

I commenti sono disabilitati.