niente museo, premio letterario, comitati e partiti, fiera di primavera, nato a latisana, festa dell’amicizia, furti, giornaletto cancellato

Museo? No……

Fino a ieri si era parlato di Museo, nella ex Stazione Ippica, e noi, modestamente, avevamo proposto che nascesse un Museo della Eno Gastronomia del Friuli, con chiara valenza commerciale, culturale e turistica. Qualcuno si era interessato per vedere i limiti di questo “museo”, legati appunto alla finalità contenuta nei contributi ricevuti. E invece? Abbiamo scherzato, niente museo! Né dei contadini né tantomeno della eno gastronomia. Ma sede di associazioni. Già…… così scrive il primo cittadino nella pagina a lui dedicata di “Il Comune informa new…” Trascriviamo: …”o le opere pubbliche finanziate e affidate, come il II lotto dell’Ex Stazione Ippica destinato a sede delle Associazioni………….  Non ho parole. Cioè ne ho un paio: gli Alpini si sono fatti la loro casetta, Asparagorgo si è fatta la sua sede, idem Pertegada col Comitato Festeggiamenti e adesso coi soldi pubblici…..  cosa facciamo? La sede per l’associazione amanti del zibellino in amore?…ma per favore…..

Per i curiosi

Nel giornaletto di cui sopra, distribuito in tutte le abitazioni gratuitamente, a pagina 11 trovate una intervista al presidente della Casa di Riposo. Trovate anche una striscia azzurra adesiva. Se tentate di staccarla la carta si rompe. Ma se leggete in controluce trovate l’avviso, evidentemente poi annullato, di una serata per il 5 aprile organizzata dal Sindaco proprio per parlare a favore della Città della Salute ( e contro il Comitato, aggiungiamo noi). Serata rimandata per avere la presenza di politici di rango? O tecnici? O per andare a ridosso delle elezioni? Lo scopriremo solo vivendo….. (Lucio Battisti: “Con il nastro rosa”…… a proposito di Punto Nascita….)

Furti

Segnalati furti nelle abitazioni, di sera – notte, in zona Sabbionera. Chiudete tutto e mettete delle cose che fanno rumore in casa, anche il semplice allarmino da 10 euro va bene: se suona, voi vi svegliate e loro scappano. Speriamo.

Festa dell’amicizia a Latisana  — segue  —  clicca —

Lunedì 15 aprile e martedì 16: “Alla scoperta dei Balcani”. L’iniziativa è della Biblioteca di Latisana in collaborazione con molte associazioni e volontari e vede come programma alle 17.00 di lunedì la Festa delle Fiabe, con racconti e narrazioni sul tema dell’amicizia e della pace. Martedì 16 alle 17.00 laboratorio per bambini e ragazzi; una conversazione sul tema “La Cucina dei Balcani”, un rinfresco multietnico e alle 20.15 una testimonianza sul tema “La solidarietà educativa come sfida contro logiche violente. Il centro educativo di Shtupel in Kosovo.” Al termine assaggio di dolci balcanici.. Info in Biblioteca.

Da Valerio riceviamo e volentieri pubblichiamo

……… Finchè si potrà dire “nassût a Tisane”….

Dal Comune riceviamo e volentieri pubblichiamo

Comune di Latisana e Consorzio Ambulanti del Friuli Venezia Giulia:  “Festa dei fiori 2013”. Prima fiera di Primavera dedicata ai fiori. Latisana, domenica 14 aprile 2013.  La seconda domenica di aprile Latisana (Ud) festeggia la primavera con la prima fiera intitolata ai fiori: una mostra-mercato di prodotti floro-vivaistici, attrezzature per il giardinaggio e prodotti agro-alimentari tipici del territorio. La festa, che si terrà domenica 14 aprile  durante tutto il giorno, è organizzata dal Consorzio Ambulanti del Friuli Venezia Giulia con la collaborazione del Comune di Latisana e dell’Associazione Pro Latisana.  “Lo scopo primario – spiega l’assessore al turismo, Andrea Tognato – è di valorizzare e incrementare le attività del commercio e della floricoltura, nonché di promuovere il territorio sotto il profilo turistico-ricettivo. L’idea, infatti, è nata con l’intenzione di realizzare una manifestazione nel periodo compreso tra la fine del carnevale e l’inizio degli eventi estivi, un modo per festeggiare l’inizio della bella stagione, il risveglio della natura e la promessa di giornate più calde e lunghe”. per informazioni: Consorzio Ambulanti del Friuli Venezia Giulia

Facciamo un Comitato

Sono i due lati della stessa medaglia, partiti e comitati. Una volta esistevano i partiti: avevano una sede, una segreteria, si riunivano ogni settimana o ogni mese, si organizzavano delle cose, si parlava e poi si incaricava qualcuno di rappresentare le istanza della gente, o di parte di essa. I partiti sono stati attivi e parte importante di tutti i paesi, piccoli e grandi e anche a Latisana esistevano i partiti, nel senso fisico del termine. Mi ricordo di alcune sedi, mi ricordo della Casa del Popolo di San Michele, con la bandiera rossa esposta; mi ricordo della sede della DC e delle feste dell’Unità in Parco Gaspari. Oggi si fanno i comitati. Comitati per difendere il Punto Nascita di Latisana, per difendere il Lascito Toniatti, per l’asilo, per gli orti, per fare le sagre: si fanno comitati per tutto e per fortuna che si fanno. Sono strumenti democratici e di partecipazione. La domanda, appunto, è: a cosa servono oggi  i partiti? Specialmente qualche partito? Viene sostituito da un Comitato nel ruolo sociale, e da un gruppo su Facebook?

Dal Comune riceviamo e volentieri pubblichiamo

Comune di Latisana, Premio letterario “Latisana per il Nord-Est”.  Per l’edizione 2013 il premio si apre anche ad Austria e Croazia.  Possono partecipare scrittori nati e/o residenti in: Friuli Venezia Giulia, Trentino-Alto Adige, Veneto, Austria, Croazia e Slovenia.  Consegna entro il 10 maggio 2013, ore 12.  L’Amministrazione comunale di Latisana (Ud) ha bandito anche per il 2013 il premio letterario “Latisana per il Nord-Est”, per far conoscere la realtà letteraria del NordEst, per promuovere la reciproca conoscenza e il dialogo culturale attraverso opere di narrativa pubblicate in lingua italiana. Il premio, istituito nel 1994 con l’iniziale denominazione “Latisana per il Friuli”, è divenuto nel 2000 premio letterario “Latisana per il Nord-Est”, allargando il panorama letterario all’intero Triveneto. Dal 2012, il premio è stato esteso alla vicina Slovenia e dal 2013 si apre anche ad Austria e Croazia.  Al concorso possono partecipare gli scrittori nati e/o residenti in Friuli Venezia Giulia, Trentino-Alto Adige, Veneto, Austria, Croazia e Slovenia, con opere di narrativa ambientate nelle stesse regioni/Stati e che siano state scritte o tradotte in lingua italiana. Le opere devono essere state pubblicate in lingua italiana dopo il primo gennaio 2012. Chi vuole partecipare deve far pervenire la sua opera in dieci copie alla segreteria del premio, a mezzo raccomandata o plico posta celere, alla biblioteca civica di Latisana (via Goldoni, 22). Il materiale può essere anche consegnato a mano all’Ufficio protocollo del Comune, che rilascerà ricevuta. Consegna entro, e non oltre, le ore 12 di venerdì 10 maggio 2013.  I lavori saranno esaminati da una giuria appositamente nominata dalla giunta comunale. Il bando è scaricabile dal sito web del Comune di Latisana www.comune.latisana.ud.it. Per info biblioteca civica: +39  043 520686/512840, e-mail biblioteca@comune.latisana.ud.it.

Condividi il post!

PinIt