Oggi abbiamo: contadino pericoloso; ancora Via della Cooperazione; terzo CD registrato; Skate vincente a Sacile; Movimento 5 Stelle; Paperopoli; suggerimento per domenica; suggerimento per il fine settimana; Protezione Civile, il video

Via della Cooperazione a Pertegada

Riceviamo e volentieri pubblichiamo. Di più non possiamo fare, ma posso garantire a Susanna e a tutti gli abitanti di quella via, che le vostre osservazioni sono lette nel palazzo. Se poi fanno orecchie da mercante è anche colpa “nostra”: in fin dei conti li abbiamo votati “noi” ( si fa per dire ovviamente).

Autore: Susanna   —  via Cooperazione a Pertegada

gentile Bacucco, anche se dopo il furore iniziale non si è più parlato del senso unico di via della Cooperazione, frutto di chissà quale colpo di genio, non è che la situazione sia migliorata, anzi…   stasera, domenica 16 febbraio, ore 22.15 provenendo da Lignano e dovendo imboccare la via in questione per rientrare a casa (che si trova praticamente in fondo alla via) ho dovuto “in tutta sicurezza” (ironico, ovviamente) fare manovra con attenzione perchè l’idiota di turno ha parcheggiato la propria auto provenendo da Latisana sulla statale di fronte alla pizzeria con praticamente metà della parte posteriore che occupava l’ingresso della via: io dico, passi adesso che praticamente la statale è deserta, ma d’estate non sarà forse (ripetiamo) un grosso problema dover per forza utilizzare l’ingresso dalla statale per andare a casa, quando sarebbe molto più semplice entrare da via del Varmo? c’è veramente da preoccuparsi; senza parlare poi dei…di turno che non avendo l’intelligenza di proseguire oltre, parcheggiano all’ingresso della via in modo “esemplare”, per cui, come già fatto notare, prima o poi, speriamo mai, qualcuno potrebbe trovarsi seduto direttamente al tavolo della pizzeria, se ti scappa la manovra sbagliata…  senza parlare poi degli utenti della pizzeria, che escono e tranquillamente si soffermano in strada a raccontarsela, e tu che devi stare attento a chi ti arriva da dietro, da davanti e chissà cosa ancora!!!  Boh, sperin ben….

Autore Serena

Purtroppo la locale amministrazione e i loro vigili, hanno tenuto conto solo dei clienti della pizzeria, come ben descritto in:

Ordinanza n. 09/2014

OGGETTO: Via della Cooperazione – integrazione provvedimenti di modifica alla circolazione.

I L C O M A N D A N T E

Premesso che con deliberazione di Giunta Comunale n. 169 dd. 27.12.2012 è stata prevista la realizzazione del senso unico di circolazione in via della Cooperazione con direzione da via Lignano Sabbiadoro a via del Varmo, a tutela della sicurezza e scorrevolezza stradale e dell’incolumità di quanti frequentano la locale pizzeria;           ….

Noi che ci risediamo in via Cooperazione e paghiamo anche le tasse per dei servizi che non abbiamo (vd. anche sicurezza e vigilanza che non c’è nelle ore serali) valiamo meno di niente! e quindi, chi comanda di noi e delle nostre lamentele se ne infischia!!!!   Saluti.  Serena

Contadino pericoloso

Per sorridere, a Latisanotta abbiamo anche questo….. e trattandosi di strada private, ha tutte le ragioni del mondo o quasi 🙂

DSCN4340

DSCN4339

Skate vincente, da Federica Poli

Riceviamo e volentieri pubblichiamo

skate

M5Stelle

Riunione M5S Latisana e Lignano. Quando: giovedì 20 febbraio 2014, ore 20.15.  Dove:  Gambero Rosso Nero – Via Tarvisio 4 – Lignano Sabbiadoro. – Dettagli evento: Ordine del giorno:  – Aggiornamenti su Lignano (Pentecoste, Contributi alle associazioni, Stagione Estiva 2014, Problemi e Proposte dei cittadini)  – Punto Nascite Latisana (Punto della Situazione e Nuove Idee)   – Varie ed Eventuali dalla Regione, da Roma, dall’Europa.

Inaugurata la nuova Sala Operativa e gli arredi nella Sede della Protezione Civile; ecco il video da Cafè Tg 24

cafe tg 24

http://youtu.be/cq9Zr9B0ujU

Registrazione CD; Riceviamo e volentieri pubblichiamo

Registrazione 3° cd – 97° Reggimento di fanteria.  Dopo tante ore di duro lavoro, si è conclusa la registrazione del terzo CD  musicale contenenti le marce del 97° Reggimento di fanteria imperiale  austriaco, una raccolta di quindici tracce commissionato dalla Pionner Record  di Trieste, il quale con l’avvicinarsi del centenario della Grande Guerra ha  voluto far riaffiorare le marce delle bande militari dei reggimenti di fanteria  con sede a Trieste sino al 1918. Ricordiamo che all’inizio della Prima Guerra  Mondiale, parte del Friuli Venezia Giulia da Cervignano fino a Trieste era  sotto il dominio austriaco, il CD vuole essere un omaggio alla storia del territorio locale. Il CD sarà pronto e commerciato dalla casa editrice triestina in tutto il mondo a fine primavera, per chi volesse acquistarne una copia, potrà farci pervenire richiesta. Il lavoro è incominciato venerdì sera, proseguendo sabato pomeriggio per poi  concludersi nella mattina di domenica 16 febbraio. Cogliamo l’occasione per  ringraziare tutti i musicisti, il gruppo corale di voci maschile “Quattro  Molini” di Azzano X (PN), il direttore artistico Flavio Sgubin ed il tecnico  addetto alla registrazione.

CIMG0357

CIMG0352

CIMG0337

Domenica 23 febbraio: vedi  www.friuli.org

…e a Paperopoli, che si dice?

Non accenna a placarsi la protesta su Via della Cooperazione a Pertegada;

AMELIA. via cooperazione

Azienda Agricola del Poggio, villa e vini a Villalta di Fagagna (Udine)

Sono molto fortunati gli abitanti di Udine; credo che questa bella e tranquilla cittadina sia circondata davvero dai più bei posti del mondo, dalle situazioni eno gastronomiche più stimolanti e dai paesaggi più dolci e affascinanti che uno si possa immaginare. E non parliamo della montagna e del mare, che pure sono a mezzoretta di auto, parliamo proprio di 10 chilometri, di un tiro di schioppo, di una corsa in bici o se preferite dieci minuti in auto. Tutta la zona posta a corona sopra Udine offre angoli suggestivi e posti magici: qui come e più di altrove. Qui, siamo tra Martignacco e Fagagna, sotto il castello di Villalta, nel cuore del Parco Gastronomico che comprende ovviamente San Daniele (trota e prosciutto), mentre per Fagagna si ricordano i formaggi, l’olio d’oliva e la genesi del Picolit con i Conti Asquini. Siamo in un posto che pochi conoscono e che invece si sta aprendo e si aprirà per la gioia di chi vi farà visita. Un posto straordinario: facile trovarlo da Martignacco, appena oltre il confine amministrativo, più complicato se arrivate da Fagagna e dalle colline di Moruzzo. Per entrare nella vasta proprietà si oltrepassa il rio Vulpès, ma ne parliamo dopo. Stradina di ghiaia, ponticello e cancello e poi il dolce pendio sale verso una collina, con vigneti a destra e di fronte, con il bosco che corre accanto al rio, e poi questa villa che è un piccolo borgo, un agglomerato di fabbricati sapientemente ristrutturati rispettando la base antica e rurale: uno spettacolo fuori, una magia dentro dove ci aspetta la titolare, Cristina Colla. La Via si chiama San Clemente e la zona è quella dei Casali Ermacora, con una chiesetta antica come resti visibili del passato; l’Azienda del Poggio nasce negli anni ’70, quando il defunto Mario Colla, decide che quella era la zona giusta per costruire una villa in campagna; nella casa vicina aveva abitato Bonaldo Stringher, già Governatore della Banca d’Italia; vista l’opportunità, Colla acquistò qui il terreno, una trentina di ettari e, a confine, questo agglomerato di case rurali, in cima alla collina, composto da un corpo centrale e delle adiacenze, che oggi sono tutta l’azienda e che domani diventeranno uno dei più bei B&B che io abbia mai visto. La ristrutturazione parte nel 1976 grazie alla preziosa opera dell’architetto Carlo Mangani, molto attivo in Udine e altre zone. Oggi l’Azienda del Poggio  si sviluppa su 50 ettari, 18 dei quali vitati e il resto seminativo, ancora per poco, poi bosco, prati stabili (nel senso proprio di bene ambientale protetto) e giardino. Giardino che circonda la villa e che sarà lo scenario ideale delle prossime iniziative enogastronomiche che qui verranno organizzate. La titolare Cristina Cigolotti Colla ha le idee chiare e molta voglia di fare, come e con le Donne del Vino. La prima etichetta è del 1978 e da subito si instaura un bel rapporto con la società che gestisce il marchio Despar nel triveneto, garantendo uno sbocco al vino prodotto. Qualche anno dopo viene aperto quello che ancora oggi è lo spaccio aziendale in centro a Fagagna, punto di riferimento per il consumo quotidiano di sfuso, oltre che per le bottiglie. I vini imbottigliati sono Refosco dal Peduncolo Rosso, Merlot, Cabernet Franc, Pinot Grigio, Pinot Bianco, Riesling, Verduzzo Friulano e Friulano ex Tocai. Poi c’è Vulpès. E’, come abbiamo detto, il nome del rio che costeggia la proprietà e scende verso Martignacco, ma è anche il nomignolo del bosco pieno di volpi e ora è il nome in etichetta di tre vini: Vulpès Bianco, Vulpés Rosso e Vulpès Brut, vino spumante ottenuto da uve di Pinot Bianco con metodo Martinotti. Diciamo subito che oggi il Brut è il vino di punta dell’Azienda del Poggio, profumato e secco, lungo persistente, acido ma non troppo e perfetto come aperitivo. Il complimento più bello che posso fargli è che poi, assieme al mio commensale, abbiamo terminato la bottiglia a tutto pasto, perché ci piaceva e si adattava bene al risotto. Bianco e Rosso Vulpès sono due uvaggi, che troveranno la loro strada con l’esperienza e con i confronti nelle degustazioni. 80 mila le bottiglie, che aumenteranno mano a mano che il seminativo lascerà il posto ai nuovi impianti, già previsti. Il terreno è misto, con scheletro, argilloso a tratti e le piante sono di 20 e di 40 anni, con un addensamento dei ceppi negli ultimi vigneti piantati; l’azienda è tutta attorno alla casa. Concludiamo da dove siamo partiti; le foto non rendono appieno la bellezza della casa e dell’azienda; la decisione di aprirla al pubblico organizzando delle serate culturali ed enogastronomiche, offre ai friulani una opportunità in più e crea un’ambientazione da favola. Quando la vedrete, presto, molto presto, col profumo delle rose, ve ne innamorerete.

vedi le foto qui

http://www.mondodelgusto.it/produttori/8830/azienda-agricola-del-poggio-villa-vini-villalta-fagagna-udine

Condividi il post!

PinIt

6 commenti su “Oggi abbiamo: contadino pericoloso; ancora Via della Cooperazione; terzo CD registrato; Skate vincente a Sacile; Movimento 5 Stelle; Paperopoli; suggerimento per domenica; suggerimento per il fine settimana; Protezione Civile, il video”

  1. susanna ha detto:

    giusto perchè passavo di là, stamane sono andata dai vigili e ho esposto le mie osservazioni su via della Cooperazione al comandante, che gentilmente mi ha risposto che lui ha ereditato e messo in atto disposizioni precedenti, che comunque sulla statale è vietato parcheggiare (peccato che non si sia mai visto alcuna autorità elevare contravvenzione, anzi …), che provvederanno a posizionare paletti lungo la statale in prossimità dell’accesso alla via e che anche il titolare della pizzeria metterà paletti lungo il marciapiede che si affaccia sulla via…

  2. matteo ha detto:

    Come mai la Protezione Civile ha una nuova sede e i Vigili del Fuoco sono ancora in attesa? Senza nulla togliere ai primi, mi sembra che i Pompieri esaguano molti più interventi all’anno nel territorio, e quindi non avrebbero dovuto avere la precedenza??? Forse è merito dei volontari che ne fanno parte?

  3. Severino ha detto:

    Dunque, tenuto conto che qui non posso scrivere più di tanto senza subire una censura da parte tua, lo farò sul mio Blog. con parole con censurabili, se poi qualcuno ha problemi, esiste sempre la querela. Ho buone nuove di oggi, che spero di farcela entro sera ad inserire tutte le foto commentate, anche perché io non sono un giornalista, ed ho moltissime cose da fare, tante per non usare parole, che potrebbero andarti di traverso anche se Italiane. E tenuto conto che voi siete Italiani solo quando vi pare, perciò ho deciso così. Ti invierò il link che se vuoi potrai condividere. Sempre che tu te la senta perché da me di italiano preparato alle varie porcate, ne troverai poco..io parlo chiaro, prendersela con il mio parlato scritto non a senso. ormai e risaputo che io scrivo come parlo. se non vi sta bene, tornate a scuola. e spero che non mi censurerai pure questa.

  4. il_bacucco ha detto:

    @severino: foto di cosa??

  5. il_bacucco ha detto:

    @ matteo: in effetti non si tratta di una nuova sede, che è sempre la solita, ma di arredi e dotazioni; rsta valida la domanda sui Vigili del Fuoco….

  6. Severino ha detto:

    Photo relative a via della cooperazione e commenti in merito, riprese per commentare fatti di cui potrei anche fottermene, ma che essendo cittadino di Pertegada, non posso non contestare. Non so se ce la farò prima di sera ho diverse cosette da fare, però ci spero, visto che molte cose non sono andate come speravo, pur avendole rappresentate a persone, che avrebbero potute forse rappresentare a livelli a me proibiti..

I commenti sono disabilitati.