Oggi nel Blog: la vera storia della Città della Salute di Paperopoli; Miss Italia; Città della Salute e Forza Italia; rami e alberi nel fiume; Lauretta Iuretig

Questa sera, lunedì sera, in Sala Stucchi a Palazzo Molin Vianello, alle 20.30, incontro di Forza Italia sul tema della Città della Salute; incidente sulla 354

Rami e alberi nel fiume

Qualche giorno fa la piena del fiume aveva portato un albero a sfiorare la carreggiata della A4, e addirittura c’è chi dice che un camion abbia investito alcuni rami. Di questo fatto non abbiamo trovato traccia, ma ci basta per sollevare un problema di sicurezza per la diga di legno, con alberi anche lunghissimi, che si è formata a ridosso del ponte ferroviario, grazie alle recenti piene e al fatto che il fiume non è dragato da decennio e che non esiste una cuspide per deviare quello che il fiume porta verso la foce. Certo la ditta incaricata sarà contenta di vedere queste foto e magari in cuor suo spera anche che qualcuno si decida prontamente a intervenire. Non sappiamo se il traffico ferroviario correi dei rischi con quei grossi alberi che in caso di piena possono arrivare sulle rotaie, ma sappiamo che andremo a spendere ancora soldi pubblici e, alla prossima piena, tutto si ripresenterà uguale. Non è una scommessa o una previsione: è una certezza, accaduta svariate volte sempre nel medesimo punto.

pilone e ponte 23 2 2014 2

pilone e ponte 23 2 2014

Miss Italia

La macchina organizzativa per “Miss Italia” in Friuli Venezia Giulia e Veneto è partita.  Michele Cupitò e Paola Rizzotti, titolari dell’agenzia “modashow.it” che quest’anno organizzerà in esclusiva nelle due regioni selezioni e finali regionali, sono al lavoro per predisporre il calendario di appuntamenti del più importante e popolare concorso di bellezza nazionale, giunto quest’anno alla 75a edizione.   In questi giorni, Michele Cupitò e Paola Rizzotti hanno incontrato, a Chioggia, Giulia Arena “Miss Italia 2013”.    Per aggiornamenti ed informazioni sono attive due pagine facebook: www.facebook.com/missitaliafvg e www.facebook.com/missitaliaveneto.  Per iscriversi a “Miss Italia 2014”,  telefonare o inviare sms al numero 393.3352362 oppure compilare l’apposita scheda sul sito www.missitalia.it

Miss Italia con  Cupitò e Rizzotti

Incidente sulla 354

Domenica pomeriggio, verso le 16.00, in zona Aprilia Marittima, ma non abbiamo altri dati. Un furgone, contro una monovolume, con intervento dell’ambulanza. Macchine messe malissimo, coda fino al ponte di Bevazzana.

Lauretta Iuretig

Avevamo posto delle puntuali domande alla consigliera delegata alla cultura sulla Scuola di Musica. Purtroppo la sua mail è arrivata dopo molto tempo e senza nessuna risposta precisa alle domande. Riteniamo pertanto di non pubblicare la sua lettera. Buona settimana. Il Bacucco.

La “vera” storia della Città della Salute di Paperopoli

Iniziamo da una citazione dotta…. Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente (Bertolt Brecht)….. e andremo poi a condire questa “storia” con qualche battuta da cartoon, anche perché la “verità” non l’abbiamo in tasca e quindi ci permettiamo solo di fare un po’ di ironica informazione. Vediamo.  Tutto il discorso sulla Cittadella della Salute nasce il 16 aprile 1996, quando muore Teodolinda Ida Toniatti; il 18 giugno dello stesso anno viene pubblicato il suo testamento, dove si dice che.. la benefattrice lasciava quanto posseduto…. “a beneficio delle persone anziane del paese”.

nonnapapera toniatti

Ovviamente si aprono le contestazioni al Comune da parte dei parenti che si sono visti sfuggire il capitale e partono le cause e i giudizi, e alla fine il Comune viene indicato come titolare del Lascito.

duellanti

Inizia la difficile gestione del patrimonio, tra azioni, contanti, depositi, appartamenti, ville e terreni, molti terreni da gestire….. una campagna da gestire lavorandola;  qui la cosa si fa ingarbugliata, molti ci mettono mani e molti fanno e non fanno e, si sa…più la pende e più la rende…..

lavoratoriiiiii

Il Comune comincia a pensare a come usare questo patrimonio, che prima si dice debba valere 10 milioni di euro, poi 5, poi non si sa e poi arriva la crisi e risulta difficile vendere e la aste pubbliche vanno deserte o costringono al ribasso ….

quanto vale...

Quando diventa Sindaco Benigno, decide che deve lasciare una traccia importante del suo operato e prende corpo il faraonico progetto della Cittadella della Salute….

Egitto

Il progetto è davvero ambizioso, lo riassumiamo copiando dalla delibera ufficiale: 1° lotto: Area servizi residenziali su 4 piani (3.430 mq) e Ambito al PT (670 mq):  Totale € 8.000.000,00;  2° lotto: Realizzazione nuovo Distretto Sanitario su 4 piani (3.265 mq) Totale € 6.120.000,00; lotto geotermia: € 1.600.000,00. Come si vede la Cittadella della Salute costerebbe, secondo il Comune che ha redatto il progetto e una volta completata, poco meno di 16 milioni di euro. E da dove arrivano i soldi?? Dalla vendita dei beni del Lascito, dalla Regione e dall’Azienda Sanitaria. Il progetto viene illustrato e ottiene consensi e anche critiche, e si basa ovviamente sul fatto che Regione e Azienda Sanitaria mantengano i contributi previsti. Ma questo progetto ovviamente non nasceva solo nella mente di un Sindaco come Benigno, ma aveva anche un altro padre, una persona che lavora nell’ombra un personaggio “alto” che trama e ordisce e elabora e prepara senza essere protagonista: un po’ come certi personaggi della storia e dei film….

t

A sparigliare il giochino però ecco che arrivano tre personaggi latisanesi, Piero Nici, Ernestino De Marchi e Gianfelice Colonna. Essi fondano il Comitato Difesa Lascito Toniatti e, con raccolta di firme, lettere, articoli, banchetti in piazza e serate pubbliche, riescono a mettere i bastoni tra le ruote del faraonico progetto puntando soprattutto sulla difesa dei soldi del Lascito mantenendo lo scopo iniziale di questo, ovvero destinato agli anziani del paese. Quindi niente spese per la Sanità (che è della Regione) e niente spese per discorsi di Ambito ( solo per anziani di Latisana).

h

Poi cambia la Giunta Regionale e la crisi morde su tutti i finanziamenti; arriva la Serracchiani e arriva il nuovo Direttore dell’Azienda Sanitaria. La Serracchiani vede il costo progetto e manifesta qualche perplessità……

gio condor

Il progetto viene “stoppato”, il finanziamento messo in discussione e confermato in parte con certi vincoli e soprattutto viene esclusa la contribuzione da parte dell’Azienda Sanitaria, sottoposta a pesanti tagli da parte della Regione.

bambole

Siamo quindi ai giorni nostri, con un progetto contestato e ridimensionato, ma salvato dal Comune, che, pur rivedendolo, vuole portarlo avanti; ognuno dice che ha ragione e ognuno difende le sue scelte. La serata di stasera servirà forse a chiarire, ma forse lascerà tutti con molta confusione in testa, e il motivo è…molto semplice.

paperino città della salute

Condividi il post!

PinIt

2 commenti su “Oggi nel Blog: la vera storia della Città della Salute di Paperopoli; Miss Italia; Città della Salute e Forza Italia; rami e alberi nel fiume; Lauretta Iuretig”

  1. Paolo Miotto ha detto:

    Bravo Bacucco!!!!!

  2. tati ha detto:

    Grande Bacucco!!! Sintesi perfetta!

I commenti sono disabilitati.