Oggi parliamo di: Nuovi Centri Destri… ; Consiglio Comunale benefico; Buon Natale di Tex Willer; degli auguri musicali….; protesta in Banca;

Consiglio Comunale

Convocato di mattina, con un solo punto all’ordine del giorno, riguardante le variazioni di bilancio in Ambito Distrettuale, a valere quindi su 14 comuni e obbligatorie entro fine anno. I consiglieri, al di là del fatto che numerosi singolarmente già devolvono il gettone di presenza per iniziative benefiche, hanno deciso all’unanimità, con un solo contrario, di devolvere il gettone della brevissima riunione a favore dei due Asili di Latisana e Latisanotta. Bene.

Nuovo, o Nuovi Centro Destra

popolari liberali

Ovvero più di uno, o almeno più punti di riferimento; Giuliano Pericolo infatti ci tiene a precisare che il gruppo dei Popolari Liberali nel Centro Destra, di Carlo Giovanardi, è da sempre in quell’ambito politico ed è punto di riferimento fondante della nuova creatura di Alfano & Co., appunto il Nuovo Centro Destra. Peraltro nulla è ancora deciso a livello nazionale, con il via libera alla nascita di Circoli di zona, uno o più per paese, ma con un appuntamento per tutti a marzo 2014 dove si effettueranno le primarie per l’elezione dei responsabili ai vari livello. Intanto, come si vede nel sito, Pericolo è punto di riferimento per Udine dei Pop.Lib. e quindi la troica apparsa sui giornali (Colautti, Cargnelutti e Ciriani) al momento è solo rappresentativa di quel gruppo regionale, con molte realtà diverse che stanno nascendo. Insomma la situazione è ancora confusa, anche a Latisana, dove Benigno è apparso tra i seguaci di Silvio a Lignano e Forza Italia Lignano, mentre gli altri assessori e consiglieri, che dovrebbero seguirlo, non si sono ancora ufficialmente dichiarati.

Auguri  Dal Gruppo Musicale della Scuola Media di Latisana

Tanti auguri di buone feste a tutta la cittadinanza.  Sabato scorso abbiamo portato il nome di Latisana nel centro storico di Padova.  Il Comune di Padova ci ha inseriti nel programma ufficiale delle manifestazioni natalizie. Oltre ai nostri concertini itineranti abbiamo avuto la soddisfazione di suonare estemporaneamente con il pianista Paolo Zanarella (chi è? vedere il suo sito www.paolozanarella.it ed i filmati su youtube)  Auguriauguriauguri

GM Padova 21-12-2013 (1)

GM Padova 21-12-2013 (2)

GM Padova 21-12-2013 (3)

GM Padova 21-12-2013 (4)

Buon Natale, di Tex Wller

tex willer spara

BUON NATALE .  Arriva Natale, siamo tutti più buoni, arrivano gli auguri per un futuro migliore, si sprecano i buoni propositi per l’anno che verrà, si preparano i presepi e gli alberi di Natale vengono addobbati nel migliore dei modi per accogliere gioiosamente i regali di Babbo Natale.  Dovrebbe essere un periodo in cui si  riflette su ciò che serve per stare meglio e si fanno bilanci, ci si guarda dentro, attorno e si prova a progettare il domani migliore.   Mi guardo attorno e vedo i ragazzi … quei pochi che hanno qualcosa da fare … gli altri, mi dicono, che se ne stanno a casa, studiano, aspettano, si deprimono, sono  ammutoliti … pochi lavorano … sai con questa crisi … è difficile per tutti. C’è in questo qualcosa di molto triste. 

Tutti sentono la preoccupazione del momento e del futuro.   Arrivano anche gli auguri dell’Amministrazione comunale con il “Periodico della Giunta Comunale di comunicazione tra Amministrazione e cittadini”.  E tu, giovane, anziano, donna, uomo, cittadino, lo sfogli magari cercando uno spiraglio di luce e ti assale l’amarezza nel vedere che tu non sei previsto nel pensiero di chi dovrebbe pensare a te.    Colpo d’occhio: maiuscole “Giunta Comunale” e “Amministrazione” e minuscola su “cittadini”. Indelicato errore.  Quisquiglia se confrontata con i contenuti che sono il resoconto di quanto fatto senza un’idea lanciata per il domani migliore.

Saranno contenti gli assessori che hanno scritto i testi di quanto hanno fatto, anche quelli che sono stati citati, gli sponsors e l’editore, ma i Cittadini non so quanto abbiano potuto apprezzare … forse mi sbaglio ma non credo. Speravo di trovare qualcosa che parlasse di cosa si vuole o di cosa si potrebbe fare per chi ha bisogno di speranze ma anche di concretezze: rimasto a bocca asciutta.

L’assessore alle politiche sociali ha fatto il resoconto dei centri estivi e basta. Neanche una parola sulle questioni dei giovani e degli anziani, delle categorie di cittadini a rischio povertà, dei pensionati che non ce la fanno, delle famiglie che fanno acquisti al benemerito “Pan di Zucchero” anche per i regali di Natale, … ma … chi dovrebbe farlo se non LUI.   Chi dovrebbe dedicare tutto il suo impegno se non colui che ha tutti i dati e il polso della situazione delle difficoltà e talvolta delle disperazioni della gente … NO lui a Natale parla dei Centri Estivi … ma ci faccia il piacere!!!.

Poi, sempre scorrendo il giornalino comunale, incontro l’assessore alle attività produttive, e penso che almeno Lui … che vede quanti negozi e attività artigianali chiudono ogni giorno scappando da Latisana perché la crisi li manda via alla ricerca di posti migliori per sè e per la propria famiglia … Lui parla di “connettività a internet performante e stabile” e ci informa di un prodotto informatico di una azienda (ovvio che farà pagare le proprie competenze) …  per aziende e famiglie … ma a chi servirà se le aziende chiudono e le famiglie non hanno soldi? … ma a quanti? … 10, 20, 50 e per farsene cosa? … viaggiare più veloci … abbattere il “digital divide” … ma ci faccia il piacere!!!.

Poi parla dell’Ufficio Informazione Accoglienza Turistica, che è andato a incontri di formazione, inserisce i programmi di 13 Comuni, collabora con la Pro Loco e con il Comitato del Gemellaggio, inserisce i dati  per Turismo FVG. Ma Lei, Assessore, per chi lavora ??? Per Latisana, per Turismo FVG, per 13 Comuni … ???   E’ Latisana che le paga il compenso di assessore!

L’ufficio IAT che compiti ha per le attività produttive e che ricadute ha per il turismo ammesso che a Latisana ci sia il Turismo? Cosa c’entra il Comitato per il Gemellaggio con Turismo FVG e con Lei?   Ma perché l’assessore alle attività produttive non si occupa degli sgravi fiscali comunali che potrebbe mettere in atto per le imprese, per sollevarle dal peso del fisco comunale, perchè non analizza i costi degli affitti dei locali produttivi e ragiona con le proprietà sempre pensando ai possibili sgravi fiscali comunali, perchè si occupa prevalentemente di eventi e spettacoli che NON sono cose sue.

A tal proposito, perché, da quando è arrivato Lei e si è buttato a capofitto appunto in eventi e spettacoli è scomparsa la risalita del Tagliamento, Calici di Stelle quasi, la Pro Loco soffre la sua presenza anche per le sue “invasioni”, è morta la festa della zucca, al settembre latisanese non c’erano i produttori di vino??? Forse dovrebbe fare altro per delega del Sindaco e cioè occuparsi delle attività produttive o sbaglio … oppure ha deciso di occuparsi di ciò che le riesce meglio, gli eventi che dicevo sopra, e quindi … meglio così … buttiamo via soldi ma almeno non facciamo danni irreparabili con le aziende. Pensandoci bene potrebbe essere il suo pensiero migliore per la collettività.

Lei o qualcun altro ci faccia un regalo di Natale … lasci stare … lasci stare tutto visti i risultati.

Buon Natale a tutti e speriamo in un anno nuovo migliore.  TEX WILLER

Protesta in Banca

Ne parlavano in tanti, della protesta di un noto medico latisanese che si è presentato con un vistoso cartello davanti alla Banca in Viale Stazione, chiedendo la restituzione dei soldi versati e a suo dire non restituiti in toto; all’origine della controversia un investimento, diciamo problematico. Una pubblicità non gradita dalla Banca.

Condividi il post!

PinIt

2 commenti su “Oggi parliamo di: Nuovi Centri Destri… ; Consiglio Comunale benefico; Buon Natale di Tex Willer; degli auguri musicali….; protesta in Banca;”

  1. Serena ha detto:

    Grazie Prof! Per il lavoro fatto e che farai.
    Per i nostri bambini è stata una bellissima esperienza!
    Serena Del Piccolo

  2. Marta Panfili ha detto:

    Lungi da me voler giustificare l’operato di molte banche, ma da quel poco che si è capito della protesta del latisanese che vuole indietro i suoi soldi in realtà posso solo pensare che erano i suoi soldi fino a quando non li investì in azioni. Da sempre le azioni sono titoli a rischio, ora più che mai. Non si tratta di obbligazioni o titoli di stato (adesso a rischio pure questi), oppure di un normale conto corrente in cui versi i soldi e puoi legittimamente prelevare tutto quello che hai versato. Con le azioni oggi puoi avere 90.000 euro, domani 300.000 e dopodomani nulla. Questo è un gioco risaputo, si rischia. Non conosco con precisione i fatti, ma se è vero che questa persona ha comperato azioni della banca deve avere valutato tutti i possibili rischi. Avrebbe potuto investire in qualcosa di più sicuro, ma sicuramente con un guadagno minimissimo. Azione significa rischio, anche di perdere tutto. Spero per lui che non si tratti di azioni, come invece scritto su molti giornali. Oggi anche chi aveva comperato una casa 10 anni fa si ritrova con un immobile che ha perso il 30% del valore di quella volta, e di certo non si poteva immaginare la svalutazione del mattone. Perché ha voluto investire in azioni? Perché non basta un misero 2% magari lordo, si vuole avere di più, ci si gioca il tutto per tutto. A chi va bene e a chi va male.10 anni fa con quella cifra avrebbe potuto comperare un appartamento al figlio, aprirsi un suo studio privato, o investirli nei miseri bot come si faceva una volta. O magari anche in un conto postale, o in un’assicurazione pensionistica. Le alternative più sicure, anche se ripeto meno allettanti, erano molte. Spesso chi troppo vuole, nulla stringe.

I commenti sono disabilitati.