paperopoli, annuncio incontri, allagamenti, criminalità

Criminalità a Latisana

Riceviamo le informazioni richieste e ringraziamo

Risse e rapine….. il cinquantenne è stato portato in ospedale … ha punti dietro l’orecchio ed ematomi sparsi essendo stato atterrato a forza dalla bici in via vittorio veneto tra il panificio e l’ex oreficeria all’ uscita della corte interna chiusa da una sbarra … e buia come i peggiori vicoli da film, ma qui il problema di base non è certo il buio; il nome non lo riferisco mi limito alle iniziali che forse sapete già P.B. Per quanto riguarda la rissa in piazza Garibaldi per la precisione sulla salita all’argine della medesima è accaduta durante il concerto quindi nel pieno della festa… ombrelloni usati come clave e sedie volanti avvistate… non ci siamo fatti mancare nulla. Latisana verso il degrado urbano sulla scia del nostro ex belpaese, se non altro siamo in linea con gli altri su qualcosa (sic)

n.d.b.  il centro di Latisana è sempre più teatro di scene da brivido e questo preoccupa moltissimo. Sappiamo di gente che abita in piazza e che la sera non esce; non esce adesso in estate con l’animazione estiva, figuriamoci in inverno. Ci si avvia ad un imbarbarimento della vita quotidiana. Non vogliamo cercare facili obiettivi e colpevoli, ma certamente la mancanza del lavoro, che aveva fatto inopinatamente aumentare la popolazione con il fenomeno dell’arrivo di nuclei familiari esterni, è concausa dell’aumento di furti, rapine ed aggressioni. Occorre intervenire prima che il fenomeno dilaghi. Occorre la “divisa” in piazza. Spesso. Sempre.

Piove…….. riceviamo e volentieri pubblichiamo

Autore: Elisabetta – Commento: Buongiorno, esattamente come nel 2007, anche martedì sera in Borgo Aurora l’acqua ha raggiunto un livello tale (circa mezzo metro) da dover ricorrere all’intervento dei Vigili del fuoco.   Le fogne non ricevevano, la statale era allagata. L’acqua ha allagato l’ingresso del condominio nel quale viviamo, le macchine parcheggiate sono state letteralmente sommerse.  In sei persone abbiamo dovuto arrangiarci con mezzi di “fortuna” (secchi, aspirapolveri,..) per evitare il peggio.  Dopo l’arrivo dei Vigili del Fuoco (gentilissimi), le idrovore hanno FINALMENTE iniziato a funzionare e la situazione è rientrata.   Nella mia ignoranza mi chiedo, quindi, perchè non sono state messe in funzione fin da subito. Avremmo evitato danni e fastidi inutili. Proprio come nel maggio del 2007.  Passa il tempo, ma non si vede nessuna soluzione seria. E mi chiedo perchè. – Elisabetta

Da Maurizio

……..ma cos’è tutta questa confusione?! Non avete letto l’articolo di oggi di Paola Mauro sul MV?? Dopo 4 colonne in cui elenca nubifragi, strade chiuse, allagamenti, disastri, strade come fiumi …conclude dicendo “…ma non appena ha smesso di piovere l’acqua è defluita veloce, a conferma dell’efficacia dei lavori di potenziamento della rete…” che tradotto significa “continueremo ad andare sott’acqua ma giusto il tempo della durata del temporale!!!” Wow!!

Da Adriano. Commento:

L’ ennesimo allagamento di Via Trieste a Latisanotta , l’ ha trasformata nella “via dei Pali Storti” ogni risalita d’ acqua fa cedere le gia’ precarie fondamenta dei pali dell’ illuminazione Pubblica con rischi Reali alle persone…. ebbene questa volta 4 pali nei pressi del Canalone sono letteralmente CROLLATI ! speriamo che cio’ faccia riflettere un po’ ….   A presto per altre novità

DSCN2712

DSCN2713

DSCN2714

DSCN2715

DSCN2716

DSCN2717

DSCN2718

Qui invece siamo a Gorgo….

gorgo martedi sera

..e a Paperopoli che si dice??

Ei…Gran Mogol….cosa dice il Manuale delle Giovani Marmotte in caso di pioggia forte e probabili inondazioni??

gran mogol

Prorogato per due mesi il vecchio appalto per la fornitura dei pasti alle elementari; il bando di gara nuovo era stato ritirato perché non si conoscevano ancora i numeri dei pasti e i luoghi (Pertegada si o no…)…..

uomo invisibile e scuole

Riceviamo e volentieri pubblichiamo

Incontri di gruppo psicoeducativi per familiari di persone con diagnosi di demenza, (aperti anche ad assistenti domiciliari, volontari e a chiunque sia interessato)

L’associazione Alzheimer Basso Friuli e Veneto Orientale organizza degli incontri rivolti a tutti i familiari di persone affette da demenza che vivono la difficoltà di comprendere la malattia, di gestirne i sintomi e di fare le scelte assistenziali più adeguate. Gli incontri, totalmente gratuiti, sono coordinati dalla psicologa-psicoterapeuta Gasparotto Leila e si svolgono presso l’Oratorio parrocchiale della città di Latisana secondo il seguente calendario:  anno 2013

mese di Settembre     lunedì 23            ore 15.30-17.00

mese di Ottobre          lunedì 14            ore 15.30-17.00

lunedì 28            ore 15.30-17.00

mese di Novembre     lunedì 11            ore 15.30-17.00

lunedì 25            ore 15.30-17.00

mese di Dicembre      lunedì 16            ore 15.30-17.00

Condividi il post!

PinIt