paperopoli, marinaretto, jazz, 354, assonaut, incidente e multe

Multe

Argomento difficile: da una parte il rispetto delle leggi, dall’altra parte la gestione del momento e del territorio, con un occhio alle richieste della gente. Ecco forse questo manca a questa amministrazione comunale: il sentirsi “in sintonia” con la gente. Non parliamo ancora delle spese previste per opere faraoniche che nessuna ha mai chiesto ( la rotonda dei Picchi, la Vela, il Museo, la Piazza, assunzioni e funzionari e spese connesse, la Cittadella ecc ecc), parliamo molto più prosaicamente delle multe per ticket non esposto o scaduto, in piazza. Chiaro che i vigili fanno quello che gli viene detto di fare, e dunque c’è una volontà a monte di fare multe (fare cassa), ma con la crisi nera che c’è, con i bar e negozi che chiudono, con la poca gente che viene in piazza soprattutto in estate e soprattutto di lunedì mattina, serve davvero avere così cura nel sanzionare gli indisciplinati? Sogno un Comune che  mette un biglietto con la scritta……” grazie di essere venuto a Latisana, la aspettiamo ancora…magari la prossima volta paghi il ticket….”  Pensa che bello!

 Traffico e rotatorie.

Domenica sulla 354 ordinaria giornata di traffico, segnata da un incidentino all’altezza di Bevazzana – Aprilia nel tardo pomeriggio. Quello che francamente ancora non si apprezza è il ruolo della rotonda dei Picchi. Il traffico da e per Bibione è scarsissimo, l’accesso ad Aprilia zona artigianale ancora tutto da inventare, se mai si farà, quindi il restringimento ha solo lo scopo di…restringere, senza quello scopo di far convogliare il traffico di due strade a grande percorrenza, che è appunto il motivo per cui sono nate le rotonde. Due, non una. Il primo blocco era quello del semaforo di Aprilia e poi ovviamente a Pertegada, che resta il nodo fondamentale da risolvere, con una tangenziale o con un sottopasso. Ma questa è un’altra storia.

Incidente  — segue  — clicca  —

Ieri sera, verso le 18.00 a Crosere sulla 354; chiusa in parte l’arteria con l’intervento delle forze dell’ordine; non abbiamo altri dettagli.

Palazzolo dello Stella, venerdì 21 giugno ore 11: Centro di aggregazione artistico culturale Art Port Via del Traghetto 3

Art Port: dai giovani nuove opportunita’ e iniziative su lavoro, prevenzione e creativita’.  Un luogo nato dai giovani e per i giovani e gestito dall’Associazione Art Port. Un luogo dove sviluppare le idee e dare spazio alla creatività. Una solida realtà in continua evoluzione per realizzare nuove esperienze, per rispondere alle necessità dei ragazzi con la capacità di creare degli sbocchi occupazionali. L’Ambito distrettuale di Latisana, sin dall’inizio promotore di ArtPort, ha ora incaricato l’associazione di sviluppare quattro nuovi progetti.

•        Fate il vostro gioco

Progetto di prevenzione e sensibilizzazione sul gioco d’azzardo attraverso attività ludiche, laboratori, incontri informativi.

•        STAGEaLIVE

Progetto che ha come obiettivo la promozione di giovani band emergenti del territorio mettendo a disposizione un luogo di incontro, supportando e promuovendo il loro lavoro, favorendo l’accesso alle opportunità culturali già esistenti.

•        Let’s go

Progetto finalizzato a favorire la mobilità giovanile a livello locale, nazionale e internazionale creando una rete di contatti e promuovendo scambi con altre associazioni giovanili presenti nel territorio.

•        Banca del Tempo

E’ un’iniziativa che si basa sullo scambio gratuito di “tempo”. Saranno illustrate tutte le novità avviate nel 2013 come il servizio gratuito di trasporto.

Ad illustrare le iniziative saranno il sindaco di Latisana Salvatore Benigno in qualità di presidente dell’Assemblea dei Sindaci dell’Ambito distrettuale di Latisana, il Responsabile dell’Ambito distrettuale di Latisana Antonio Impagnatiello, il presidente dell’Associazione Art Port Martina Toneatto e i referenti dei singoli progetti.  Nell’occasione saranno presenti gli amministratori dei 14 comuni dell’Ambito distrettuale di Latisana e i rappresentanti dei soggetti partner e delle associazioni che hanno collaborato ai progetti.

Al termine seguirà un momento conviviale.

Sala Darsena di Lignano, sabato 29 giugno, ore 21.00

F.m. 4tet plus Alfonso Deidda presents DUNE. Francesco Minutello – tromba, flicorno, live electronics – Alfonso Deidda – sax contralto, tenore – Gianpaolo Rinaldi – pianoforte, rhodes – Simone Serafini – contrabbasso, basso elettrico .- Alessandro Mansutti – batteria —  L’F.M. 4tet nasce nel 2009 dalla collaborazione fra il trombettista e band leader Francesco Minutello ed il pianista Gianpaolo Rinaldi, e nel corso degli anni si è avvalso della collaborazione di vari musicisti ed amici, fino a trovare una propria identità e direzione musica con l’attuale formazione, stabile dalla fine del 2010. Il repertorio proposto spazia dal jazz tradizionale alle sonorità più moderne, vista la provenienza musicale eterogenea dei vari musicisti, ed è composto interamente da brani originali ed alcuni arrangiamenti di standards. Nel corso degli anni hanno partecipato a diversi festival e rassegne come “Jazz by the Pool”, “Mescolanze Musicali”, “The Nightfly Jazz Festival on the Beach” oltre ad aver collaborato con musicisti come: Dario Carnovale, Rudy Fantin, Paolo Corsini, Filippo Orefice e Alessandro Turchet. Dal 2012 inoltre collaborano intensamente con alcuni fra i più grandi musicisti nel panorama jazzistico nazionale ed internazionale come Mauro Negri ed Alfonso Deidda.  All’attivo due progetti discografici: “One Way EP – 2011″ e “Dune – 2013, Ultra Sound Records”.  Il repertorio proposto spazia dal jazz tradizionale alle sonorità più moderne, vista la provenienza musicale eterogenea dei vari musicisti, ed è composto interamente da brani originali ed alcuni arrangiamenti di standards.

Assonat

L’Associazione Nazionale Approdi e Porti Turistici comunica

Ai Soci – Loro Sedi – OGGETTO: Decreto Fare.

Come già pubblicato sul sito associativo sabato 16 giugno scorso , confermiamo che sono state annullate le imposte sulle imbarcazioni dai 10 metri ai 14 metri e dimezzate quelle con lunghezza fra i 14 ed i 20 metri. La nostra battaglia sarà indirizzata esclusivamente alla riduzione dell’IVA al 10% per i servizi offerti nell’ambito della portualità turistica. Certamente un traguardo difficile ma non impossibile, che potremo raggiungere con uno sforzo congiunto di tutti. Con l’occasione alleghiamo il comunicato stampa del Consiglio dei Ministri n. 9, in particolare segnaliamo il punto 3 della parte Infrastrutture e il testo non definitivo del decreto discusso, in particolare segnaliamo gli artt. 20 e 21.  LA SEGRETERIA ( i link sono reperibili in rete)

..e a Paperopoli che si dice?

paperino e papagalli

Condividi il post!

PinIt

3 commenti su “paperopoli, marinaretto, jazz, 354, assonaut, incidente e multe”

  1. DIMITRI ha detto:

    Ormai bastano poche macchine tra la nuovo rotatoria ed il semaforo di Aprilia, per causare lunghe code fino a paludo, e intasare il semaforo di Pertegada, dove la doppia colonna che viene a Lignano, intasa l’incrocio anche con semaforo rosso causa coda…(creando disagi a noi che dobbiamo entrare in paese)
    Senza contare il traffico che si sposta nelle strade interne, chiaramente a velocità sostenute, dove girano tutti i nostri paesani con bambini e bici…
    compimenti…

  2. Federico ha detto:

    che palle con sto parco dei pappagalli. credimi, se fossi io nella pro loco lo lascerei apposta l’articolo, giusto per non darti la soddisfazione!

I commenti sono disabilitati.