pd, lega, ospedale………………, circo, banda, casa dell’acqua, giallo, skate, asilo, comune e campagna amica

Riceviamo e volentieri pubblichiamo

Scrivo per denunciare quanto mi è accaduto, affinché le cose migliorino.

In data 31-01-2013, ho eseguito lo screening mammografico presso il Camper parcheggiato all’Ospedale di Latisana.  Il giorno 12-02-2013 vengo chiamata da una segretaria di Palmanova per fissare un appuntamento sempre in Ospedale a Latisana per eseguire un’ulteriore ecografia – prassi di controllo mi dicono. La segretaria in questione sembrava piuttosto confusa e ho dovuto dirle di calmarsi e dirmi il giorno e l’ora esatta dell’appuntamento. Finalmente il fatidico appuntamento viene fissato per il giorno 19-02 al primo piano sala D del suddetto Ospedale, senza nessuna carta, o documento.

Loro avrebbero avuto il cd con l’ esito della mammografia da confrontare con il nuovo esame. Dal 12 al 19 i giorni sono tantissimi, quando si hanno dubbi e timori.

Quando si vorrebbe sapere tutto e subito.

Il 19 – 02 mi presento puntuale in Ospedale, come da appuntamento. Aspetto, aspetto invano. Scopro che la mia documentazione ed il mio nome non esistono. Quel giorno io per l’Ospedale di Latisana non esisto!

Spero sia un piccolo disguido e supplico l’’infermiera di accertarsi che il cd, gli esiti e la mia visita siano “dietro l ‘angolo,” invece nulla.  Non c’è traccia, non sono in lista, non ci sono i miei documenti.

Rimango basita ed angosciata, senza sapere nulla né sul mio stato di salute, né come sia possibile una tale mancanza di professionalità. La segretaria che mi ha chiamata da Palmanova non sa che fine abbiano fatto le mie carte, l’ infermiera di Latisana nemmeno. Propongo di fare comunque l’ ecografia, privatamente o meglio PAGANDO per non dover continuare ad angosciarmi tra dubbi e paure.  Mi viene negato. La burocrazia e gli intoppi tra carte e incompetenti operatori, inghiottono i miei diritti.   Il danno é morale, economico (benzina e impegni lavorativi), logistico, avendo avuto la macchina guasta ho coinvolto altre persone per esserci.

Chi si prenderà carico di questi disagi?  Chi pagherà per l’ incompetenza e le sue conseguenze, e soprattutto per lo stato d’ansia psicologica causata da ritardi e dubbi ?  Si devono conoscere i disagi per evitarli, per questo scrivo pubblicamente. Per questo mi indigno e supplico affinché non si ripetano.   In attesa del mio “verdetto”, porgo i miei più cordiali saluti.

In fede – Laura Trevisan

n.d.b. con stupore, rabbia, preoccupazione e sincera partecipazione leggiamo queste righe. Abbiamo sempre difeso l’Ospedale di Latisana, che peraltro sa e deve difendersi da solo. Crediamo e vogliamo sperare che sia solo UN GROSSO DISGUIDO. Ci piacerebbe però leggere la risposta dell’Ospedale………….

Il Comune

I dipendenti comunali per voi sono pochi? Sono molti? Sono troppi? Sono giusti? C’è bisogno di assunzioni? E dove? C’è anzi bisogno di sfoltire? Non lo sappiamo, altri sono deputati a valutare e soprattutto a decidere; noi sappiamo una cosa, che il Comune “ideale” secondo questa giunta avrebbe bisogno di 106 dipendenti e che oggi i dipendenti sono 74. Si desume tutto ciò dalla approvazione della nuova pianta organica; eccone i dettagli. “……di approvare l’allegata dotazione organica del Comune di Latisana e dei Servizi Sociali (POA);…………di dare atto che la dotazione organica del Comune, come risultante dal prospetto allegato, consta di n° 106 posti totali di cui n° 72 coperti e n° 34 vacanti;……….di dare atto che la dotazione organica del Servizio Sociale, come allegata, consta di n° 38 posti totali di cui n° 36 coperti e n° 2 vacanti.

Chi parla e chi fa

Campagna Amica a Pocenia (Udine)

Ci sono persone pubbliche, imprenditori e assessori, che fanno e parlano, alcuni promettono e poi non fanno, altri fanno magari in silenzio e vuoto amministrativo, altri fanno velocemente le cose che li riguardano e con più lentezza le cose che dovrebbero fare per la comunità. E’ la vita e la democrazia. Ben venga. Ben venga però anche la Bottega Campagna Amica, con la vendita di prodotti a chilometro zero e spaccio per molte aziende agricole della zona. “Il bello di una spesa sostenibile ed eco compatibile e la certezza della qualità di quello che mangi”….. Così recita il volantino promozionale. A …dimenticavo….non è a Latisana, ma da Anselmi, tra Palazzolo e Muzzana. Poi magari, a dire il vero, se entri una qualche sorpresa la trovi, con prodotti del bellunese, della Toscana, delle Marche, del Veneto…. Ma anche del posto o vicini. Insomma una operazione che avrà il suo scopo commerciale, ma che ai puristi del chilometro zero lascia un po’ d’amaro in bocca. Meglio così che nulla, ma per Latisana si può e forse si deve fare di meglio; e ricordiamo la nostra idea del Museo della Eno Gastronomia regionale.

Asilo

Molti i commenti, significa che il tema è assai spinoso e sentito. Leggeteli; ci sono anche accuse pesantine….invitiamo tutti a moderare i toni…

Riceviamo e volentieri pubblichiamo

UN’ ALTRA CONQUISTA! – Domenica 17 febbraio a Cornedo Vicentino si è svolta una gara interregionale della P.G.S. Don Bosco Cup di pattinaggio artistico a rotelle e anche in questo caso, lo SKATE ACADEMY di Latisana, ha portato a casa GRANDI SODDISFAZIONI con sei atlete agoniste della sua società. E ora vi diamo la  classifica dei risultati ottenuti: il secondo posto sul podio nella categoria MINI B  con una bambina di 7 anni alla sua prima gara di nome Giulia, pensate pattina solo da metà settembre, il terzo posto per la categoria PROMO ROLLER B se l’è conquistato l’atleta Alice, altri due primi posti sono stati occupati nella categoria PROMO 1B dall’atleta Giulia, mentre per la categoria PROMO 3B dall’atleta Lisa.  Vicinissime al podio troviamo nella categoria PROMO 1A Martina e  per la categoria PROMO 2 A  con un’ottima gara Emma.  Ora da quello che ne  sappiamo li rivedremo battersi per un ottimo risultato il 10 Marzo al palazzetto dello sport a Sacile. Vi aspettiamo. Ma prima ancora li potrete vedere nella partita del Basket Trevisan di Latisana al Palazzetto dello Sport di Via Bottari il giorno 23 Febbraio dalle ore 18.30. Accorrete in molti!

Giallo

Si tinge di giallo la vicenda del ragazzo sparito e rintracciato in Kosovo. Le dichiarazioni apparse su Facebook e lette da amici e amiche…. Offrono interpretazioni diverse; ma non siamo in grado di verificarle e quindi ci asteniamo. Se qualcuno volesse fare chiarezza….siamo qui.

Riceviamo e volentieri pubblichiamo

CIRCO DI PRAGA A LATISANA DAL 21 AL 25 FEBBRAIO. NON RENDERTI COMPLICE DI ORRIBILI TORTURE, NON PAGARE PER VEDERLI SOFFRIRE!!!

Se decidi di comprare quel biglietto, di entrare ad assistere a quello squallidissimo “spettacolo” su una delle 1500 comodissime poltroncine diventi tu stesso il carnefice di quelle povere creature innocenti ed indifese torturate a vita nei modi più indicibili squallidi e vili.

Gli animali sono fatti per vivere liberi, hanno tutto il diritto di vivere la loro vita in libertà nella loro terra d’origine, non hanno commesso alcun crimine che giustifichi la loro prigionia a vita, il loro maltrattamento, e la loro umiliazione durante gli spettacoli.

Per gli animali il circo significa prigionia a vita in luoghi angusti, continui spostamenti sui camion, sofferenza psicologica e sofferenza fisica per le percosse subite negli addestramenti. Torture perpetuate all’infinito ed estenuanti quotidiani allenamenti con metodi inauditi.

Non esiste arte ne spettacolo alcuno nell’ obbligare con la forza, la violenza e le percosse gli animali a compiere azioni per loro del tutto innaturali. Agli animali sfruttati nei circhi vengono sistematicamente negate tutte le libertà fondamentali: la loro non è vita, sopravvivono a malapena e spesso tra le privazioni e gli stenti si lasciano morire dal dolore, impazziscono per la tristezza e la disperazione. Vi chiedo di informarvi, sul web c’è tantissimo materiale per scoprire il “dietro le quinte”. Forse vi basterebbe guardare qualche video per comprendere la realtà tragica che si cela dietro a lustrini e paiettes. Ci vuole consapevolezza. Ma basterebbe forse anche solo un minimo di coscienza e di buon senso…un briciolo soltanto di sensibilità.

Non serve essere animalisti. Usare la testa sarebbe sufficiente.

Come potete anche solo pensare nel più recondito angolo del vostro cervello che quegli animali siano sereni e stiano bene…..ma soprattutto che messaggio state dando ai vostri figli? Cosa state loro insegnando? Che queste meravigliose creature sono solo dei giocattoli..dei pagliacci…dei burloni che possiamo travestire, ridicolizzare e domare a nostro piacimento? Rinchiudere in minuscole ed anguste gabbie metalliche? Legare a grosse catene per impedire loro ogni minimo movimento? Far saltare in cerchi di fuoco, far danzare su due zampe o far camminare in equilibrio in sottilissime funi sospese nel vuoto anche quando pesano alcune tonnellate? Certo…la legge delle prevaricazione del forte sul debole. La schiavitù. La tirannia. La totale e assoluta mancanza di rispetto nei confronti del nostro prossimo, di chi è più debole. La negazione della dignità per gli esseri viventi.

Ecco qual è il vero messaggio del Circo con gli animali. Una grande vergogna. Per un paese civile. Per una società che si dice e che si crede evoluta.

Quello che molti non sanno tra l’altro è che il circo oltre ad essere gravemente diseducativo per i bambini, è una tipologia di intrattenimento tenuto in vita a suon di contributi statali, con cifre impressionanti: denaro pubblico che va a riempire le tasche dei circensi italiani.

Un Comune sensibile attento e moderno non permetterebbe mai che sul proprio territorio si svolgessero un simile scempio.

Molti Comuni in tutta Italia infatti ormai si sono attivati in questo senso emettendo delle Ordinanze che di fatto bloccano l’attendamento degli spettacoli con l’utilizzo di animali all’interno del proprio territorio.

Provate solo a pensare per un attimo cosa fareste voi se foste costretti a vivere per sempre in uno sgabuzzino poco più grande del vostro corpo, senza alcuna libertà di movimento, senza luce naturale, senza aria, senza nessun contatto coi vostri simili, nessuno scambio di nessun tipo, e poter uscire solo per prendere frustate e botte, in un clima che non è il vostro, magari al gelo, mentre il vostro habitat naturale sarebbe l’incontaminata Savana!

E’ per questo che chiedo la massima partecipazione a tutti i cittadini di boicottare questo orrore. Mi appello al buon cuore dei latisanesi….lo chiedo a nome loro….a nome di tutti questi animali che purtroppo non possono parlare. Ma che da dietro a quelle sbarre piangono silenziosamente il loro quotidiano ed immenso strazio.

Elisa Ciaramella  – Lignano Sabbiadoro

Riceviamo e volentieri pubblichiamo

Buonasera Bacucco, certo di una sua pubblicazione su www.latisana.it invio la presente per informare che: il Circolo PD di Latisana, in vista della chiusura della campagna elettorale per le politiche 2013, organizza per venerdì 22 febbraio un incontro pubblico con i candidati PD Ivano Strizzolo alla Camera dei Deputati e Maurizio Ionico al Senato della Repubblica.  L’incontro si terrà alle 20.30 presso il Bella Venezia.  Ringrazio anticipatamente. Il Circolo PD Latisana

Da Severino Valvason riceviamo e volentieri pubblichiamo

Severino ValvasonLatisana Sito

Casa dell’ acqua di Pertegada, esposta la tabella dei prezzi e regolamento. Comunque se qualcuno fosse stato più attento tale tabella era già affissa da diverse settimane nella bacheca a fianco il BAR da Sandron. Allego Photo

n.d.b. grazie Severino per le foto; per fare dell’ironia, acqua, musica e cimitero… in che ordine????  🙂 ciao e grazie

Riceviamo e volentieri pubblichiamo

Banda Musicale San Paolino Sede Distaccata Di Latisana

Alla C. A. del Bacucco di Latisana – Oggetto: Iscrizioni.

L’ Associazione culturale musicale San Paolino d’Aquileia – sezione di Latisana, con questo comunicato informa che sono aperte le iscrizioni all’interno della nostra associazione musicale. L’invito che vogliamo estendere, va in particolare a tutti i musicisti di strumenti a fiato e percussioni senza limitazioni di età con una base tecnico-musicale già acquisita, i quali possono aggregarsi all’orchestra di fiati della sezione Latisanese, già in costante crescita numerica.  La modalità di iscrizione può pervenire, previa richiesta scritta, ai contatti elencati a fondo pagina. Il nostro amministratore locale Alex Marino è disponibile per tutte le precisazioni e le eventuali domande relative alle nostre attività.  Per chi invece desiderasse avvicinarsi per la prima volta al mondo dell’orchestra a fiati/banda musicale, ricordo che sono attivi i corsi di strumento presso la Scuola Comunale di Musica di Latisana, con la quale abbiamo avviato una reciproca collaborazione ( referente Prof. Walter Cragnolin).  Gli aspiranti musicisti, saranno formati dagli insegnanti della Scuola di Musica nello strumento prescelto; dopo aver acquisito una adeguata preparazione musicale avranno anche la possibilità di  poter accedere alla orchestra San Paolino di Latisana.  La nostra associazione è disponibile a fornire per un periodo iniziale lo strumento musicale al neo allievo. Questa iniziativa porterà a nostro parere due vantaggi:

•            l’allievo avrà la possibilità di conoscere meglio lo strumento prescelto ed in alternativa l’opzione per una seconda scelta.

•            le famiglie o i singoli musicisti avranno a disposizione un periodo di prova sufficiente per programmare l’acquisto dello strumento personale.  Tutti i musicisti attivi e gli allievi della Scuola Comunale di Musica di Latisana che desiderassero iscriversi alla Associazione culturale musicale San Paolino d’Aquileia – sezione di Latisana sono esentati dal pagamento della quota sociale. Grazie per l’attenzione Latisana il 20/02/2013                                                                                  Il Delegato rappresentante                                                                                     MARINO ALEX – CONTATTI: Associazione San Paolino d’Aquileia Sezione di Latisana – Scuola Comunale di Musica di Latisana

Riceviamo e volentieri pubblichiamo

Severino ValvasonLatisana Sito. Mercoledì 20 Febbraio 2013 in Latisana P.zza Indipendenza in occasione de Mercato, sarà presente anche un Gazebo della LegaNord Latisana per un Incontro con il pubblico. Presente la Segretaria Maddalena Spagnolo, con l’ON. Fedriga, Pittoni, Folegot ed alcuni militanti.

Condividi il post!

PinIt

10 commenti su “pd, lega, ospedale………………, circo, banda, casa dell’acqua, giallo, skate, asilo, comune e campagna amica”

  1. Valerio Formentini ha detto:

    Vedi Pocenia e vedi come potrebbe essere utilizzata la Stazione Ippica, iootetico Museo del/della/dei/delle/degli…

  2. andrea ha detto:

    ….si sa che tutti come Severino Valvason prima di andare a comprare l’ acqua va in bar e poi a vedere le epigrafi……..

  3. andrea ha detto:

    A Gorgo non svuotano i bidoni della plastica dalla settimana scorsa. Strapieni non sappiamo dove metterla……….

  4. il_bacucco ha detto:

    andrea………….fai delle foto e mandale x favore

  5. davide ha detto:

    Un indovinello: chi mi sa elencare sette buoni motivi per non votare PDL alle politiche?

  6. andrea ha detto:

    sono passati oggi pomeriggio ma erano pieni da sabato

  7. Massimo Della Siega ha detto:

    Questione ospedale : il disservizio patito dalla signora è molto grave , per il tempo perso e le spese sostenute per niente ed in particolare per l’afflizione psicologica , trattandosi – specificatamente quelli citati – di argomenti di salute, per una donna, molto sentiti. Un responsabile sicuramente c’è . Se metti in piedi un servizio del genere ( che tra l’altro è molto meritorio) , non puoi poi essere pressapochista nell’organizzazione delle visite di controllo e soprattutto nella conservazione e trasmissione degli esami. A naso però la struttura ospedaliera latisanese ha poca causa nel pastrocchio . Combinato probabilmente dalla struttura centralizzata dell’ASL a questo preposta ( infatti la telefonata “confusa” arrivava da fuori) . Anche il camper itinerante attrezzato per mammografie non credo dipenda dall’ospedale di Latisana . Se in reparto non c’era prenotazione e mancava il CD con le immagini mammografiche , vuol dire che probabilmente la comunicazione organizzativa ( da Palmanova a Latisana) a qualche livello e per qualche ragione si è interrotta. Sia come sia, sono cose che non devono accadere . Il sistema sanitario ( quindi i cittadini) impiegano, in questo caso, risorse economiche per una giustissima opera di prevenzione e screening , tutto ciò non può essere vanificato dalla disorganizzazione , molto spesso in capo alla diligenza dei singoli .

  8. il_bacucco ha detto:

    concordo 100%

  9. Laura ha detto:

    Caro Massimo, e’ giustissimo quello che dici e in un’ulteriore scritto ho precisato che l’ospedale di Latisana centra ben poco. Comunque questa mattina sono stata sottoposta ad ulteriore esame che per fortuna e’ negativo. La scusa da simil farsa che mi e’ stata communicata e’ che la ragione per cui sono stata chiamata per riesaminare la mammografia e’ che siccome ce’ stato un passaggio da analogico a digitale le lastre risultavano illeggibili. Meglio cosi’ ma c’erano altre dieci donne che attendevano un verdetto e che erano in panico totale. Mi chiedo…Non si poteva dirlo subito senza farci precipitare nel panico immaginando chi sa quali scenari di malattia ? Basta poco per tranquillizare la gente, basta dire semplicemente la verita’. Grazie per il tuo commento. Laura T.

  10. il_bacucco ha detto:

    per completezza d’informazione, avvisiamo che l’URP dell’ASS 5 ci ha risposto comunicandoci che la cosa verrà esaminata dalla responsabile.

I commenti sono disabilitati.