pedarco, un altro pirata, bella notizia, golf e assenteismo

Elezioni Regionali 2013

Visto “il pirata” alla tv, mentre assisteva alla presentazione della lista “Un’Altra Regione”; mancano pochi mesi all’appuntamento per il rinnovo del governo regionale e Latisana si sta muovendo; anche Lignano Sabbiadoro, con Massimo Brini che sarà probabilmente il candidato della Bassa friulana per Bandelli e Rosolen.

Riceviamo e volentieri pubblichiamo

Da C.T. Ogni giorno si sente parlare di impiegati che timbrano il cartellino e poi vanno a fare la spesa, al bar o altro. Quindi mi chiedevo: è giusto che a Latisana durante l’orario di servizio Vigili Urbani vadano in posta o in banca a fare le loro commissioni? Sono stata in posta oggi e un vigile è stato per ben 15 minuti allo sportello. Non dovrebbero farlo al di fuori dell’orario di servizio come tutte le persone normali che lavorano? Sempre allo stesso ufficio postale dopo 20 minuti allo sportello a causa del computer che non funzionava mia figlia di 2 anni e mezzo necessitava con urgenza del bagno, ho chiesto di usare i servizi. Risposta: Non posso farla entrare. Soluzione? Sono dovuta uscire, andare al bar, una consumazione, servizi igienici e tornare in posta. Ok, avranno delle regole, ma cavoli, un pò di buon senso non guasta !!!

Golf

Chiediamo scusa. Nella foga poetica di ieri, ci siamo dimenticati un piccolo dettaglio che ci era sfuggito; la colpa probabilmente è dell’abitudine: si perdono gli ombrelli perché sei abituato a…perderli. Ecco stessa cosa nel lungo elenco delle cose del Comune: ci siamo dimenticati il golf. Il grande progetto presentato dopo il grande progetto presentato dopo il grande progetto presentato, dopo il grande progetto presentato…………. Ora non se ne parla più. Doveva partire subito, poi erano state presentate delle osservazioni al Piano Regolatore, poi erano state accolte e ora è calato il silenzio. Di una cosa siamo certi: se io ho un terreno agricolo e lo porto in garanzia in banca, ottengo tot milioni di euro. Se in garanzia offro un terreno edificabile con diciamo mille villette, bé vale di più e ottengo molto di più. Finanza insomma, ma le “ruspe” dove sono? Il brutto è che in Comune lo sanno, e sorge una domanda: sono stati illusi e presi in giro o erano a conoscenza? …..sai…dopo Myriapora qualche dubbio ti viene……….

Una bella notizia

Ieri martedì sul Messaggero una bella notizia, la riportiamo tra virgolette: “ il CAFC e l’impresa Cicuttin si sono assunti la responsabilità di quanto accaduto”. Non è mai bello quando si tratta di danni e guai alle persone e alle cose, nella fattispecie gli allagamenti di Ronchis di un paio di settimane fa, ma che finalmente sia causa di qualcuno, ci pare un passo avanti davvero notevole. Bene.

Bevazzana, Paludo,  Pertegada e a Lignano Via Europa zona mercato.

Attraversare la statale 354 a Bevazzana d’estate può essere un problema, e anche un pericolo, soprattutto per i ragazzi che scendono dallo scuolabus. Idem per la zona mercato di Via Europa a Lignano.  Anche attraversare Pertegada è rischioso e per i pedoni e le biciclette è stata pensata una costosissima rotatoria con tunnel sotterraneo che ha dei costi altissimi, anche perché ci sono tutti i sotto servizi da spostare (acqua, fogna, enel  cavi ecc ecc.). Stesso discorso per Paludo, con una rotatoria progettata con sottopasso e anche qui costi mostruosi…. Ed infatti non se ne sente più parlare. Una soluzione tecnologicamente innovativa e relativamente meno costosa potrebbe essere questo nuovo sistema, realizzato da Pedarco (www.pedarco.it), che permette di scavalcare una strada senza andare a scavare sotto la medesima. In comune a Latisana già lo sanno ovviamente. Ecco alcuni rendering, immaginatelo a Bevazzana o a Gorgo o a Paludo. Immaginatelo anche come portale di “benvenuti a Lignano e Latisana”; una soluzione che non stravolge la 354 e permette comunque spostamenti locali in sicurezza.

Condividi il post!

PinIt

3 commenti su “pedarco, un altro pirata, bella notizia, golf e assenteismo”

  1. Severino ha detto:

    Questo e un periodo in cui non mi piacerebbe essere un Politico od un personaggio pubblico di rilievo i quali ormai sono sotto gli occhi controllati da tutti. E mi volevo riferire alla critica mossa da C.T. “” è giusto che a Latisana durante l’orario di servizio Vigili Urbani vadano in posta o in banca a fare le loro commissioni ? (punto interrogativo) Sono stata in posta oggi e un vigile è stato per ben 15 minuti allo sportello” . prima di muovere una critica del genere, intanto bisognerebbe cercare di capire se il Vigile Urbano era o No in servizio, o fesse li per i fatti suoi ( perché indossare una divisa non significa che uno e obbligatoriamente in servizio), inoltre anche se così fosse può darsi che quel Vigile, Fosse sul posto anche solo per ritirare la posta dell’ufficio o fare versamenti e consegnare la posta del proprio Ufficio, e anche questo e un servizio per la propria amministrazione. In quanto alla richiesta del Bagno, mi dispiace per la piccola, ma siamo in un ufficio pubblico, prova all’agenzia delle entrate può darsi che c’è l’abbiano. naturalmente in questo caso trattandosi di una bambina forse un eccezione si poteva fare, ma sempre a discrezione del direttore, ma non come obbligo. Buon senso come dice C.T. (ma esiste ancora ??)

  2. Severino ha detto:

    il sistema della “pedarco” risolve il problema dei Pedoni, ma non quella del traffico le cui Rotonde dovranno sempre essere fatte, evitando i sottopassi con questo “pedarco”, ma dove piazzarlo ??

  3. Alberto Adami ha detto:

    In merito a quanto apparso sul sito http://www.latisana.it in data 25.09.2012 all’interno del link intitolato “pedarco, un altro pirata, bella notizia, golf e assenteismo”, si comunica che un operatore di polizia locale in divisa, si reca con cadenza settimanale o quindicinale presso l’ufficio postale di Latisana, al fine di procedere al ritiro delle tassate ed al fine di spedire i verbali di accertata violazione.
    Ciò premesso, preme sottolineare che la presenza dell’operatore di polizia locale all’interno dell’ufficio, è dovuta non ad interessi personali, bensì ad attività istituzionale d’ufficio ed il periodo intercorso è dovuto al rispetto dell’accodamento agli altri utenti del servizio postale.
    Distinti saluti.
    Alberto ADAMI

I commenti sono disabilitati.