percorso ciclabile, carnevale, moda,

Carnevale 3 e 12 febbraio 2013

La prima locandina di Carnevale, che quest’anno è molto anticipato, come la Pasqua (31 marzo), è quella del Carnevale di Bevazzana, organizzato dall’infaticabile duo Corona per domenica 3 febbraio dalle 14.30 in poi. Pubblichiamo volentieri la locandina. Lignano Sabbiadoro, anni 90, organizzava il più grosso Carnevale del Friuli, che praticamente radunava tutto il meglio di, qualche domenica dopo la fine delle sfilate classiche. Non trovo foto significative, ma a memoria ricordo almeno 50.000 persone lungo il percorso dei carri e dei gruppi, che partiva dal Municipio e arrivava con la premiazione in Piazza Fontana. Altri tempi, altri soldi e forse anche altra voglia.

Percorso ciclabile

Sabato abbiamo avuto ospiti a Latisana, degli amici che lavorano nell’ambito stradale e, percorrendo Via Dietro Chiesa, ci è stato chiesto conto di quella sorta di “percorso ciclabile” che passa davanti al panificio Giulio e al Cigno per svoltare in Via Agostino Morossi. Secondo il nostro ospite quel tratto dedicato alle biciclette è pericoloso e forse nemmeno autorizzabile, o quantomeno suscettibile di interpretazioni. Pubblichiamo una foto e il riferimento normativo.

DECRETO MINISTERIALE 30 novembre 1999, n. 557

6. I percorsi ciclabili su carreggiata stradale, in promiscuo con i veicoli a motore, rappresentano la tipologia di itinerari a maggiore rischio per l’utenza ciclistica e pertanto gli stessi sono ammessi per dare continuita’ alla rete di itinerari prevista dal piano della rete ciclabile, nelle situazioni in cui non sia possibile, per motivazioni economiche o di insufficienza degli spazi stradali, realizzare piste ciclabili. Per i suddetti percorsi e’ necessario intervenire con idonei provvedimenti (interventi sulla sede stradale, attraversamenti pedonali rialzati, istituzione delle isole ambientali previste dalle direttive ministeriali 24 giugno 1995, rallentatori di velocita’ – in particolare del tipo ad effetto ottico e con esclusione dei dossi – ecc.) che comunque puntino alla riduzione dell’elemento di maggiore pericolosita’ rappresentato dal differenziale di velocita’ tra le due componenti di traffico, costituite dai velocipedi e dai veicoli a motore. ……….

Capo II

Principali standards progettuali per le piste ciclabili

Art. 6.

Definizioni, tipologia e localizzazione

1. Pista ciclabile: parte longitudinale della strada, opportunamente delimitata, riservata alla circolazione dei velocipedi.

2. La pista ciclabile puo’ essere realizzata: a) in sede propria, ad unico o doppio senso di marcia, qualora la sua sede sia fisicamente separata da quella relativa ai veicoli a motore ed ai pedoni, attraverso idonei spartitraffico longitudinali fisicamente invalicabili;

b) su corsia riservata, ricavata dalla carreggiata stradale, ad unico senso di marcia, concorde a quello della contigua corsia destinata ai veicoli a motore ed ubicata di norma in destra rispetto a quest’ultima corsia, qualora l’elemento di separazione sia costituito essenzialmente da striscia di delimitazione longitudinale o da delimitatori di corsia;

c) su corsia riservata, ricavata dal marciapiede, ad unico o doppio senso di marcia, qualora l’ampiezza ne consenta la realizzazione senza pregiudizio per la circolazione dei pedoni e sia ubicata sul lato adiacente alla carreggiata stradale. – Nel nostro caso il tutto avviene anche “contromano”.

Latisana a Udine

La latisanese agenzia Modashow.it, di Paola Rizzotti e Michele Cupitò, è stata protagonista alla Fiera di Udine con la manifestazione “Sposa d’Autore”, nell’ambito della rassegna fieristica “Udine Sposa”. La manifestazione ricalca la fortunata edizione estiva di Moda d’Autore, ed è dedicata al giorno più bello per le coppie. I dettagli e altre foto sono visibili su www.friuli.org. Complimenti.

Condividi il post!

PinIt

Un commento su “percorso ciclabile, carnevale, moda,”

  1. Giulia ha detto:

    Riguardo via Dietro Chiesa, anch’io ho sentito diverse perplessità su quella mini-ciclabile; inoltre vorrei segnalare che da quando hanno tolto la possibilità di svoltare a sinistra (cosa a mio parere GIUSTA), la gente continua tranquillamente a farlo, fregandosene altamente, perchè si é sempre fatto cosi……….Peccato che questo renda la svolta ancora più pericolosa di prima, perché almeno prima quelli che arrivano dal centro se l’aspettavano l’immissione di macchine da quel punto. Visto coi miei occhi stamattina ore 10 circa incidente quasi sfiorato..

I commenti sono disabilitati.