Pertegada, Commissioni, Vigili, postino e TURISMO

 Pertegada

 Torna come tutti gli anni la Sagra di Sant’Antonio a Pertegada; spostata ad agosto per agevolare gli emigranti di una volta, che  tornavano a casa in quel periodo, la tradizionale sagra si sviluppa su tre fine settimana e si conclude inevitabilmente il 15  agosto. Programma tradizionale con la succulenta serata del 14, domenica, dedicata allo spiedone di pesce e menù marinaro;  il 13 la marcia ferragostana e il 7 la processione. Sagra molto sentita dalla frazione e che cattura anche i turisti di passaggio da  e per Lignano Sabbiadoro.

 Commissioni

 Nominate le Commissioni Bilancio, Finanze e Programmazione e quella dello Statuto Comunale. Della prima fanno parte:  LIZZI  Daniela Presidente (Assessore competente), SPAGNOLO Elena, LAURICELLA Luigi, SPAGNOLO Maddalena, SIMONIN  Sergio,  COLONNA Gianfelice, AMBROSIO Francesco e CICUTO Roberto. Della seconda faranno parte: BENIGNO Salvatore  Piero Maria  SINDACO con funzione di Presidente, SETTE Micaela, CICUTTIN Diego, SIMONIN Ezio (che nel frattempo si è  dimesso ed  andrà surrogato), COLONNA Gianfelice, AMBROSIO Francesco, FANTIN Orlando, SPAGNOLO Maddalena.

 Vigili contro il Comune

 Non vengono fatti i nomi e cognomi, ma solo le iniziali: si tratta di due vigili che hanno fatto causa di lavoro al Comune. Citiamo  l’atto ufficiale:

 Sigg. G. M. e B. V., dipendenti di questo Comune quali “sottufficiali di Polizia Locale” e inquadrati nella posizione  economica  PLA3, hanno presentato ricorso ex art. 414 C.P.C. al Tribunale di Udine – in funzione del Giudice del Lavoro –  affinché sia  accertato e dichiarato il diritto loro spettante del riconoscimento dell’attribuzione dell’indennità di responsabilità ex  art. 21 del  C.C.R.L. del 1.8.2002 e dell’art. 45 del Contratto Integrativo decentrato aziendale del Comune di Latisana.  

 Si tratta di  due dopo che già un terzo aveva fatto causa. Ora la vicenda va avanti e registriamo che: ….ATTESO che con  deliberazione  giuntale n. 92 del 25/05/2010 il Comune di Latisana ha stabilito di  impugnare la sentenza di I grado in cui il  Comune è risultato  soccombente nel giudizio di cui sopra………..  insomma pare che i vigili abbiamo ragione e il Comune t  torto. Staremo a vedere il  secondo grado di giudizio.

 Latisana turistica o no?

 Continuiamo con questa domanda, perche non capiamo bene. La Regione Friuli Venezia Giulia ha bocciato  parte del Piano  Regolatore dicendoci che non siamo comune turistico. La stessa Regione Friuli Venezia Giulia ha ammesso delle deroghe  (se  ricordiamo bene prima della legge regionale sul commercio) per negozi, ristoranti e bar di Latisana, della 354 e di Aprilia  Marittima (che infatti tengono sempre aperto, proprio perché turistici), autorizzando aperture diverse. Ma anche sulla indennità  del Sindaco c’è la parola magica “turistico”. Riportiamo la delibera della Regione Friuli Venezia Giulia:

 13.05.2011 ENTI LOCALI:  INDENNITÀ, GETTONI E RIMBORSI SPESE AMMINISTRATORI Trieste, 13 mag – In Friuli Venezia  Giulia, ai sindaci dei Comuni  capoluogo di provincia spetterà un’indennità di funzione mensile di 5.052 euro che, per gli altri  Comuni, si ridurrà  progressivamente in base alla popolazione fino agli 893 euro spettanti ai primi cittadini di Comuni fino a 100  abitanti. Lo  prevede la nuova disciplina relativa alle indennità ed ai gettoni di presenza, nonché ai rimborsi delle spese di  viaggio, vitto ed  alloggio per gli amministratori degli enti locali, approvata in via preliminare dalla Giunta regionale su proposta  dell’assessore  alla Funzione pubblica Andrea Garlatti per consentirne la presentazione al Consiglio delle Autonomie Locali. In dettaglio, a parte  i due estremi, la proporzione dell’indennità riservata ai sindaci determina 3.677 euro per Comuni fino a 20mila abitanti, 2.893  per quelli tra 10.001 e 20mila, 1.945 tra  5001 e 10mila, 1.691 fra 3001 e 5mila, 1.333 tra 1001 e 3mila. La delibera di Garlatti,  composta da 35 punti, prevede anche che il compenso dei sindaci possa essere aumentato fino al cento per cento con  deliberazione motivata del Consiglio comunale nei comuni ad economia turistica che, nell’anno, facciano registrare ospiti  residenziali pari ad almeno dieci volte il numero della popolazione residente.      (leggi tutto, clicca)



Quindi: quante presenze turistiche fa registrare Aprilia Marittima? E quelli che abitano in barca fanno numero? E occorre una delibera ogni nuova giunta o vale quella vecchia?

Latisana Turistica, atto II°

Che Latisana sia o meno considerata zona turistica dalla Regione Friuli Venezia Giulia, non è solo una questione di ragione o torto, di soddisfazione o delusione, di immagine o di facciata: è soprattutto una questione sostanzialmente economica, facciamo un paio di esempi. Abbiamo già detto che il non classificare Latisana zona turistica, rischia di far saltare le circa mille case vacanza della zona Golf Coin, ma non solo: dall’altra parte della strada, siamo in zona Campeggio Girasole, altri operatori economici, locali e non, hanno deciso di investire in villaggi e lottizzazioni. Stiamo parlando di D..R…, di D….M…, di B….. di R……..di C…e di A….., che hanno in programma di costruire, una più, una meno, circa 1000/1500 case vacanza in quella zona. Siamo quindi, stimate per difetto, a circa 2.000 abitazioni che rischiano di saltare. Duemila oneri di urbanizzazione (bucalossi) sono circa 6 milioni di euro di mancato introito per il Comune, e  duemila case, seconde case, sono all’incirca 500.000 euro di ICI, all’anno…….. Senza contare il lavoro per le imprese, la mano d’opera, la fornitura di materiale ecc ecc. Insomma un semplice “niet” rischia di cambiare il futuro di Latisana, da turistica a miseria nera. La soluzione? Probabilmente dividere Latisana in zone: la fascia a sud di Pertegada, turistica, quella a nord no. Vedremo

Postino.

Da voi passa il postino? Spesso? Qualche volta? Quasi mai? Da me una volta alla settimana e da voi?

Condividi il post!

PinIt