piano regolatore, rotonde, tennis e cinesi

Piano Regolatore in dirittura d’arrivo

Convocate giovedì mattina in Municipio, le Commissioni Edilizia, Urbanistica e Paesaggistica in seduta congiunta; devono esaminare tutte le osservazioni alla Variante al PRGC che, di fatto determina un nuovo strumento urbanistico. Sotto tiro soprattutto le cementificazioni prevista a ridosso dell’argine del fiume Tagliamento e molti passaggi di terreni da agricolo a edificabile, meglio se senza lottizzazione. L’iter è ormai alle battute finali e poi si aprono i cantieri.

Cinesi in arrivo

Non diciamo chi e dove, perché non abbiamo le prove certe, ma a Latisana è in arrivo un’attività gestita da cinesi. Si tratta di un grande negozio nel capoluogo, prima periferia del centro, dove già insistono altre attività commerciali; la trattativa dovrebbe concludersi entro fine mese e poi si riaprirebbe un negozio chiuso attualmente. Da registrare invece un calo dei subentri nelle attività di ambulanti: prima comperavano tutto da tutti, ora la crisi la sentono anche loro. Bene o male giudicate voi.

Tennis si cerca gestore


{jcomments on}

 

Siamo da sempre abituati a considerare il Circolo Tennis di Latisana, zona Tempio, un tutt’uno con i campi stessi due, e con l’immobile adibito a spogliatoio e segreteria. Tennis era la parola che riassumeva il tutto. Non è più così: il Comune mette in appalto la gestione della struttura e si va alla ricerca dell’ente gestore. Nei documenti approvati dalla giunta, tutti gli estremi per gareggiare e le offerte economiche e gestionali. Insomma appalto, magari viene uno da fuori e se lo prende. Può essere.

Le rotatorie di Settembre

Conviene non dimenticarsene: a settembre partono i lavori per le rotatorie di Paludo e soprattutto di Pertegada sulla s.r. 354. Utili o meno, impattanti o meno, condivise o meno, occorre farsene una ragione e protestare ora o tacere per sempre, come per i matrimoni. Spendere soldi, tanti, per due rotatorie che saranno utili si e no 20 giorni all’anno, può essere condivisibile o meno; purché il risultato sia vantaggioso e non ci siano effetti collaterali. Occorre anche che stavolta si proceda con maggiore prudenza rispetto alla rotonda dei Picchi, e non aggiungo altro. Ma la domanda stavolta è più articolata; se per Paludo tutto risulta abbastanza agevole, visti gli spazi, siamo certi che la mini ..MINI…rotonda di Pertegada sia vantaggiosa per tutti? Avete visto il progetto vero…..


Condividi il post!

PinIt