piazza matteotti, multe natalizie, consiglio comunale, fanti, ansa e premio

Latisana, le occasioni perdute n° 6


Oggi, con l’aiuto di alcune foto, parliamo di Piazza delle Poste o, come è stata chiamata all’epoca del Sindaco Gianfranco Sette, Piazza Matteotti, con una lapide che con una forzatura immetteva la parola “democratico”  dopo la parola socialismo (Sette era allora del PSDI, Partito Socialista Democratico Italiano).Una volta in piazza delle Poste c’erano molte cose: una villa bellissima dove si andava a pagare il dazio, poi una edicola in vetro (averla oggi…come punto di informazioni e bacheca sarebbe formidabile), c’era anche la biglietteria della FAP ( Ferrari Autoservizi, o….fatevela a piedi come si usava dire negli anni 60..), c’era infine il mitico Cinema Bassi, teatro di innumerevoli feste, che ospitava un grande disegno di Zigaina ed era famoso negli ultimi anni per essere freddissimo nelle poco frequentate serate al cinema d’inverno (…metti do legni Manuti!) e la piazza era viva e frequentata. Con la demolizione della villa e la creazione del parcheggio, la ha perso la sua identità ed ora è solo un comodo reticolo di righe per auto, utile per andare nello slargo Indipendenza. Piazza Matteotti, o delle Poste, è in effetti l’unica Piazza di Latisana e forse andava preservata diversamente, e forse ancora oggi un recupero è possibile: c’è da scegliere, tra pedonale o parcheggi, due stili di vita inconciliabili.

Consiglio Comunale

 


{jcomments on}

 

Convocato per martedì 29 novembre alle 18.00 il Consiglio Comunale; all’ordine del giorno figurano le variazioni di assestamento generale al bilancio di previsione 2011; il riconoscimento di debiti fuori bilancio e l’approvazione del regolamento per il Consiglio Tributario. Ci sarà poi il “progetto”…per la demolizione del muro sotto i portici di Piazza Indipendenza, si parlerà del Golf e dell’Aster Riviera Turistica friulana. Conclusioni con il tennis, le valutazioni dei dipendenti e il consiglio comunale dei ragazzi.

Furti e arresti

(ANSA) – UDINE, 23 NOV – I Carabinieri di Udine hanno arrestato tre cittadini albanesi sospettati di aver compiuto furti in abitazione tra Friuli Venezia Giulia e Veneto. Si tratta di Marzel Hoxha, 24 anni, Frederik Gjonaj, (22) e Ardian Llefhi (33). Nella loro abitazione e in un vicino casolare i Carabinieri hanno recuperato refurtiva per un valore di 150 mila euro tra denaro contante, oro, computer e altro materiale informatico. L’ indagine era partita il 31 ottobre quando da Terenzano (Udine) e’ stata rubata un’auto localizzata poche ore dopo in provincia di Vicenza. (ANSA).

Multe natalizie

Lo avevano detto in Consiglio Comunale che mancavano 30.000 euro di parcometri al bilancio comunale, e si vede. Eravamo abituati troppo bene prima, con controlli blandi e sporadici; oggi dobbiamo stare molto attenti. Le righe blu si pagano e i vigili, due assieme ieri pomeriggio, sono attivi nel controllo e soprattutto nella multa. Magari ci si chiede dove erano prima, ma è giusto così. Riga blu si paga; magari controlliamo i parcometri, che spesso sono rotti (martedì pomeriggio entrambi quelli di Piazza Matteotti e lunedì quello di Piazza Garibaldi), ma dura lex sed lex!

Fanti in trasferta

L’Associazione Nazionale Fati d’Arresto, sezione di Latisana, comunica che domenica 11 dicembre in Percoto di Pavia di Udine, verrà celebrata la festa dei 150 anni dell’Unità d’Italia; il raduno è previsto per le ore 10.00 in Piazza Vittoria.

Premio letterario

Domenica 4 dicembre la cerimonia di consegna del Premio; ecco la locandina

Condividi il post!

PinIt