Picchi, Foghera e Ronchis

Rotatoria dei Picchi incidente, Pertegada tamponamento

 E’ bastato postare la notizia del nuovo incidente alla rotatoria dei Picchi, con ambulanza, polizia e vigili del fuoco intervenuti prima delle 8 di ieri mattina (domenica), per avere molte reazioni, diverse tra loro e tutte comunque ragionevoli e rispettabili. Ad essere sotto accusa è la rotonda in sé e la sua pericolosità su una strada che da 50 anni ha abituato tutti ad una velocità superiore a quella consentita. E’ ovvio che se si va piano non si fanno incidenti, verità sacrosanta come appare del tutto evidente che non è cosi per la stragrande maggioranza degli utenti di questa strada di accesso a Lignano Sabbiadoro. La gente corre, è sbagliato ma molto molto normale ed occorre tenerne conto, sia nella fase decisionale e progettuale, sia nella fase gestionale della viabilità. Non occorre essere dei tecnici per capire che la rotatoria poteva essere costruita più larga, così come basta poco per realizzare che a bassa velocità tutte le strade diventano più agevoli. Sono dati di fatto. Ma 3 incidenti, e molti micro tamponamenti che non assurgono a livello di notizia e cronaca, sono il sintomo di un problema. Sta a Friuli Venezia Giulia Strade, che gestisce la 354 intervenire, e sta al Comune di Latisana fare pesanti pressioni per evitare che la rotatoria dei Picchi venga chiamata la rotatoria killer.                             Sempre ieri mattina, verso le 11.00 un grosso tamponamento ha visto coinvolte vetture italiane e tedesche in direzione Latisana.La colonna al semaforo è stata la causa di questo incidente che ha visto arrivare l’ambulanza per una situazione comunque non con pericolo di vita. Solita cronaca della 354.

Dopo il PDL 2 nasce la Pro Loco 2?   (leggi tutto, clicca)



 

C’è fermento nel volontariato e nelle associazioni di Latisana, di una parte di Latisana; così come la voglia di fare politica di alcuni iscritti al PDL si scontrata mesi fa con una componente dello stesso partito, facendo nascere la PdL 2 ovvero Un’Altra Latisana,ora gli abitanti di Sabbionera e di Paludo che molto si danno da fare nell’ambito delle manifestazioni, soprattutto con risvolti eno gastronomici e con cucine e attrezzature, hanno pensato bene di unirsi per proporre qualcosa di coinvolgente e vivo, che sfugga ai tatticismi della Pro Latisana per andare al filo diretto con la gente e con chi ha voglia di fare ed anche per dare una risposta ai problemi normativi e burocratici. La nuova associazione, che sta per nascere e quindi non è ancora ben definita, potrebbe dirsi di “ chei de la foghera di Palut e Sabbenera”, ovvero sancire di fatto quella unione che è già nelle persone. Staremo a vedere e auguri.

Ronchis serate nel cortile, invidia di Ronchis

Belle le serate proposte all’interno di “Seradis tal curtil” dall’Osteria da Omero a Ronchis; magari a Latisana avere queste iniziative. Con il patrocinio del Comune di Ronchis, è stato allestito un mini programma di tre serate, una già realizzata, che coniuga cultura e momenti gastronomici, stare assieme, divertirsi e mangiare bene ad un prezzo equo. I prossimi due appuntamenti sono per venerdì 29 luglio con lo spettacolo teatrale di Stefano Montello dal titolo “L’ort” e menù che richiama i sapori della terra; mentre l’ultimo è per venerdì 5 agosto con la proiezione del film “Benvenuti al Sud” e piatti e cucina tipicamente mediterranea. Cultura e cibo: quel che manca nelle proposte estive della Pro Latisana a Latisana.

Condividi il post!

PinIt