PISCINA, si accende la polemica. Il Sindaco rimanda le accuse al mittente

“Apprendiamo con sorpresa e rammarico le accuse mosse a mezzo stampa dal gestore della piscina all’amministrazione comunale, sulla cui infondatezza ci riserviamo di avviare tutte le azioni necessarie, a tutela dell’immagine e della dignità dell’ente pubblico.” – questo il commento del Sindaco di Latisana Daniele Galizio sulle affermazioni del gestore della piscina comunale.

Le evidenti mancanze non sono certo imputabili all’amministrazione, che invece si è tempestivamente mossa per risolvere un problema che riguarda esclusivamente il gestore.” – ha aggiunto il Sindaco di Latisana. La questione inizia in agosto con la comunicazione del gestore che avvisava del parziale distacco della piastrellatura. L’amministrazione ha provveduto rapidamente ad effettuare un sopralluogo tecnico, dal quale si è potuto constatare che non si poteva intervenire con una semplice ripiastrellatura parziale, ma che si rendeva necessaria una specifica perizia per determinare le cause e gli interventi da effettuare. Per questo motivo è stato immediatamente incaricato un professionista per la verifica della reale entità del danno e delle cause, e lo scorso 6 settembre è stata indetta una prima riunione con il gestore, lo stesso che eseguì le opere ora oggetto del fermo piscina. In quella sede è stata richiesta la sua collaborazione per fornire al nostro professionista la documentazione necessaria per gli accertamenti. Da allora, nonostante altri incontri e solleciti via posta certificata, il gestore non ha mai presentato proposte concrete per la risoluzione del problema, ma anzi, respinto ogni addebito e assunzione di responsabilità, solo in data 3 ottobre ha ufficialmente comunicato che i propri tecnici stavano esaminando la perizia del professionista da noi incaricato. Nel frattempo l’amministrazione, verificata la gravità della situazione per la quale sono emersi problemi strutturali legati alle modifiche introdotte dal gestore, il quale non si è mai assunto alcuna responsabilità, e problemi di scarsa manutenzione che hanno aggravato lo stato della struttura, si è è vista costretta, nella tutela dell’interesse pubblico, a sostituirsi al gestore, riservandosi di richiedere successivamente il risarcimento danni, e ad affidare un incarico di progettazione e trovare le risorse finanziarie per realizzare con urgenza l’intervento. In un ristretto lasso di tempo è riuscita a far redigere il progetto definitivo sul quale è stato richiesto ed ottenuto un contributo regionale pari a 100.000 € e ad accendere un mutuo, a zero interessi, pari a 215.000 € al credito sportivo. Nel frattempo il gestore, solo in data 27 novembre e ben tre mesi dopo il verificarsi del problema, non curante della gravità del danno subito dalla struttura a seguito degli interventi da lui stesso eseguiti, si è reso disponibile a un mero intervento di parziale ripiastrellatura delle parti distaccate, declinando nuovamente ogni responsabilità e richiedendo addirittura un risarcimento per il mancato guadagno derivante dall’interruzione.

Questa amministrazione non può quindi che censurare il comportamento del gestore, certa di aver preso l’unica decisione che, pur rammaricandosi per i danni indiretti causati dalla forzata interruzione delle attività sportive e didattiche, risolverà in via definitiva i problemi che hanno causato la chiusura dell’impianto, restituendo ai cittadini una struttura pienamente efficiente. Nel corso delle verifiche effettuate sulla documentazione agli atti, sono peraltro emerse criticità e difformità che necessitano di ulteriori approfondimenti, per cui sta valutando l’opportunità di istituire una commissione d’inchiesta comunale per una puntuale verifica su tutto l’inter gestionale. “E’ sconcertante leggere le accuse rivolte dal gestore quando è proprio lui a non aver collaborato per la risoluzione del problema mentre questa Amministrazione si è immediatamente adoperata per trovare una soluzione sia progettuale che economica per la sistemazione della piscina comunale.” Ha concluso il Sindaco

Fonte: comunicato stampa 22 dicembre 2017

Condividi il post!

PinIt