poesia di Natale, tempo pieno a Pertegada…..

Da Paolo Miotto riceviamo e volentieri pubblichiamo (e ringraziamo per la citazione)

Buon Natale,

a chi abita a Latisana

e a chi abita in una frazione lontana…

lontana dal ricordo di chi,

assunto ad autorità ineffabile,

la pensa solo come un ricordo labile.

Buon Natale,

senza paura dell’acqua che invade

perché al momento ce n’è poca che cade,

anche se un ponte costoso

è stato posato, anzi, sollevato,

per una più serena qualità della vita

almeno fino a quando un altro ponte

non ci farà dormire con le valige pronte.

Buon Natale,

alle tante promesse non mantenute

solo perché di costo cresciute

e anche alle altre, dimenticate

solo perché di balle formate.

A quelle che ci sono ma non si dice

e a quelle che si vorrebbero cancellare

solo perché anche gli altri sanno pensare….

Buon Natale,

a chi è stato per un momento famoso e idolatrato

ma poi all’improvviso dal suo incarico è stato “sollevato”,

e nel generale bailamme,

si è trovato col sedere in fiamme.

Non disperate, amici miei

perché è cosa assai nota

che chi al momento non è gradito

più avanti sarà gradito.

Per un posticino prezioso e appartato

che porta una manciata di consenso inaspettato.

Buon Natale,

a chi aspetta un lavoro da tempo,

le elezioni sono alle porte e

le promesse non costano niente,

solo che alla fine, purtroppo,

resteremo tutti col groppo.

Buon Natale,

a chi per noi lavora,

ospedale ,municipio , ferrovia e scuola.

Che l’anno nuovo vi porti soddisfazioni

Non di meno da una parte o dall’altra

oppure di qua o di là,

se vi prenderete le vostre responsabilità.

Buon Natale a te

Bacucco

Che tieni sempre aperta questa informazione

sul paese che forse vuol essere moderno

e si ricorda  pochettino

di derivare dal contadino,

che certamente fu nei tempi andati

che non torneranno con dei decreti,

ma che potranno restare nei cuori

e nelle menti degli abitanti

se vorranno semplicemente guardare avanti.

Buon Natale

A tutti voi,

anzi ,noi….

Che ogni giorno leggiamo con attenzione

Ogni notizia bella o brutta

Semplice o sottolineata

che qui viene pubblicata.

Alzando e brindando con voi tutti assieme,

vi faccio un augurio affettuoso:

che le vostre feste e l’anno nuovo

sia per tutti pieno di soddisfazioni e fruttuoso!!!!!!!

Che la pace e l’amore di un giorno

ci seguano e accompagnino sempre

ed insieme alla salute che non può  mancare

possiamo ad un futuro più roseo aspirare………

quindi, sperando di aver finito i tempi scuri,

vi faccio i miei più sinceri

AUGURI

Con affetto  – Paolo Miotto

Tempo pieno a Pertegada

Riceviamo e volentieri pubblichiamo

Riguardo a quanto scritto ed ai commenti sul tempo pieno alle elementari di  Pertegada allego il foglio che è stato consegnato solamente ai bambini che frequentano l’asilo di questa frazione. Molti genitori di bambini che ancora non frequentano la scuola dell’infanzia non sanno nulla riguardo a questa possibilità di cambiamento radicale del tempo scuola delle elementari. Il comune ed anche la direzione didattica (durante l’unico precedente incontro informativo) avevano detto che tutti gli interessati sul territorio sarebbero stati coinvolti a dare un parere favorevole o meno al tempo pieno, ma invece (per quanto ne so e spero vivamente di sbagliarmi) è stata data comunicazione solamente alle famiglie dei bambini già frequentanti l’asilo. Da sottolineare inoltre le tempistiche:  il giorno 18 dicembre 2012 : consegna foglio informativo e modulo di adesione, il giorno 21 dicembre 2012 termine ultimo di riconsegna modulo di adesione compilato. –  Una mamma preoccupata. Ecco la lettera

Condividi il post!

PinIt

6 commenti su “poesia di Natale, tempo pieno a Pertegada…..”

  1. Una Mamma preoccupata ha detto:

    Nel secondo foglio mancano alcune righe:
    – Mensa: Nell’orario scolastico delle 40 ore è compresa la mensa che viene considerata tempo scuola per cui la sua frequenza non è opzionale, ma obbligatoria.

    – Compiti per casa: i compiti vengono assegnati al venerdì per il lunedì. Durante i restanti giorni, possono essere date semplici e leggere consegne

  2. Una Mamma preoccupata ha detto:

    …continua dal commento di prima
    (ad esempio completare a casa in esercizio non finito, o una semplice scheda da colorare, ma durante la settimana, visto l’orario di 8 ore giornaliere, si cerca di non caricare gli alunni con compiti onerosi. A partire

  3. Una Mamma preoccupata ha detto:

    dalla classe terza si comincerà ad assegnare qualche lettura riguardante le attività di ricerca affrontate (storia, geografia, scienze) dando un congruo tempo di preparazione per lo studio (cadenza settimanale).

    Scusate per i tre commenti che volevano essere uno solo!

  4. una mamma ha detto:

    Ciao, ma non sarebbe più semplice e meno costoso dare la possibilità a chi desidera il tempo pieno di iscrivere i propri figli a Latisana con l’ uso di un pulmino? Sarebbe una prova per vedere quanti possano aderire…senza spendere un sacco di soldi per una struttura che ha tanto da fare ….

  5. il_bacucco ha detto:

    hai ragione. sei saggia e semplice…………….. si vede che non fai politica!!

  6. davide ha detto:

    Concordo sulla saggezza e semplicità del pensiero espresso… il problema è che già col sistema attualmente proposto siamo quasi al limite numerico per fare la prima a Pertegada… se promuoviamo la diaspora ci troveremo poi a fare le battaglie come al Paludo lo scorso autunno… un’amministrazione coraggiosa potrebbe però mutuare una proposta antica e lungimirante e, nei prossimi 5 anni, programmare la chiusura di tutti i poli scolastici periferici, la dismissione del relativo patrimonio immobiliare e l’investimento in un unico grande campus presso il centro studi del capoluogo… a quel punto tutto sarebbe davvero più semplice, tempo pieno, attività sportive, trasporti…

I commenti sono disabilitati.