Punto nascita a rischio chiusura, ci risiamo

Un nostro lettore (grazie) ci segnala questa articolo dal Piccolo on line:

http://ilpiccolo.gelocal.it/cronaca/2012/07/09/news/stop-ai-parti-a-gorizia-e-monfalcone-future-mamme-al-burlo-o-a-udine-1.5377554

In esso praticamente si afferma che la Regione ha deciso la cancellazione di ben quattro punti nascita su undici. L’articolista fa riferimento alla delibera 1083 della Regione Friuli V.G. nella quale si cita il parametro minimo di 500 parti all’anno, ma, ecco la novità, si auspica di tendere ai 1000 parti all’anno. In pratica verrebbero chiusi Gorizia, Monfalcone, Tolmezzo ed appunto Latisana. Ecco la delibera:

http://mtom.regione.fvg.it/storage//2012_1083/Testo%20della%20Delibera%20n%201083-2012.pdf

..e la parte significativa è questa:

….Preso atto che il medesimo Accordo, nel delineare il processo di riorganizzazione della rete assistenziale del percorso nascita ai fini del miglioramento della qualità, sicurezza ed appropriatezza degli interventi assistenziali, fissa in 500 parti/anno lo standard operativo minimo per l’attivazione/mantenimento dei punti nascita di I livello e raccomanda di tendere al parametro standard di almeno 1000 parti/anno…..

I numeri:  Punto nascita di Gorizia, fanalino di coda di tutto il Friuli Venezia Giulia con appena 347 nascite nel 2011, e per quello di Latisana (450 bebè). Un risultato invece mancato solo per un soffio da Monfalcone e Tolmezzo, fermi rispettivamente a quota 494 e 496 parti.

Cosa diranno ora il Sindaco di Latisana, il capo del PdL Daniele Galasso e il direttore dell’ASS 5 Paolo Bordon?

Se volete sapere tutto, leggete qui

http://www.medicoeleggi.com/argomenti02/fvg/bur/600923.htm

n.d.b. Siamo uscito oggi alle 18.00 con l’articolo perché alle 18.00 inizia il Consiglio Comunale, con la question time. Magari a qualcuno viene in mente di chiedere lumi….

Condividi il post!

PinIt