punto nascita, dimissioni, toniatti, internet e scuole

Chiusura punto nascita a Latisana, tu cosa fai?

Io qualcosa di dimostrativo l’ho fatto, e tu? Ovvio che il problema della chiusura del punto nascita di Latisana non si risolve solo qui a Latisana, ma chiedere la chiusura di Palmanova e lo spostamento del punto nascita restante a Latisana non mi sembra una corbelleria, anzi. Palmanova è attaccata a Udine e a Gorizia, Lignano Latisana e Bibione sono lontanissimi. Quindi una protesta, un gesto simbolico andrebbe fatto. Le dimissioni del Sindaco di Latisana sarebbero un gesto di protesta contro la Regione, contro chi ottusamente salva Palmanova e chiude Latisana, e poi viene a parlare di turismo e di sviluppo del territorio. Non si tratta di colpe, si tratta di far arrivare alla Regione la nostra protesta, la protesta del territorio. Io ho protocollato la seguente lettera:

Al Signor Sindaco di Latisana

Oggetto:: richiesta provvedimento al consiglio comunale.

Come disposto dall’art.20 dello statuto e dell’art. 9 del regolamento, il sottoscritto………. Con la presente chiede al Consiglio Comunale di sfiduciare il Sindaco chiedendo le sue dimissioni. Ciò in ragione della perdita del punto nascita dell’Ospedale di Latisana.

In fede….data e firma

……Non si possono chiedere direttamente le dimissioni, lo statuto prevede solo questo, ma è la stessa cosa. Io l’ho fatto, se lo faremo in due sarà il doppio di uno, in cinque una idea e in cinquanta un’opinione. Tu cosa fai per difendere il tuo Ospedale?

Latisana e Lignano, Regione e Provincia

Mentre Lignano chiede l’autonomia (vedi www.lignano-sabbiadoro.it ) Latisana si adopera per rafforzare il suo polo scolastico. Ecco in sintesi la delibera:

…confermare la volontà di mantenere la Dirigenza Scolastica a Latisana per l’Istituto di Istruzione Secondaria Superiore con le sedi associate l’I.T.E./I.P.S.S.C.T. “E. Mattei”, il Liceo Scientifico e il Liceo Linguistico “E. L. Martin”, l’I.T.I./I.P.S.I.A. “L. Plozner” e l’I.T.S.T. “Savorgnan di Brazzà” di Lignano Sabbiadoro; … confermare la volontà di rafforzare l’offerta formativa attraverso la proposta di istituzione dell’indirizzo “logistica e trasporti” per I.T.E./I.P.S.S.C.T. “E. Mattei”; ….  sollecitare Provincia e Regione, nelle sedi di propria competenza, a rivedere il piano dei trasporti scolastici regionali affinché gli studenti dei Comuni limitrofi possano essere facilitati al raggiungimento dei plessi scolastici ricompresi nel nostro centro studi, attualmente penalizzati da una rete di trasporti organizzata in senso verticale (nord-sud) piuttosto che in senso orizzontale (est-ovest); ….. trasmettere la presente alla Provincia di Udine per la relativa valutazione ed adempimenti.  Tutto come prima invece per asilo e elementari e medie.

Toniatti in svendita

Cala ancora il prezzo di acquisto dell’appartamento del Lascito Toniatti di Udine; dai 116 mila della prima cifra messa in bando, ora siamo arrivati a 85.000; tra un pò lo regalano…….

Arriva Internet

Dove? …in tutte le aule delle elementari di Viale Stazione. Bene, era ora.

Condividi il post!

PinIt

2 commenti su “punto nascita, dimissioni, toniatti, internet e scuole”

  1. Lucia ha detto:

    oltre a non avere l’asilo nido….ora ci togliete anche il punto nascita…..e poi mi sento dire …perchè non fai un figlio…..Latisana=un delirio, meglio trasferirsi…

  2. Barbara ha detto:

    Latisana è un paese per vecchi e di vecchi che non hanno voglia di essere infastiditi dalle nuove generazioni e che, a loro malgrado (e con una punta di mio personale compiacimento), si stanno trasformando – queste nuove generazioni – in famiglie non latisanesi, non friulane, e ancor di più non italiane. Non vivo più a Latisana perchè, come per moltissimi altri che se ne sono andati, non c’era davvero nessun futuro per me, lavorativo innanzitutto e di qualità di vita in seconda battuta. A conti fatti, seppur a malincuore e lontano dagli affetti, andare via da Latisana per me è stato un investimento sul mio futuro.

I commenti sono disabilitati.