punto nascita, lascito toniatti, premio letterario, consiglio comunale, consiglio comunale dei ragazzi, foto, menegaldo, commercio e barbara,

Nascere e invecchiare  a e di Latisana

Dunque due appuntamenti molto importanti per Latisana sono programmati subito dopo Pasqua. Il 4 aprile sono stati invitati tutti i candidati a governatore della Regione, a parlare del Punto Nascita di Latisana, e conseguentemente del servizio di pediatria per la zona comprese Lignano e Bibione e, più in generale, della sanità nella Bassa occidentale.  Per noi è una battaglia di chiarezza, che sosteniamo da mesi,  e a tutt’oggi abbiamo due certezze: la uscente giunta Tondo ha prodotto un documento ufficiale, mai smentito o modificato e che noi abbiamo, che impegna la Regione a chiudere i punti nascita con meno di 500 parti e addirittura quelli con meno di mille. La Serracchiani ha molto genericamente e politicamente parlato di rivedere le cose, ma ha anche detto che bisogna guardare agli standard europei, che, guarda caso, sono di 1.000 e anche 1.500 parti all’anno. Galluccio ha detto che ci rispondeva e ancora non l’ha fatto. Bandelli non pervenuto. Il confronto quindi speriamo possa chiarire le situazioni e impegni il/la vincitore/trice su posizioni molto chiare e non descritte in politichese. Il 5 aprile invece il Comune ha indetto una serata pubblica per parlare del Lascito Toniatti e della Città della Salute, praticamente rispondendo all’iniziativa della raccolta delle firme del Comitato Lascito Toniatti. Sono molto diverse le posizioni e accesi i toni della dialettica sul tema, speriamo che quella sera si possa discutere e capire tutto.  Qui sotto riportiamo la foto del banchetto della raccolta delle firme ieri al mercato di Latisana; erano due, uno in Via V.Veneto e l’altro in Piazza Garibaldi. —  segue  -.-  clicca —

Per Andrea Tognato e Antonio Dalla Mora

Copiamo dai commenti l’intervento di Barbara:

….Ottimo, le ultime attività aperte a Latisana in questi ultimi anni sono: – sale slot e per il gioco d’azzardo, – al posto della mitica Casa del Caffè una bottega di distributori a gettoni, – negozio di sigarette finte – negozio di apparecchi acustici. – pizzeria al taglio = attività adatte ad un paese dormitorio…..

Indubbiamente Barbara colpisce nel segno e segnala il fatto preoccupante, peraltro già detto molte volte, di tantissime vetrine chiuse e sfitte e il proliferare (una volta..) di banche e agenzie immobiliari. Resterebbe da chiedere ai due in titolo, assessore al commercio e presidente Ascom, quali sono i loro progetti per cercare di sviluppare il terziario a Latisana. Grazie.

Per il Sindaco

Riceviamo e volentieri pubblichiamo

Lettera aperta di un cittadino.  Spett.le Sig. Sindaco .  Le scrivo da questo blog perché è diventato sicuramente il mezzo più veloce ed efficace per raggiungere la sua Persona ed esprimere il mio disappunto in merito ad una questione ben precisa  fatta di moralità e buon senso. Giovedì sera una parte del consiglio comunale si svolgerà a porte chiuse per la famosa e annosa questione della cittadella della salute. Perché? Me lo sono chiesto più e più volte senza riuscire a darmi una risposta convincente nella mia limitata mente di cittadino. So benissimo che è un Suo/Vostro diritto, mi permetto però di farle notare alcune cose in merito, perché a mio giudizio contraddittorie col Suo agire. In un momento in cui si cerca in tutte le maniere di riavvicinare le persone a quello che è la buona  politica, fatta di trasparenza , di integrità morale, di glasnost (se lo ricorda questo termine Sig. Sindaco?) e di fatti concreti.  Lei invece che fa? Va controcorrente. Eppure negli ultimi 6 mesi sono più volte comparse sui giornali Sue dichiarazioni in difesa dell’operato della giunta e  dell’intera amministrazione. Quindi qual è il problema per cui viene svolta a porte chiuse?  io non ho votato per Lei ma, la ritengo una persona seria,  capace e preparata, Lei è anche il mio di sindaco, non solo di quel 34% che l’ha votato e per questo che le chiedo da cittadino la maggiore trasparenza possibile . D’altra parte se ha nominato una commissione  questa avrà prodotto un risultato o terrà segretato anche questo?

Mi auguro che anche Lei faccia parte di quel strano fermento di cambiamento che sta coinvolgendo un po’ tutto il mondo politico che si inizi un processo di perestrojka (altro termine desueto) al fine di riavvicinare e coinvolgere i cittadini alla vita sociale e politica del nostro bel Paese

Grazie della cortese attenzione  – Distinti Saluti – Menegaldo Luca

Foto

Nel nostro gruppo “solo foto di Latisana” di facebook, ci sono alcune belle foto, altre sono utili soprattutto a chi è lontano, per non dimenticare il paese da dove provengono. Oggi ne aggiungiamo ancora un paio. Vediamo chi si accorge di una……cosuccia…….

Riceviamo e volentieri pubblichiamo

Seduta pubblica del Consiglio comunale dei ragazzi. I giovani celebrano la Giornata mondiale dell’acqua. Sarà presentato anche il nuovo giovane sindaco, Emiliano Frattolin. Venerdì 22 marzo 2013, dalle 16.30. Sala ottagonale del Centro polifunzionale.  In occasione della Giornata mondiale dell’acqua, il Consiglio comunale dei ragazzi di Latisana, in collaborazione con l’Istituto scolastico comprensivo e la Biblioteca civica, organizza una manifestazione per sensibilizzare la comunità sul tema delle risorse idriche e della cooperazione. I 22 giovani consiglieri, che già un anno fa avevano proposto di attivarsi per l’iniziativa, hanno lavorato partecipando con slancio alla realizzazione dell’evento, col supporto dell’assessore alle politiche sociali Claudio Garbuio, del Settore affari generali del Municipio e dell’Informagiovani. Seduta pubblica del Consiglio comunale dei ragazzi.  La manifestazione si aprirà venerdì 22 marzo 2013, alle 16.30, nella sala ottagonale del Centro polifunzionale, con una seduta pubblica del Consiglio comunale dei ragazzi. In quella sede sarà presentato il nuovo sindaco, Emiliano Frattolin, eletto lo scorso 24 gennaio. Seguirà, alle 17, un’importante testimonianza da parte di Alessio Turco, giovane amministratore di Muzzana del Turgnano impegnato in attività di cooperazione internazionale con l’associazione “Chain Of Love”.  A corollario letture animate e musica proposte dall’associazione “Molino Rosenkranz”.  Fino al 5 aprile una mostra dei lavori sull’acqua.  A partire dal 22 marzo e fino al 5 aprile 2013, negli orari di apertura della Biblioteca e dell’Informagiovani, sarà inoltre possibile visitare la mostra dei lavori sull’acqua preparati dalla dai ragazzi della scuola primaria e dalla scuola secondaria di primo gradi di Latisana. Per le scolaresche e per i gruppi sarà possibile prenotare una visita accompagnata dalle mini-guide museali del Consiglio comunale.  L’evento si annuncia, quindi, come una grande festa, all’insegna della partecipazione: un’ottima occasione per riflettere tutti assieme sulla preziosità dell’acqua sotto molteplici punti di vista. L’ingresso è gratuito.

Il Premio Letterario

Il Premio Letterario Latisana per il Nord Est si allarga e quest’anno comprenderà anche Austria e Croazia, oltre alla Slovenia; un premio che a nostro avviso non ha alcun legame col territorio e con la popolazione, ma è solo una vetrina politica. Premi: 1.500 al primo. 1.000 al secondo e 500 al terzo.

Consiglio Comunale

Oggi giovedì alle 18.00 il co.co. L’argomento più spinoso, ovvero la commissione d’indagine sulla progettazione della Città della Salute, è all’ultimo punto all’o.d.g. e verrò discussa a porte chiuse; probabile vengano chieste le dimissioni da Vice Sindaco di Valvason.

Condividi il post!

PinIt

5 commenti su “punto nascita, lascito toniatti, premio letterario, consiglio comunale, consiglio comunale dei ragazzi, foto, menegaldo, commercio e barbara,”

  1. Valerio Formentini ha detto:

    Per il concorso “Una cosuccia”: le erbacce e la segnaletica orizzontale? O non ci sono più le scritte sul parapetto?
    Per il Premio Letterario consiglierei il cambio di nome: Premio Europa.

  2. il_bacucco ha detto:

    acqua valerio……… per il premio io proporrei di eliminarlo e sostituirlo con un premio riservato ai fotografi di latisana e dintorni, sono molti e bravi

  3. geppo ha detto:

    Puoi anche sognare di togliere il cubo arancione di Bergamin e metterci gli alberi ma comunque via Sottovopolo resta orribile, anzi il manufatto di bergamin fa parte dell’immagine di Latisana come è lo stabilie di Trevisan nonostate sia sprporzionata rispetto all’edificato di in piazza Indipendenza. E’ più relistico sperare di togliere dal centro l’ormai datata specchiera anni 80 della Friuladria .
    Secondo me è molto peggio la bassa qualità dei condomi di via Sottopovolo, specialmete quelli dell’ex Adriamotor e quelli di Porzio, scadenti, ma senzi interventi urbani si potrevvero ritinteggiare e fra i parcheggi antistati piantare delle alberatura stardale ad alto fusto così lì nascondiamo alla vista e gli appartamenti d’estare sono un po protetti dai raggi del sole.
    Siamo realisti purtoppo sono finiti i soldi per questi esercizi e/o sogni.

  4. il_bacucco ha detto:

    …bravo….

  5. Paolo Miotto ha detto:

    Voglio esprimere la mia ammirazione per l’iniziativa del “pirata”,sono sicuro che non tutte le persone che si avvicinano a quel banchetto siano disponibili a lasciargli dei commenti positivi,soprattutto conoscendo la storia dalle origini.Mi auguro che con tale impegno,riesca a raggiungere lo scopo che si è prefissato.

I commenti sono disabilitati.