Quanto manca per il sottopasso?

LLPP, overo Lavori Pubblici

Sono mesi e mesi che le ferrovie lavorano, con calma, molta calma, sul sottopasso ferroviario di Sabbionera; dopo la grande corsa per l’allagamento di Via Isonzo,  lavoro fatto molto in fretta e utilissimo a deviare il traffico pesante, ora tocca al completamento del buco sul lato ovest della statale 14. Facciamo un attimo un passo indietro: l’asfalto di Via Isonzo è molto rovinato, rovinatissimo dopo solo qualche mese di utilizzo; non sono un tecnico, ma buchi e crepe sono così evidenti…. Torniamo al buco: la struttura portante è completata da mesi e mancano solo le finiture, ma gli operai che lavorano nel cantiere, quando ci sono, sono pochi e lo stesso cantiere procede a rilento. Bello sarebbe se  qualcuno intervenisse per dare una accelerata, ovvero fare una telefonata, per avere l’opera completata prima delle elezioni. I pedoni provenienti da San Michele al Tagliamento ringraziano. A dirla tutta ringrazierebbero anche i molti automobilisti che tutti i giorni a tutte le ore si trovano bloccati, incolonnati se una vettura deve girare a sinistra verso l’Ospedale; basta che una vettura più imponente sia incolonnata per bloccare tutta la sfila, e il semaforo scatta rosso anche un paio di volte. Non sono un tecnico (già detto), ma due cose posso dirle:  a) non si poteva allargare il buco invece di farne un altro a fianco? In fin dei conti l’architrave sopra è stata spostata nel corso di una notte, bastava farla più lunga di 2 metri. b) non si riesce a fare una piccola rotonda in modo da evitare che una sola vettura blocchi tutto?   (leggi tutto  clicca)


A proposito di lavori pubblici, la caserma? Anche lunedì in consiglio comunale se ne è parlato e il candidato sindaco Salvatore Benigno ha tenuto a sottolineare l’importanza dell’operazione che rientra nel PISUS, Piano Integrato di Sviluppo Urbano Sostenibile, ed è stata fatta assieme al Comune di Ronchis ed a quello di Precenicco. Con questa operazione si potrà accedere  a generosi contributi regionali, ma intanto la caserma è ancora lì, mezza demolita e mezza no: si sbrigassero a finire quel lavoro! Ancora un paio di domande: l’illuminazione a Led? È stata prevista la sostituzione delle lampadine? Il semaforo di Paludo?….lo sistemiamo?? Ed infine un lavoro turisticamente importante: la pista ciclabile fino a Lignano Sabbiadoro…..magari entro l’estate grazie.

Condividi il post!

PinIt