ramandolo, condannata, primarie, rotonda a pertegada, premio nord est

Primarie PD: a Latisana vince Renzi

Questo l’esito delle votazioni per le primarie del centro sinistra a Latisana.

Renzi: 183; Bersani: 156; Vendola: 57; Puppato: 11 e Tabacci: 3. nulle: 1

Difformemente dal dato nazionale dunque a Latisana ha prevalso il rottamatore e la cosa non sorprende più di tanto. Da tempo il PD è in crisi a Latisana e il fatto che non si sia presentato alle recenti elezioni comunali col proprio simbolo la dice lunga sulla mancanza di persone capaci di rappresentare quello che una volta era il PCI, il PDS e poi i DS e ora PD. Latisana in Comune è rappresentata da un ex socialista ed un ex democristiano che non hanno mai avuto tessere del partito che fu di Berlinguer e solo ora, in vista delle regionali, probabilmente si riporterà fuori il marchio del PD. Latisana è un paese di centro destra e Renzi, a torto o a ragione, viene visto più spostato verso il centro. A far perdere Bersani anche la mancanza di un “apparato” che sia abituato ai rapporti provinciali e regionali, ovvero Latisana non è San Giorgio o Cervignano, per fare due esempi vicini. Buona la partecipazione: 411 sono parecchi, se si pensa al dato dei voti presi dal centro sinistra in tutta Latisana, tutta, alle comunali: 1266; qui si trattava di primarie con regole farraginose e si doveva pure pagare. Un ottimo risultato.

Latisana per il Nord Est

Domenica 2 dicembre alle 10.30 all’Odeon, cerimonia di premiazione del premio arrivato alla 19.ma edizione. I vincitori sono Claudio Segat e Alojz Rebula; particolari menzioni a Alessandro Banda e Miriam Goldstein. Parteciperanno il giornalista Rai Antonio Caiazza, gli attori Pierpaolo Sovran, Massimo Somaglino e la Scuola Comunale di Musica. Ospite anche il cantautore Gigi Maieron. Sponsor una banca e generoso contributo (25.000 euro) della Regione. Parallelamente ci saranno  a Ronchis, Rivignano e Santa Marizza di Varmo, iniziative per ricordare Elio Bartolini nel 90° anniversario della sua nascita e sesto della sua morte.

Rotonda di Pertegada sulla 354

Con la pubblicazione dell’avviso di avvio del procedimento e l’elenco degli espropriandi, parte l’iter burocratico prima e costruttivo poi della rotatoria di Pertegada sulla 354. Abbiamo già pubblicato il progetto definitivo che prevede lo scavo di un foto a cielo aperto proprio al centro della 354. Per far defluire il traffico sarà necessario realizzare una tangenziale che by passi il centro che, anche per la presenza di numerosi sottoservizi, verrà sconvolto dai lavori. Importante vedere i tempi di realizzazione, tenuto conto che a fine marzo 2013 c’è Pasqua. Inutile ricordare che, una volta realizzata la tangenziale, la rotonda diventerebbe inutile, se la tangenziale fosse larga a sufficienza.

Condanna: giocava al Casinò i soldi dei correntisti.

Ex dipendente delle Poste aveva perso due milioni di euro, ex dipendente condannata. 51 anni lei, S.C. di San Giorgio di Nogaro; 146 i clienti truffati dell’Ufficio Postale di Latisana. Tre anni e 10 mesi la pena oltre alla interdizione dai pubblici uffici. Nessun cliente danneggiato si è costituito parte civile; la dipendente, affetta forse da dipendenza dal gioco, spostava i soldi da un conto all’altro per nascondere le mancanze.

Segnaliamo per gli amanti del genere

L’Oro di Ramandolo. Il 3 dicembre in occasione della spremitura delle uve, ultimo atto delle vendemmia in 4 cantine-auditorium di Nimis (Ud)

Concerto del Gusto itinerante di Friuli Venezia Giulia Via dei Sapori dedicato all’Oro di Ramandolo. Il Ramandolo, prezioso e sontuoso vino dolce Docg da uva appassite vanto del Friuli, racchiude in sé tutte le sensazioni del gusto: la freschezza data da una sottile acidità, i toni importanti dei tannini e quelli del dolce avvolgente, tutti in armonia tra loro. I suoi profumi sono unici: dall’albicocca secca alle scorze di arancia candite fino al miele di castagno. Le uve – varietà Verduzzo giallo – daranno non un semplice mosto, ma un’essenza color ambra con sentori mielati che si trasformerà nell’Oro di Ramandolo (località in comune di Nimis- Ud, a cui deve il suo nome), alla cui nascita i ristoratori di Friuli Venezia Giulia Via dei Sapori e l’Associazione produttori di Ramandolo dedicheranno il 3 dicembre un raffinato Concerto del gusto, ultimo atto della vendemmia 2012. Il programma del Concerto del Gusto. Le melodie del Concerto del gusto Oro di Ramandolo prenderanno forma, profumo e sapore in 4 cantine-auditorium di  Ramandolo.

·        Dalle 19.30 alle 21.00 sarà aperto il check-in alla Trattoria Lis Campanelis di Nimis, all’entrata del paese (via Tarcento 8, tel. 0432.790042), dove i partecipanti potranno lasciare le loro auto. Qui saranno accolti con un aperitivo di benvenuto a base di prelibati prodotti della regione e riceveranno il bicchiere per le degustazioni, il menu-programma che conterrà tutte le indicazioni della serata e un braccialetto grazie al quale potranno accedere alle cantine.

·        La trattoria sarà luogo di partenza e di arrivo dei minibus che accompagneranno gli ospiti nelle 4 cantine, dove assisteranno alla spremitura delle uve passite, e quindi ai primi vagiti del Ramandolo 2012. Ad attenderli, ci saranno in ogni cantina 5 chef di Friuli Venezia Giulia Via dei Sapori, che cucineranno in diretta le loro creazioni ispirate all’autunno. I vini in abbinamento saranno quelli dei produttori dell’Associazione che, oltre al Ramandolo, proporranno anche Bianchi e Rossi classici.

·        I minibus faranno da navetta da una cantina all’altra (le distanze sono nell’ordine di qualche minuto), per cui i partecipanti avranno la possibilità di visitarle tutte nel corso della serata e di degustare complessivamente le 20 creazioni preparate per l’occasione dagli  chef di FVG Via dei Sapori.

·        Gran finale in una quinta location a sorpresa – deliziosa e romantica – dove tutti i produttori di Ramandolo presenteranno il loro nettare che accompagnerà i dolci appositamente creati, assieme a gelato, caffè e distillati.  Prenotazioni e informazioni: Friuli Venezia Giulia Via dei Sapori   Tel  0432 538752 ; sabato e domenica:  366 2919170 ; info@friuliviadeisapori.it , www.friuliviadeisapori.it

…il bacucco ci sarà

Condividi il post!

PinIt

5 commenti su “ramandolo, condannata, primarie, rotonda a pertegada, premio nord est”

  1. Sandro ha detto:

    Ritengo proprio una cosa incomprensibile ma soprattutto da idioti andare a pagare per votare chi poi ruberà i soldi e metterà in ginocchio proprio chi li ha mandati su!!! E’ come dare le chiavi di casa e il codice della cassaforte ai ladri!!!

  2. Severino ha detto:

    Espressione fuori Luogo caro Sandro quello di trattare da idioti chi va a votare, anche pagando 2€.
    Anche questa macchina delle primarie a delle spese da sostenere, malgrado il molto volontariato presente per il buon funzionamento.
    La politica serve più di quanto tu possa credere, quelli che rubano sono i “Singoli politici”, per questo va cambiata la macchina della Politica.
    Inoltre anche io pur avendo idee di destra, ho il diritto di scegliere l’avversario con cui confrontarmi, pertanto ritengo le primarie utili.
    molto importante in questo senso.
    Poi chi ruberà i soldi ? ci penseremo dopo, rubare e pur sempre ancora un reato !!
    Un pò meno Facebook e più partecipazione nella vita locale Latisanese non gusterebbe.
    Molti di voi a furia di vedere quelle immagini stupide su facebook, copiarle ed incollarle senza accertare le fonti e provenienza di tale stupidità, si e smarrito !

  3. Massimo Della Siega ha detto:

    Se chi ha votato Tabacci si fa sentire , gli offro una pizza .

  4. Severino ha detto:

    Se Tabacci si può fumare, vengo anche io a spese mie ! ha ha ha ….

  5. Sandro ha detto:

    Beh caro Severino, mi pare che i partiti ricevano già dei finanziamenti ” pubblici” e non trovo giusto che si facciano pagare per le spese che sostengono. Sono loro che ci invitano a votare il preferito…. ( venite a bere l’aperitivo che poi ve lo pagate anche!!) Semplicemente ho espresso un mio pensiero.

I commenti sono disabilitati.