rotonda killer, paludo, commercio, boxe e agenzia entrare

Rotonda Killer?

Non diciamo nulla, solo speriamo che l’incidente di ieri mattina che ha visto coinvolto il latisanese motociclista O.B. si risolva al più presto e senza danni seri. Una moto, un cordolo, una rotatoria, la 354 da Latisana a Lignano, tutte cose già viste purtroppo.

Lo strano caso delle case di Paludo, atto II°

Ieri abbiamo annunciato che il Comune di Latisana era stato chiamato in causa da una diffida stragiudiziale per il caso delle villette di Paludo, che vedete nella foto. Oggi entriamo più nel dettaglio     (leggi tutto, clicca)



del problema. In sostanza si tratta di abitazioni che, a detta dei denuncianti e a leggere le prove da loro allegate e evidenziate,  sono state costruite difformemente dal progetto e dalla autorizzazione del Comune, ma molto difformemente, e per questo il Comune viene chiamato a spiegare l’omesso o malaccorto controllo. Ma come fanno i denuncianti a d affermare cose così gravi? Lo possono fare grazie alla perizia disposta al CTU (Consulente Tecnico di Ufficio) dal Tribunale di Udine, incaricato di effettuare un sopralluogo e stilare una relazione. Partiamo dai nomi che noi, per correttezza anche se sono noti a tutti, indichiamo con le iniziali: i denuncianti sono il signor  C.C. 52enne di Latisana e la signora M.R. 32enne sempre di Latisana; colui che ha venduto le case è invece G.S. che ha realizzato le villette in virtù della Concessione Edilizia n. 4303 del 13 aprile 2007 e variante successiva. Dopo aver osservato problemi all’abitazione, la facciamo breve, veniva avviata la procedura al Tribunale per avere la relazione del CTU appunto nominato dal Tribunale e questa relazione, che si chiama “accertamento tecnico preventivo” afferma cose molto gravi, le riportiamo in sunto:

– occorre intervenire sulla trave di colmo di copertura e questo prima delle eventuali nevicate

– non ci sarebbe corrispondenza tra le opere e le attuali norme antisismiche

– ogni intervento deve tener conto della situazione giudiziaria

La conclusione dell’avvocato Angela Grego di San Miche al Tagliamento che segue la pratica è che vi sia una situazione di pericolo sia per gli abitanti che per la pubblica incolumità.

Da qui il coinvolgimento del Comune di Latisana che ora viene chiamato ad intervenire per risolvere quanto accaduto. Ci sono poi anche questioni procedurali e amministrative, come il rilascio della abitabilità e il legame che questa ha con la fornitura di servizi (enel e gas) ed inoltre la vicenda della stradella che appare inadeguata e da completare. Staremo a vedere. Ospitiamo, naturalmente, anche le dichiarazioni di terzi coinvolti.

Agenzia delle Entrate

Ci pare impossibile, dai….. attendiamo ..smentite…..magari con una telefonata……leggete qui di seguito cosa ci dice Egidio:

Vi sembra normale che nel comune di Latisana, l’Agenzia delle entrate abbia deciso che NON rispondono più al telefono, in nessun caso, per nessun motivo. E’ da inizio settimana che cerco ripetutamente di contattarli per una semplice informazione della durata di un minuto esagerando, ma nessuno mai mi risponde, alchè chiamo la direzione generale per capire cosa succede, e loro, informandosi, mi fanno sapere che a Latisana hanno deciso così, per non interrompere il lavoro con il pubblico non rispondono più al telefono, MAI. Quindi, se avete bisogno di una semplice informazione dovete chiedere permesso al lavoro, farvi la solita coda infinita, e per cosa? Perché loro non fanno il loro lavoro? Ho cercato di contattare il direttore, ma nemmeno quello risponde…. E con questo chiudo e lascio a voi tutti i commenti del caso… 

Attendiamo una telefonata chiarificatrice…… Se altri hanno avuto questa esperienza, ce lo dicano, grazie.

Clima nuovo tra Comune e operatori economici

Era soddisfatto l’assessore alle attività produttive e turismo Andrea Tognato, dopo il primo giro di consultazioni con le categorie; ad essere chiamati in Municipio sono stati gli esponenti del comparto agricolo, i commercianti e gli artigiani. Problemi generali e problemi specifici (discarica per inerti, nutrie, attenzione verso le frazioni ecc ecc) si sono sovrapposti in queste riunioni che avevano il duplice scopo di confermare la disponibilità della nuova giusta al dialogo costruttivo e quello di ascoltare le esigenze e le aspettative delle categorie. Ora, dopo la relazione in giunta ed il via libera dall’organo collegiale, nuova serie di appuntamenti per andare nello specifico dei progetti e delle iniziative.

Domani boxe


Domani, sabato 23 luglio alle 21.00 a Aprilia Marittima, piazzetta Imbarcadero, XII edizione del Trofeo  Aprilia Marittima Memoria Cav. Bruno Canova; sul ring esponenti della nobile arte della Bassa friulana, di Udine e di Codroipo.

Condividi il post!

PinIt