roy paci, lirica in aprilia, processione e sporcizia, vendesi e oratorio

Roy Paci e gli Aretuska

Sara la musica travolgente e coinvolgente del trombettista Roy Paci e del gruppo degli Aretuska a chiudere il Settembre DOC, domenica 9 settembre in Piazza Indipendenza con ingresso gratuito. La band del musicista siciliano è capace di sonorità travolgenti e di grandi coinvolgimenti del pubblico, chiamato a partecipare, cantare e ballare assieme al gruppo: ottima scelta.

Processione e pulizie

Tutto è pronto a Sabbionera per la grande processione di domenica sera; palco al posto del parcheggio (qualche lamentela per l’anticipo) festoni lungo le strade, operai intenti a rattoppare i buchi sul selciato di Via Rocca, macchine inutilmente all’opera per pulire, davanzali lavati per pulire dove passa il Vescovo, pardon, il Cardinale. Ma che ne dite, signori Assessori ai Lavori Pubblici e al Turismo, viste che spesso siete assieme, perché assieme non fate pulire questa schifezza che tutta la gente vedrà domenica? Ecco le foto, non serve dire dove sono state scattate, gli assessori lo sanno benissimo. (le foto in fondo)

Grave

Nei vari commenti, si parlava anche di Oratorio; una lettrice ci ha mandato poche righe di una gravità inaudita. Essa, in poche parole, descrive la sconfitta di un paese e delle sue istituzioni, che hanno dovuto soccombere  nei confronti di pochi scalmanati. Se passa questa logica incredibile, non ci sarebbero più regole e libertà. Allarghiamo il ragionamento ipotetico: qualcuno spacca delle bottiglie al bar e si chiudono i bar, qualcuno si ubriaca a un concerto e non si fanno più concerti; qualcuno invade un campo di calcio e si chiude il campionato, qualcuno protesta in piazza e si chiude l’Italia intera. Certe volte la questione di principio diventa questione di vita. A mio parere l’Oratorio andava tenuto aperto e dovevano intervenire le Istituzioni: darla vinta a quattro bulli è l’anticamera dell’inciviltà.

Ecco comunque il suo commento:

“L’oratorio è chiuso in quanto struttura privata. Non era più un posto sicuro, sono stati malmenati bambini e adulti, non si sono rispettate le persone e le strutture…uso e non pulisco… rompo tanto non è mio ecc. La comunità ha il suo oratorio, semplicemente per entrare si chiede permesso, e si rispettano le regole di civiltà e buona educazione. Per tutti quelli a cui gli orari stanno stretti a 100 metri ci sono i giardini… che guarda caso sono frequentati, in parte, dagli “sfrattati”, imbrattamenti inclusi.”

Lirica in Aprilia Marittima

Sabato 25 agosto – ore 21.15, in Aprilia Marittima, Piazzetta Imbarcadero, la manifestazione “Lirica ad Aprilia”,  ottava edizione, quindicesimo concerto. Alessandro Cortello, tenore; Omar Camata, baritono; Alessandra Sagelli, pianoforte; musiche di Donizetti, Rossini, Verdi, Gounod. Ingresso libero. Con il patrocinio della Città di Latisana e la collaborazione del Circolo Nautico di Aprilia Marittima e dell’Associazione “Artisana”. In caso di maltempo il concerto si terrà in Viale della Murena 43 (edificio all’ingresso di Aprilia Marittima)

A.A.A. Vendesi

Il Comune ci riprova a vendere immobili, nonostante il periodo non sia dei più propizi; ecco il dettaglio. Terreno in Pertegada, con accesso da Via Forte, zona B2, 1.060 metri quadrati, 68.900 euro. Terreno con rudere, a Pertegada Via del Molo al confine con Precenicco, 1.206 metri con rudere da 5,5 vani, 35.000 euro.  Stessa zona, confini non ben identificati ( così è scritto), zona agricola con fabbricato di mq. 53; terreno di 1.333 metri quadrati, 3.500 euro.  A occhio molto conveniente il terzo, a leggere quello che c’è scritto. Farsi avanti entro il 12 settembre.

Condividi il post!

PinIt

Un commento su “roy paci, lirica in aprilia, processione e sporcizia, vendesi e oratorio”

  1. teresa ha detto:

    ehi Bacucco ….con queste foto ci inviti a nozze!!!!
    Ieri passando in centro ho notato che erano passate le macchine per la pulizia della strada ma ormai a distanza di oltre 1o giorni e hanno “sapientemente”girato attorno alle macchie (vedi le righe bianche lasciate dalle spazzole) .
    Quelle macchie rimarranno indelebili , ogni donna e uomo che minimamente sa pulire sa che o si previene il danno mettendo teli protettivi o si pulisce subito con appositi prodotti…..ma chi controlla chi in queste situazioni ?
    nessuno…..non è mai compito di nessuno .
    Teresa

I commenti sono disabilitati.