Sabato: enduro in spiaggia; teatro; gita a vedere il Museo; elettorale; Carnevale; Paperopoli; il drone sopra Pertegada

Teatro

Venerdì 15 gennaio all’Odeon “Butterfly”, una produzione del Balletto di Siena.

Gita

Sabato 16 gennaio il “Filobus n° 75” porterà i ragazzi delle elementari accompagnati da un adulto a Udine, al Museo Etnografico per visitare la mostra “Luce e paesaggi nel Natale di Stepan Zavrel. Partenza da Latisana alle 13.15 e ritorno alle 18.30; info in Biblioteca.

Enduro in spiaggia

Vedi www.lignano-sabbiadoro.it

Carnevale

Manca pochissimo al Carnevale, il martedì grasso è il 9 febbraio e Venezia ovviamente ha già allestito il suo ricco programma di avvenimenti. Qui da noi? Un Grande Ballo in Maschera, una celebrazione dei ricchi e dolci piatti del carnevale, un qualche concorso o altro ???… speriamo bene.

Il drone

Bellissimi video, molto suggestivi, con le riprese effettuate da un drone, sopra Pertegada; per vederli andate sulla pagina facebook sei di Pertegada se.. Complimenti.

Elettorale

Già se ne vedono le avvisaglie; la prossima campagna elettorale per le amministrative verrà giocata, almeno nelle grandi città, principalmente su due filoni: la corruzione e l’immigrazione. Nelle località piccole come Latisana questo può essere un problema; atteso che (spero) di corruzione a Latisana nessuno voglia parlare, l’altro tema mi inquieta parecchio, perché destabilizzante, pompato dai mass media e, soprattutto, tende a radicalizzare le posizioni, dimenticandosi che si tratta appunto di elezioni amministrative. Guai per candidati ed elettori, guai ad accettare di spostare il focus dal tema locale a quelli ideologici: ci sono solo rischi e soprattutto si perde di vista l’obiettivo del bene comune locale. Turismo, assistenza e sanità, occupazione, commercio ed artigianato, agricoltura ed attività produttive, cultura e scuola, tempo libero e aggregazione sociale: questi e altri simili devono essere i temi della prossima campagna elettorale. Diffidate di chi parlerà di unioni gay, di musulmani o di clandestini o di tangentopoli. Sono argomenti che nascondono i fatti e allontanano dall’analisi locale.

… e a Paperopoli, che si dice?

Una “M” in comune. Venerdì il Messaggero Veneto ha pubblicato un lungo intervento a firma Gianfranco Moretton dal titolo “ Il punto nascita di Latisana si può salvare”. Ora non entro nel merito del fatto in se e se chi scrive ha titolo per illudere o incoraggiare la popolazione della zona. Quel che meraviglia è che lo stesso pezzo, identico per una grande parte, è apparso sulle pagine del Comitato Nascere a Latisana a firma di Giorgio Mattassi; grazie a chi ce lo ha segnalato. M&M appunto e oltre alla “M” hanno in comune il fatto di essere stati entrambi assessori regionali, ovvero gente che ha avuto le mani in pasta nelle decisioni più importanti. Curiosa davvero la doppia firma per un pezzo sostanzialmente uguale; cavoli loro ovviamente, magari la prossima volta faccio copia incolla e lo firmo anche io.

Face_off

Condividi il post!

PinIt

6 commenti su “Sabato: enduro in spiaggia; teatro; gita a vedere il Museo; elettorale; Carnevale; Paperopoli; il drone sopra Pertegada”

  1. maddalena spagnolo ha detto:

    Caro Bacucco, il tema dell’immigrazione è fondamentale a tutti i livelli e soprattutto, con questa politica statale e regionale, a livello comunale. Anche le questioni che pone l’ingresso di così tanti mussulmani ci coinvolge a tutti i livelli come dimostrano gli orribili episodi di Colonia ed i mille che succedono in Italia. Vuoi che a Latisana vengano ospitati profughi? Se la pensi così mettici la faccia (se pulita e chiara) e proponiti alle amministrative con questo tuo programma e fai politica a viso scoperto. Volentieri continuo la discussione su questi punti sul mio profilo facebook o via email (maddalena@avvocatospagnolo.eu), non su questo blog così di parte. Mandi

  2. Paolo ha detto:

    Sottoscrivo in toto l’articolo del Bacucco in tema elettorale.
    Mi auguro di cuore che i giovani, unica nostra speranza, sappiano cogliere i veri obiettivi di una buona amministrazione e soprattutto sappiano affrancarsi da una classe politica rappresentata dai vari M&M che appartengono ad una generazione (di cui anch’io purtroppo faccio parte) che già troppi danni ha fatto al nostro paese.
    Spero che simili personaggi si facciano da parte a godersi la loro “sudata” pensione.
    Abbiamo bisogno di aria fresca.

  3. riccardo ha detto:

    attendiamo tutti trepidanti le politiche anti-immigratorie locali della Lega. Certamente coerenti alla Bossi-Fini: l’inapplicabile legge che, oltre a non aver fermato nessuno, ha pure fatto un grande regalo al caporalato agricolo, al lavoro nero ed alle mafie. Sarà per questo che adesso la Lega piace anche a sud ! Ma continueremo la discussione su un profilo facebook “non di parte” come solo quello di un noto personaggio politico può essere

  4. barbara ha detto:

    Non mi sembra proprio che il più grande problema di Latisana sia l’immigrazione e “i mussulmani” (tra questi, la dott.ssa spagnolo include anche i mussulmani di origine italiana? O è solo questione di passaporto?). Ma perché non parliamo di cose vere?? Di corruzione ad esempio, anche locale, che ci danneggia tutti, di investimenti mancati, di politiche del lavoro, di PROGETTI!! La Lega non ha progetti se non quelli atti a terrorizzare chi li sta ancora a sentire. E infine, ringraziamo il cielo che ci sono le badanti extra europee a pulire il sedere ai nostri vecchi! Di noi chi è che lo farebbe? Preferiamo di gran lunga fare la stagione e poi vivacchiare con la disoccupazione. Quindi caro bacucco ancora una volta ti do ragione!

  5. Paolo Miotto ha detto:

    Bravo Bacucco,come al solito hai smascherato chi,indicando la luna,vede il dito!!

  6. Severino ha detto:

    Quel aria fresca che spera Paolo di trovarla magari in M5S. Non credo sia un problema per la nostra località, e meglio coprirsi potrebbe far male.
    le politiche anti-immigratorie locali della Lega, sono importanti e da non sottovalutare, anche se il nostro Sindaco si e già espresso in merito con la Prefettura di Udine per la non accoglienza, prima i cittadini di Latisana.
    Nessuno vi vieta di ospitarlo a casa vostra naturalmente, la responsabilità e vostra.
    La Lega a già i suoi progetti che sono sempre quelli della passata edizione, si e aggiunto solo il processo immigrazione irregolare e clandestino (dico clandestino) e la sicurezza del territorio che va potenziata.
    Non sono naturalmente inclusi i mussulmani di origine italiana e regolari, ne abbiamo diversi a Latisana e mi sembra sia tutta gente a posto che rispetta la nostra cultura e le nostre leggi. i riferimenti sono sempre riferiti per i clandestini, i regolari non hanno problemi
    Molti di voi fanno finta di non capire, tipo Barbara ed i suoi giochetti di parole, chi usa i punti interrogativi almeno che non siano per domande generalmente sono le persone che non capiscono.
    Poi si a pure il coraggio di parlare di corruzione ad esempio, anche locale, che ci danneggia tutti, ma di cosa state palando, a qualcuno risulta che ci siano stati casi di corruzione a livello locale ? se SI ditelo, vorrei saperlo anche io.
    smascherato chi? Paolo Miotto”..
    Non voglio commentare la Bossi-Fini, che spero sia approvata, malgrado malgrado l’ostruzionismo M5S.

I commenti sono disabilitati.